Bilanciamento del bianco con il Teflon

Macro, street, studio, natura, sport, illuminazione, preparazione di un set, ecc...

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda Pagio94 » sab lug 06, 2019 9:33 pm

Stamattina per curiosità mi sono messo a cercare qualche cosa in più sulle carte per il bilanciamento del bianco. In genere c'è una gran confusione tra 18%, 50%, neutralità e così via quindi ho provato a chiarire un attimo il discorso nella mia testa. Nel cercare qualcosa che potesse essermi utile senza spennarmi ho trovato questo articolo. Praticamente parlano di come un'ottima alternativa alle carte in vendita per il bilanciamento si possa usare un oggetto (loro usano una gomma, alcuni nei commenti usano vecchie carte di credito) avvolto in più strati di teflon, fino a che non si veda più l'oggetto sotto. Questo perché a quanto pare il teflon, come materiale, si avvicina molto alla neutralità e si limita a riflettere la luce che gli arriva addosso. Il tutto è corredato da prove fotometriche.

Ho provato oggi con una vecchia carta di credito e devo dire che i risultati non sono per niente male, soprattutto sono molto consistenti. L'unico difetto è che se ancora si vede un poco ciò che c'è sotto (magari perché gli strati di teflon in quel punto non sono abbastanza) il contagocce di lightroom sballa di un intervallo fra i 50 e 250 kelvin. Invece per la correzione in camera sembra andare estremamente bene.
Pentax K5, Sigma EX DC 10-20mm f/4-5.6, Tamron adaptall2 60-300mm f/3.8-5.6, Cosina Cosinon-S 50mm F/1.7, Metz 54 MZ-3+sca300+sca370+sca3701, Metz 30BCT4, Metz 45CT1.
portfolio di lavoro
Avatar utente
Pagio94
senior member
 
Messaggi: 258
Iscritto il: mer set 27, 2017 7:00 pm
Località: Genova
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda emmefanatico » sab lug 06, 2019 10:25 pm

Grazie mille, ottima cosa da sapere :)
C'è un minuscolo errore nell'articolo... alla fine, quando dice che più alto il segnale, più basso il rumore... ovviamente è una semplificazione... il rumore è in genere più alto nelle zone chiare che in quelle scure, è il SNR ad essere molto migliore.
Cambia nulla... prossima spedizione da Bricoman investirò un euro in teflon anch'io :ook:
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4401
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda fanagot » dom lug 07, 2019 10:44 am

Mi pare l'ucas
Il bilanciamento del bianco si fa su un oggetto neutro.
Uno qualunque. Non unoqualsiasi, che non è neutro :asd:
Io uso un foglio, la cosa più banale che esista
I cartoncini al 18%, servono per l'esposizione, perché gli esposimetri su quello sono tarati.
Esponente su un foglio bianco, e ci verrà una foto grigia 18%
Se poi l'avete, ovviamente va bene anche per il bianco, essendo neutro
Ma mettersi a ricoprire una carta di credito di teflon... se proprio vi divertite, va bene uguale
:cincin:


Edit, ho letto ora l'articolo. Ottimo metodo, se uno vuole avere in tutte le foto una gomma :facciac:
Io, il bilanciamento manuale, lo faccio prima di scattare. Usando la funzione apposita della macchina. E la gomma o cc non vanno bene, troppo piccole
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 29950
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda emmefanatico » dom lug 07, 2019 12:15 pm

sarà anche l'U.C.A.S.. ma io di fogli, anche del tipo da fotocopie, ne ho visti di tutte le sfumature... me ne accorgo quando finisco la risma.
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4401
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda Pagio94 » dom lug 07, 2019 12:18 pm

fanagot ha scritto:Ma mettersi a ricoprire una carta di credito di teflon... se proprio vi divertite, va bene uguale

sei solo invidioso perché non provi la stessa gioia nello smanettare inutilmente :prrrt:


:cincin:
Pentax K5, Sigma EX DC 10-20mm f/4-5.6, Tamron adaptall2 60-300mm f/3.8-5.6, Cosina Cosinon-S 50mm F/1.7, Metz 54 MZ-3+sca300+sca370+sca3701, Metz 30BCT4, Metz 45CT1.
portfolio di lavoro
Avatar utente
Pagio94
senior member
 
Messaggi: 258
Iscritto il: mer set 27, 2017 7:00 pm
Località: Genova
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda emmeci » dom lug 07, 2019 3:41 pm

Il vero pentaxiano si porta dietro un tagliere di teflon, un lato lo lascia intonso e, nel caso, lo usa per il bilanciamento del bianco, l'altro lato viene usato per affettarci sopra i salumi per ristorarsi tra uno scatto e l'altro! :teach:
Avatar utente
emmeci
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 8540
Iscritto il: gio mar 20, 2008 10:49 am
Località: Genova - Levante
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda fanagot » dom lug 07, 2019 4:05 pm

emmefanatico ha scritto:sarà anche l'U.C.A.S.. ma io di fogli, anche del tipo da fotocopie, ne ho visti di tutte le sfumature... me ne accorgo quando finisco la risma.

Sarai mica genovese ? :facciac:
Io compro carta bianca :prrt:
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 29950
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda emmefanatico » dom lug 07, 2019 4:17 pm

fanagot ha scritto:
emmefanatico ha scritto:sarà anche l'U.C.A.S.. ma io di fogli, anche del tipo da fotocopie, ne ho visti di tutte le sfumature... me ne accorgo quando finisco la risma.

Sarai mica genovese ? :facciac:
Io compro carta bianca :prrt:


...si fa presto a dire "bianca"...
E comunque no, anche carte diverse della stessa marca (Fabriano, non Spendomeno) hanno bianchi diversi, anche di parecchio.
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4401
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda ntx » dom lug 07, 2019 5:09 pm

Per il bilanciamento del bianco ho usato di tutto: cartacce in terra, inserti bianchi nelle scarpe da ginnastica, segnaletica orizzontale e verticale, nuvole... ma soprattutto ho usato la logica della percezione ovvero rendere neutro ciò che in una scena ci si aspetta essere neutro.
Se per i primi il bilanciamento che si ottiene è forse impreciso a livelli rilevabili solo tramite misurazione, il bilanciamento in base alla logica della percezione restituisce risultati che sono percepiti come piacevoli e naturali... in tanti casi anche come più piacevoli e più naturali rispetto ad un bilanciamento corretto e rigoroso.

Ad essere pedanti con il bilanciamento del bianco in buona sostanza non si vince niente. Esserlo (pedanti) è utile solo se il progetto che si sta realizzando lo richiede esplicitamente.

Per il resto se proprio la K-3 sbaglia (e già qui...) ho sempre un foglio bianco nello zaino... foglio che, come per qualsiasi altro riferimento più o meno autocostruito, va orientato nel modo giusto rispetto alla sorgente luminosa poichè al variare dell'incidenza varia il mix luce diretta / luce diffusa.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14292
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda Giovanni77 » dom lug 07, 2019 5:14 pm

emmeci ha scritto:Il vero pentaxiano si porta dietro un tagliere di teflon, un lato lo lascia intonso e, nel caso, lo usa per il bilanciamento del bianco, l'altro lato viene usato per affettarci sopra i salumi per ristorarsi tra uno scatto e l'altro! :teach:


Il tagliere va di legno... Un sonysta raccontava di usare il bianco del grasso di salame avanzato.... Brutta gente....
Dio creò il cibo,
il Diavolo i cuochi,
e poi arrivarono i Pentaxiani!
Avatar utente
Giovanni77
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: ven set 30, 2011 11:50 am
Località: Zena
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda old_kappa » dom lug 07, 2019 5:30 pm

emmefanatico ha scritto:
fanagot ha scritto:
emmefanatico ha scritto:sarà anche l'U.C.A.S.. ma io di fogli, anche del tipo da fotocopie, ne ho visti di tutte le sfumature... me ne accorgo quando finisco la risma.

Sarai mica genovese ? :facciac:
Io compro carta bianca :prrt:


...si fa presto a dire "bianca"...
E comunque no, anche carte diverse della stessa marca (Fabriano, non Spendomeno) hanno bianchi diversi, anche di parecchio.

Anche i rocchetti di teflon non sono tutti bianchi allo stesso modo.
Ti ricordo che per ogni Tracolla acquistata una significativa parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza.
Comprala qui:
viewtopic.php?f=2&t=87613
Avatar utente
old_kappa
mastro di pastiera
 
Messaggi: 6158
Iscritto il: dom set 21, 2008 4:58 pm
Località: San Giorgio a Cremano
Skype: franappo1
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda emmefanatico » dom lug 07, 2019 5:44 pm

ntx ha scritto:Per il bilanciamento del bianco ho usato di tutto: cartacce in terra, inserti bianchi nelle scarpe da ginnastica, segnaletica orizzontale e verticale, nuvole... ma soprattutto ho usato la logica della percezione ovvero rendere neutro ciò che in una scena ci si aspetta essere neutro.
Se per i primi il bilanciamento che si ottiene è forse impreciso a livelli rilevabili solo tramite misurazione, il bilanciamento in base alla logica della percezione restituisce risultati che sono percepiti come piacevoli e naturali... in tanti casi anche come più piacevoli e più naturali rispetto ad un bilanciamento corretto e rigoroso.

Ad essere pedanti con il bilanciamento del bianco in buona sostanza non si vince niente. Esserlo (pedanti) è utile solo se il progetto che si sta realizzando lo richiede esplicitamente.

Per il resto se proprio la K-3 sbaglia (e già qui...) ho sempre un foglio bianco nello zaino... foglio che, come per qualsiasi altro riferimento più o meno autocostruito, va orientato nel modo giusto rispetto alla sorgente luminosa poichè al variare dell'incidenza varia il mix luce diretta / luce diffusa.

Ciao
Jenner


In realtà a me serve abbastanza (riproduzioni), ma non per questo spendo 100€ per uno di quegli aggeggi che vendono a cinquanta volte il costo di produzione.
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4401
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda Pagio94 » dom lug 07, 2019 7:01 pm

ntx ha scritto:è utile solo se il progetto che si sta realizzando lo richiede esplicitamente.

Nel mio caso purtroppo, è richiesto. Per le case di solito me ne frego completamente, l'awb e il flash fanno un lavoro più che sufficiente, da un paio di mesi però ho iniziato a fare food per un'agenzia di milano e l'awb ha problemi assurdi tra uno scatto e l'altro in una scena fissa dove l'unica cosa che cambia è il cibo fotografato. Per spendere dai 50 ai 100 euro per una cosa che si sporca e deteriora nel tempo e che dovrò ricomprare preferisco spendere un paio di euro per un rocchetto di teflon e avvolgerlo attorno a qualcosa. Si deteriora uguale ma almeno spendo molto meno nel tempo.

fanagot ha scritto:Io, il bilanciamento manuale, lo faccio prima di scattare. Usando la funzione apposita della macchina. E la gomma o cc non vanno bene, troppo piccole

Ho appena verificato, dopo aver dato qualche strato in più sulla mia carta, che il risultato non cambia con il metodo teflon fra farlo in fotocamera o in lightroom. Cambia al massimo un + o -1 nella tinta. Oltretutto ora che non si vedono più le scritte sotto della carta originale, il risultato è coerente in ogni punto e non ho più errori fra i 50 e i 200k.

emmeci ha scritto:sopra i salumi per ristorarsi tra uno scatto e l'altro! :teach:

Ecco perché ho sempre un Varzi e un Sant'olcese nello zaino :asd:
Pentax K5, Sigma EX DC 10-20mm f/4-5.6, Tamron adaptall2 60-300mm f/3.8-5.6, Cosina Cosinon-S 50mm F/1.7, Metz 54 MZ-3+sca300+sca370+sca3701, Metz 30BCT4, Metz 45CT1.
portfolio di lavoro
Avatar utente
Pagio94
senior member
 
Messaggi: 258
Iscritto il: mer set 27, 2017 7:00 pm
Località: Genova
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda fanagot » dom lug 07, 2019 9:43 pm

Premesso che, anche se il WB fosse perfetto, il risultato finale dipende da dove e come guarderai gli scatti, e dall'occhio di chi li guarda, ma col foglio di carta fotografica bianco hai provato?
:facciac:
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 29950
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Bilanciamento del bianco con il Teflon

Messaggioda Pagio94 » dom lug 07, 2019 9:57 pm

Ne sono consapevole. Per ora mi baso su come lavora il selettore di lightroom, sulla calibrazione del mio monitor e sul fatto che la copertura sia abbastanza vicina (circa 93-95%) al pieno srgb.

Posto che l'unica carta fotografica che avevo era della Prink economica lucida 10x15 per inkjet vecchia di una ventina d'anni (ma rimasta ferma tutto questo tempo) e immagino che non sia la cosa da usare, l'ho provata per bilanciare e posso dirti già che i risultati viravano molto verso il freddo. Per gioco l'ho usata per scattare un saggio di danza due settimane fa e non mi è piaciuto il risultato. Di due calibrazioni in camera avevo ogni volta risultati diversi.
Pentax K5, Sigma EX DC 10-20mm f/4-5.6, Tamron adaptall2 60-300mm f/3.8-5.6, Cosina Cosinon-S 50mm F/1.7, Metz 54 MZ-3+sca300+sca370+sca3701, Metz 30BCT4, Metz 45CT1.
portfolio di lavoro
Avatar utente
Pagio94
senior member
 
Messaggi: 258
Iscritto il: mer set 27, 2017 7:00 pm
Località: Genova
 

Prossimo

Torna a Tecniche di scatto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti