Stitching e lunghezza focale

Macro, street, studio, natura, sport, illuminazione, preparazione di un set, ecc...

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Stitching e lunghezza focale

Messaggioda emmefanatico » lun mar 26, 2018 3:52 pm

Nel w.e. ero a Rovigo, e siccome ero per lavoro ho portato solo il 18-55.
Ora, ho fatto delle foto a un paio delle bellissime torri della città (3 scatti landscape stitchati in post), e notato come sarebbe stato più efficiente aumentare la lunghezza focale mano a mano che l'inclinazione della macchina variava rispetto al primo scatto "in bolla".

Dato che il variare la lunghezza focale non ha impatto sulla prospettiva, direi che si può fare, e questo consentirebbe di avere maggiore uniformità di dettaglio (la cima della torre viene successivamente "stirata" per ovvie ragioni prospettiche).

Nell'attesa che mi capiti sottomano un'altra torre, c'è qualche altro che usa questo metodo?
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4430
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda xyennio » lun mar 26, 2018 4:16 pm

sicuro che aumentare la focale non cambi le relazioni prospettiche?
non capisco perchè dovresti fare questa cosa...
comunque l'esperto del panorama per le architetture dovrebbe essere ntx, lui ti saprebbe dire quanti scatti fare, a che focale, e quale tipo di unione fare in pp
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4795
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda unoqualsiasi » lun mar 26, 2018 4:27 pm

La prospettiva è in relazione SOLO con il punto di ripresa, non con l'angolo di campo.
Cosa succeda in stitching facendo quello che dice lui non lo so, ma siccome non si consuma pellicola si potrebbe anche provare.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30627
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda ntx » lun mar 26, 2018 4:37 pm

emmefanatico ha scritto:Nell'attesa che mi capiti sottomano un'altra torre, c'è qualche altro che usa questo metodo?


Conosco molte persone che usano metodi per avere più problemi di quelli che potrebbe avere. Variare la focale non è dei più efficente ma qualche bega in più te la da sicuramente.

In linea di massima tu puoi fare quasi qualsiasi cosa se per l'assemblaggio dello stitching usi un software coi contro-cosi... nella fattispecie Hugin te lo consente e non ci sono particolari problemi (se lo sai usare, ovviamente). Per capirci: io c'ho assemblato panorami fatti con scatti a diverse focali e con diverse rotazioni della fotocamera. Tanto Hugin, attraverso i punti di controllo, determina anche la distorsione dell'obiettivo (sia il barilotto che il pin-cushion).
In un caso come il tuo, e per evitare ogni impazzimento, scatto l'intero panorama con la focale finale. Escono tanti scatti alla base (vicina) e pochi all'apice (lontano). La variazione focale me la eviterei per avere omogeneità, ad esempio, sulle eventuali aberrazioni e sulla risolvenza generale. Con il 50-200 terrei costante la focale anche per una questione cromatica (lato tele è un po' più freddo come colori).

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14335
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda emmefanatico » lun mar 26, 2018 4:54 pm

Aaah risolvi variando il numero degli scatti, capito. Beh forse è anche più razionale...
Sì un tutorial su Hugin e su diverse focali l'avevo anche trovato, ma era per avere più dettaglio in una montagna e meno nel cielo (meno necessario).
Grazie delle risposte :cincin:
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4430
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda ntx » lun mar 26, 2018 5:04 pm

emmefanatico ha scritto:Sì un tutorial su Hugin e su diverse focali l'avevo anche trovato, ma era per avere più dettaglio in una montagna e meno nel cielo (meno necessario).


Detta così, posso già affermare con un buona certezza che la composizione dello scatto* non è un granchè. Cerca di figurare bene quello che sarà il taglio finale (inclusa la proiezione da usare...) perchè in uno stitching non ci sono parti che valgono meno di altre (è questo che rende difficoltoso il fare panorami).

* - con scatto intendo il risultato dello stitching.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14335
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda emmefanatico » lun mar 26, 2018 5:19 pm

Mi ero sbagliato, era sul sito della Kolor (Autopano).

http://www.kolor.com/wiki-en/action/vie ... _stitching

A me pare abbastanza razionale... poi se uno vuole il massimo dettaglio anche nelle nuvole, e le stesse non si muovono troppo velocemente... io robe a questa maniera non credo le farò mai (anche perché di avere un file da 200 o quanti sono MP non mi importa assolutamente niente)

___

Ripensandoci fare più scatti alla base peggiora ulteriormente le cose, perché aumenta ulteriormente il dettaglio alla base, mentre in cima resterà sempre la singola foto stirata. Poi se uno ridimensiona è ok, ma cosa fa cinque-sei scatti a fare? per buttare via dettaglio? :confuso2:
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4430
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda ntx » lun mar 26, 2018 9:24 pm

Perché al posto di fare congetture basate sul nulla, non fai delle prove sul campo?
Cavolo, provare è pure gratis!

Io ti parlo della mia esperienza (che non è vangelo) e le scelte che faccio le faccio perché il risultato delle alternative non mi ha soddisfatto.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14335
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda emmefanatico » lun mar 26, 2018 9:37 pm

ntx ha scritto:Perché al posto di fare congetture basate sul nulla, non fai delle prove sul campo?
Cavolo, provare è pure gratis!

Io ti parlo della mia esperienza (che non è vangelo) e le scelte che faccio le faccio perché il risultato delle alternative non mi ha soddisfatto.

Ciao
Jenner


Perché ho passato la giornata a mettere a posto casa :murro:
No seriamente... la prossima volta che mi capita provo.
Era per capire se esistevano tecniche consolidate e se stavo cercando di riscoprire l'acqua calda.
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4430
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda -Goldrake- » mer mar 28, 2018 5:48 am

Aumentare gli scatti secondo me è il sistema migliore, tanto come detto sono gratis, però sono curioso di sapere se questo metodo può funzionare.
-Goldrake-
Azionista del forum
 
Messaggi: 2994
Iscritto il: dom ago 16, 2015 10:55 am
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda ntx » mer mar 28, 2018 8:15 am

-Goldrake- ha scritto:Aumentare gli scatti secondo me è il sistema migliore, tanto come detto sono gratis, però sono curioso di sapere se questo metodo può funzionare.


Utilizzando Hugin il sistema di variare la focale funziona (mi è già capitato).
Come ho scritto, però, preferisco fare tutto alla stessa focale. Il problema di avere meno pixel nel lontano (generalmente in alto) per me non si pone: lo scatto va sempre organizzato in modo da avere sovrabbondanza di pixel già nella zona dove hai meno scatti... ovviamente questo implica sapere in partenza quanti megapixel finali si vogliono ottenere, ma se in uno stitching non pianifichi puoi fare a meno di scattarlo.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14335
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda emmefanatico » mer mar 28, 2018 8:27 am

Il discorso che faccio io è di efficienza...

Se faccio due scatti alla base e uno in cima, supponendo di sovrapporre un 40%, avrò a occhio 8000 pixel scarsi se scatto in landscape, mentre in cima 4900 che però vanno stirati, quindi alla fine utili rischiano di essere meno di 3000. Questo presuppone un ridimensionamento alla risoluzione di partenza: faccio quattro-cinque scatti per avere ancora una foto da 16MP, che copre solamente un angolo di campo maggiore.

Col sistema che proverò appena posso, stando attento all'overlap in verticale ovviamente, se funziona con soli tre scatti avrò i soliti 4900 px in cima, ma che almeno non dovrò stirare. Mi verrà fuori una foto da 4000+ px a occhio (con gli ovvi aggiustamenti per rifilarla), ma sul lato corto.
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4430
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda ntx » mer mar 28, 2018 9:26 am

emmefanatico ha scritto:Il discorso che faccio io è di efficienza...

Se faccio due scatti alla base e uno in cima, supponendo di sovrapporre un 40%, avrò a occhio 8000 pixel scarsi se scatto in landscape, mentre in cima 4900 che però vanno stirati, quindi alla fine utili rischiano di essere meno di 3000. Questo presuppone un ridimensionamento alla risoluzione di partenza: faccio quattro-cinque scatti per avere ancora una foto da 16MP, che copre solamente un angolo di campo maggiore.


Questo approccio è sbagliato: è tutto lì il problema.

Prendiamo un soggetto alto e vicino tipo questo:
Immagine

Non parlando del caso specifico di questo scatto, il ragionamento che faccio io segue questi passi:
1) che tipo di proiezione utilizzerò alla fine? Rettilineare? Mercatore? Mercatore trasversa? Equirettangolare? Correggerò le linee cadenti? Renderò rettilineo l'orizzonte?
2) che formato finale voglio ottenere? 1:1? 16:9? 3:2?
3) quanti pixel voglio ottenere sul lato corto?

Dalle risposte che mi do a queste domande decido come e quanti scatti fare.

Prendiamo il duomo di Orvieto, poniamo che la proiezione che voglio utilizzare è la rettilineare con la correzione delle linee cadenti: significa che la parte alta (lontana) verrà stirata mentre la base (vicina) rimarrà com'è... quindi sono pochi scatti in alto e tanti in basso.
Formato finale 3:4 ... quindi, come intorno del soggetto devo prevedere una fascia (a forma di U ribaltata) spessore uno scatto attorno al soggetto (serve il poter croppare senza problemi). Essendo il formato finale un portrait quasi certamente scatterò i singoli frame in landscape.
Poniamo voglia ottenere 8000 pixel lato corto: significa che in alto (lontano) devo avere 3 scatti ovvero 2 scatti per il soggetto (sovrapposizione inclusa - utili saranno circa 10000 pixel) e uno (diviso metà a dx e metà a sx) per la fascia di crop. A scendere, avvicinandosi alla base (vicino), si aumentano gli scatti man mano che è necessario: se il soggetto è molto vicino alla base ci saranno molti scatti (anche il triplo... ma se sono il triplo sei troppo vicino e il risultato, con quella proiezione, sarà comunque di bassa qualità: per esperienza so che quando alla base ti avvicini al doppio degli scatti della cima sei al limite... in questi casi la soluzione è un cambio del punto di ripresa).

Alla fine dello stitching dovrei ottenere un'immagine intermedia non croppata di circa 20000x15000, fatto il crop si va a battere sugli 11000x15000 (3:4)... post ridimensionamento ottengo 8000x10600.
Va da se che non mi metto a generare un'immagine da 85 megapixel se non ho intenzione di fare una stampa di almeno un metro di lato.

Tutto questo ragionamento, dopo le centinaia di stitching che ho fatto da quando ho la fotocamera digitale, viene veloce come scegliere l'esposizione mentre scatto in M.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14335
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda xyennio » mer mar 28, 2018 9:41 am

in un caso come lo hai descritto, se in orizzontale servono tre scatti in cima e massimo sei alla base, in verticale tre "linee" di scatti possono bastare? è una questione che varia in base all'altezza del soggetto o al pdr?
diciamo 3 in cima 4 al centro e 6 alla base?

hugin è un programma che non riesco ad usare , mi ci sono messo un paio di volte ma non sono riuscito mai a raccapezzarmi, ho sempre finito per far tutto con ps o lr :triste:
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4795
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: Stitching e lunghezza focale

Messaggioda ntx » mer mar 28, 2018 10:38 am

xyennio ha scritto:in un caso come lo hai descritto, se in orizzontale servono tre scatti in cima e massimo sei alla base, in verticale tre "linee" di scatti possono bastare?


5 nella stima che ho fatto. Ma si fanno quelle che servono... senza stare a lesinare perchè non c'è niente di peggio che trovarsi ad assemblare 30 scatti e accorgersi che per non averne voluti fare 3 in più lo stitching non riesce ed è da buttare.

xyennio ha scritto:hugin è un programma che non riesco ad usare , mi ci sono messo un paio di volte ma non sono riuscito mai a raccapezzarmi, ho sempre finito per far tutto con ps o lr :triste:


Hugin ha una curva di apprendimento a gradino, un gradino solo e alto. PS e LR sono semplici e fanno solo cose semplici e solo nel modo che impongono loro... sono come la modalità "auto" sulla fotocamera.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14335
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Prossimo

Torna a Tecniche di scatto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite