Perchè io torno alla pellicola

Per gli amanti della pellicola in qualsiasi formato.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda ziofrancotto » mer gen 27, 2021 7:44 pm

Io invece mi associo al partito del “colore=digitale e B&N=pellicola”
Da qualche annetto trovo enorme piacere a scattare con una Rolleicord VB, una Voigtlander Perkeo II ed una Fuji GSw690 con pellicole B&N. Quest’estate ho provato ad usare delle pellicole a colori ma lì sono obbligato ad affidarmi per lo sviluppo a laboratorio mentre il B&N me lo sviluppo da me. Sia usare quelle macchine che sviluppare mi diverte assai, poi però scansiono perchè non ho spazio in casa per un ingranditore.
La digitale la uso compatta per escursioni in montagna e reflex per le classiche situazioni di fotoricordo familiare.
Come si diceva, è un hobby e si tende ad usare quello che maggiormente gratifica.
Pentax ME K55/1.8 K135/2.5

il mio 500px
Avatar utente
ziofrancotto
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 5049
Iscritto il: gio apr 14, 2011 6:22 pm
Località: San Donato Milanese
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda emmefanatico » mer gen 27, 2021 7:51 pm

frank baldux ha scritto:
cris ha scritto:Visto che avete accennato al discorso della convenienza economica, allora su questo punto ridico la mia. Il digitale è a costo 0 (zero), non ti costa un fico secco; basta comprare una scheda di memoria da 64 giga da 20 euro e sei a cavallo. Invece anche comprando qualche economica macchinetta che sviluppi e stampi foto fino al 13X18 (per chi non ha voglia di trafficare con inquinanti chimici) hai pur sempre dei costi di pellicola e stampa quotidiani.
Quindi lasciamo le nostre stupende MX, ME, ecc. in vetrina perché quello è il posto che meritano dopo una lunga onorata carriera. E per finire, faccio un esempio parallelo pratico: io sono un patito di vecchi LP che apprezzo suonare su piatti stupendi ma lo faccio ogni tanto per rispolverarli, quando voglio sentire musica ordinariamente accendo un player collegato a Spotify e ascolto musica a gogo. Tutto il resto sono piacevoli chiacchiere post-covid, ma pur sempre chiacchiere. My due cent.


Discorso assolutamente sensato che anche tanti altri, oltre a te, mi hanno fatto commentando il tread...certo mi state convincendo a provare ad utilizzare meglio la mia XT 1 :nerdmast: , ma devo anche dire - seriamente, e senza alcuna pretesa che d'altronde non potrei avere essendo un saltuario frequentatore di questo forum - che mi state anche convincendo che, se dovessi restare sulla posizione "pellicolara", mi converrebbe non scriverlo più :cecchino: perchè se nella sezione "mondo pellicola" trovo solo o quasi persone che mi dicono :nono: di lasciar perdere con la pellicola :shock: che ormai una Mx o magari una LX o una Leica R6 o R8 (questi sono i due gioiellini che mio padre tiene per sé :devilinside: ) sono da vetrinetta....mi sa che in quel caso dovrò cercare asilo politico nella sezione "antiquariato" o come si chiama :ghgh:

Non è colpa tua, e nemmeno nostra... banalmente è lo stato delle cose oggi: la pellicola è diventata un prodotto di nicchia, poco reperibile, cara, e spesso di qualità discutibile (giusto per spellare vivo il portafogli di qualche amatore).
Se ti diverti a spendere per i rullini, per lo sviluppo (fuori o in proprio), se ti interessa il processo e così via... intriga tanto anche a me per cui ti capisco (ma non lo faccio).
Ci fosse un mercato serio di rullini, con economie di scala e prodotti di alta qualità, ci fossero gli sviluppatori e gli stampatori bravi, non ci fosse un digitale che ti fa fare le stesse cose meglio e in mdoo più economico... ma così...

Col digitale tutte le volte che faccio una cavolata benedico di stare usando una digitale... controllo, scatto di nuovo e niente brutte sorprese due settimane dopo.

Per lo sviluppo dei RAW, io che sono crudista convinto (convinto per me, non evangelico) ammetto senza problemi di averci messo tanto a padroneggiare lo sviluppo, e anche dopo averlo padroneggiato c'ho messo tanto a renderlo veloce: al momento ho sviluppato da RAW qualcosa come 17'000 foto.

Fossi in te proverei qualche volta la digitale che hai, magari affiancata a un'analogica come ti è stato suggerito... provare è gratis, fai un paio di uscite da sola o di confronto e ti chiarisci le idee meglio di come potremo mai fare noi :cincin:
"...a parità di tutti gli altri fattori"

Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 5504
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda emmeci » mer gen 27, 2021 8:32 pm

emmefanatico ha scritto:
frank baldux ha scritto:
cris ha scritto:Visto che avete accennato al discorso della convenienza economica, allora su questo punto ridico la mia. Il digitale è a costo 0 (zero), non ti costa un fico secco; basta comprare una scheda di memoria da 64 giga da 20 euro e sei a cavallo. Invece anche comprando qualche economica macchinetta che sviluppi e stampi foto fino al 13X18 (per chi non ha voglia di trafficare con inquinanti chimici) hai pur sempre dei costi di pellicola e stampa quotidiani.
Quindi lasciamo le nostre stupende MX, ME, ecc. in vetrina perché quello è il posto che meritano dopo una lunga onorata carriera. E per finire, faccio un esempio parallelo pratico: io sono un patito di vecchi LP che apprezzo suonare su piatti stupendi ma lo faccio ogni tanto per rispolverarli, quando voglio sentire musica ordinariamente accendo un player collegato a Spotify e ascolto musica a gogo. Tutto il resto sono piacevoli chiacchiere post-covid, ma pur sempre chiacchiere. My due cent.


Discorso assolutamente sensato che anche tanti altri, oltre a te, mi hanno fatto commentando il tread...certo mi state convincendo a provare ad utilizzare meglio la mia XT 1 :nerdmast: , ma devo anche dire - seriamente, e senza alcuna pretesa che d'altronde non potrei avere essendo un saltuario frequentatore di questo forum - che mi state anche convincendo che, se dovessi restare sulla posizione "pellicolara", mi converrebbe non scriverlo più :cecchino: perchè se nella sezione "mondo pellicola" trovo solo o quasi persone che mi dicono :nono: di lasciar perdere con la pellicola :shock: che ormai una Mx o magari una LX o una Leica R6 o R8 (questi sono i due gioiellini che mio padre tiene per sé :devilinside: ) sono da vetrinetta....mi sa che in quel caso dovrò cercare asilo politico nella sezione "antiquariato" o come si chiama :ghgh:

Non è colpa tua, e nemmeno nostra... banalmente è lo stato delle cose oggi: la pellicola è diventata un prodotto di nicchia, poco reperibile, cara, e spesso di qualità discutibile (giusto per spellare vivo il portafogli di qualche amatore).
Se ti diverti a spendere per i rullini, per lo sviluppo (fuori o in proprio), se ti interessa il processo e così via... intriga tanto anche a me per cui ti capisco (ma non lo faccio).
Ci fosse un mercato serio di rullini, con economie di scala e prodotti di alta qualità, ci fossero gli sviluppatori e gli stampatori bravi, non ci fosse un digitale che ti fa fare le stesse cose meglio e in mdoo più economico... ma così...

Col digitale tutte le volte che faccio una cavolata benedico di stare usando una digitale... controllo, scatto di nuovo e niente brutte sorprese due settimane dopo.

Per lo sviluppo dei RAW, io che sono crudista convinto (convinto per me, non evangelico) ammetto senza problemi di averci messo tanto a padroneggiare lo sviluppo, e anche dopo averlo padroneggiato c'ho messo tanto a renderlo veloce: al momento ho sviluppato da RAW qualcosa come 17'000 foto.

Fossi in te proverei qualche volta la digitale che hai, magari affiancata a un'analogica come ti è stato suggerito... provare è gratis, fai un paio di uscite da sola o di confronto e ti chiarisci le idee meglio di come potremo mai fare noi :cincin:

Se mi permetti, questa è solo una parte della verità, e non è la risposta alla sua considerazione: la realtà è che i vecchi pellicolosauri non frequentano (quasi) più il forum, per i motivi più svariati. Inoltre la rarefazione se non la scomparsa dei tradizionali negozi di fotografia rende difficile procacciarsi il materiale di consumo (pellicole e soprattutto chimici) per cui bisogna quasi per forza acquistare on-line. Premesso ciò, io la penserei come lo zio(francotto): al posto delle diapositive si usa il digitale, si imposta la macchina come meglio si preferisce, si scatta e poi si inserisce il "rullino" (la scheda) nell'apposito alloggiamento della smart-tv e si guarda. Paro paro alla mitica proiezione sul telo di tanti anni fa, ma con meno stress, nessuna attesa del rullino sviluppato, e avendo tutto il processo sotto controllo. Se poi mamma Kodak riprendesse a fare il Kodachrome, se ne riparla. Se invece vogliamo farci del male, ci si attrezza per sviluppare le dia col processo E-6
Altro discorso col bianconero, magari in prima battuta si fanno un po' di rullini 35mm, si sviluppano, si provinano con lo scanner eec. e tutto ciò non richiede un grande dispendio di energia e necessità di ampi spazi, poi se piace si può passare alla stampa su carta chimica. Oppure si passa al medioformato, sviluppo, scansione, provini, e si fa stampare il meglio da qualche laboratorio che lavora bene, ma non si ha il controllo completo del ciclo.
my 2 cent.
“La vita è troppo breve per bere vini mediocri.”
Johann Wolfgang Goethe
Avatar utente
emmeci
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 8914
Iscritto il: gio mar 20, 2008 10:49 am
Località: Genova - Levante
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda emmefanatico » mer gen 27, 2021 9:37 pm

emmeci ha scritto:Se mi permetti, questa è solo una parte della verità, e non è la risposta alla sua considerazione: la realtà è che i vecchi pellicolosauri non frequentano (quasi) più il forum, per i motivi più svariati. Inoltre la rarefazione se non la scomparsa dei tradizionali negozi di fotografia rende difficile procacciarsi il materiale di consumo (pellicole e soprattutto chimici) per cui bisogna quasi per forza acquistare on-line. Premesso ciò, io la penserei come lo zio(francotto): al posto delle diapositive si usa il digitale, si imposta la macchina come meglio si preferisce, si scatta e poi si inserisce il "rullino" (la scheda) nell'apposito alloggiamento della smart-tv e si guarda. Paro paro alla mitica proiezione sul telo di tanti anni fa, ma con meno stress, nessuna attesa del rullino sviluppato, e avendo tutto il processo sotto controllo. Se poi mamma Kodak riprendesse a fare il Kodachrome, se ne riparla. Se invece vogliamo farci del male, ci si attrezza per sviluppare le dia col processo E-6
Altro discorso col bianconero, magari in prima battuta si fanno un po' di rullini 35mm, si sviluppano, si provinano con lo scanner eec. e tutto ciò non richiede un grande dispendio di energia e necessità di ampi spazi, poi se piace si può passare alla stampa su carta chimica. Oppure si passa al medioformato, sviluppo, scansione, provini, e si fa stampare il meglio da qualche laboratorio che lavora bene, ma non si ha il controllo completo del ciclo.
my 2 cent.

Sì, certo che è una parte, perché il resto bene o male era stato detto.
Intendevo dire che questo essere diventato un prodotto di nicchia lo rende ancora meno conveniente e pratico. Poi chi frequenta questo forum credo sia un aspetto secondario limitatamente alla sua scelta - nel senso che gli basta trovare un altro forum - anche se è sicuramente rilevante per il forum stesso, per dire.

Quella della scheda-pellicola è una buona idea se uno cerca l'esperienza dell'analogico... meglio ancora se si disabilita l'anteprima istantanea e si smonta fisicamente il tasto |> :ghgh:
"...a parità di tutti gli altri fattori"

Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 5504
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda frank baldux » mer gen 27, 2021 10:04 pm

ziofrancotto ha scritto:Io invece mi associo al partito del “colore=digitale e B&N=pellicola”
Da qualche annetto trovo enorme piacere a scattare con una Rolleicord VB, una Voigtlander Perkeo II ed una Fuji GSw690 con pellicole B&N. Quest’estate ho provato ad usare delle pellicole a colori ma lì sono obbligato ad affidarmi per lo sviluppo a laboratorio mentre il B&N me lo sviluppo da me. Sia usare quelle macchine che sviluppare mi diverte assai, poi però scansiono perchè non ho spazio in casa per un ingranditore.
La digitale la uso compatta per escursioni in montagna e reflex per le classiche situazioni di fotoricordo familiare.
Come si diceva, è un hobby e si tende ad usare quello che maggiormente gratifica.



Ti ringrazio molto per questo spunto, in effetti pensavo già - ma il tuo parere, e anche quello similare di altri nelle precedenti pagine - mi stanno spingendo a fare, almeno in una prima fase, così.

Devo solo trovare un'intesa con il mirino elettronico della XT 1 (che, come ho detto prima, mi fa calare la libido, e non so spiegare il perchè ma ho verificato) e devo lavorare sui preset in modo da lavorare solo il minimo indispensabile in "camera chiara" perchè, come ho detto, il secondo ostacolo è ancora più rilevante del primo, e il pc meno lo vedo nel tempo libero meglio sto.

Grazie per il punto di vista
frank baldux
senior member
 
Messaggi: 149
Iscritto il: mar ago 25, 2009 6:30 am
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda emmeci » mer gen 27, 2021 10:10 pm

@emme : non la voglio fare tanto lunga per non sembrare un noioso pignolino; lui aveva fatto una considerazione del tipo: "perfino nella sezione Mondo Pellicola del forum mi dite di lasciar perdere. Tu hai parlato, giustamente, di prodotti e processi ormai di nicchia. Io volevo solo far notare che qui da noi non si può nemmeno parlare di nicchia, visto che i pellicolosauri - e le pellicolosaure - non frequentano praticamente più il forum (anche se continuano a fotografare). Insomma, c'è ancora vita, ma ... altrove!
:cincin:
“La vita è troppo breve per bere vini mediocri.”
Johann Wolfgang Goethe
Avatar utente
emmeci
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 8914
Iscritto il: gio mar 20, 2008 10:49 am
Località: Genova - Levante
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda emmefanatico » mer gen 27, 2021 10:24 pm

emmeci ha scritto:@emme : non la voglio fare tanto lunga per non sembrare un noioso pignolino; lui aveva fatto una considerazione del tipo: "perfino nella sezione Mondo Pellicola del forum mi dite di lasciar perdere. Tu hai parlato, giustamente, di prodotti e processi ormai di nicchia. Io volevo solo far notare che qui da noi non si può nemmeno parlare di nicchia, visto che i pellicolosauri - e le pellicolosaure - non frequentano praticamente più il forum (anche se continuano a fotografare). Insomma, c'è ancora vita, ma ... altrove!
:cincin:

Sì capisco cosa vuoi dire :ook:
"...a parità di tutti gli altri fattori"

Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 5504
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda unoqualsiasi » gio gen 28, 2021 8:28 am

La K3 mi restituisce un b/n direttamente su jpeg buono quanto una FP4. Se volessi proprio fare il figo potrei scattare in raw e poi far processare alla fotocamera un tiff in scala di grigi con i preset del jpeg, dopo aver messo a posto la scena in liveview con la preview dell'immagine non a colori.
Continuo a pensare che rifiutarsi di sfruttare una fotocamera digitale adducendo feeling e piacere di scatto sia una forma di volersi autoconvincere che si stava meglio quando si stava peggio. Io quando stavo peggio stavo peggio.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 32736
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda bel-ami » gio gen 28, 2021 8:43 am

Mauro ha scritto:nei suoi hobbies ognuno faccia quel lo diverte , lecitamente

Non c'era altro da aggiungere a queste parole, ma scommetto che faremo altre 6 o 7 pagine.
Cazzone Ghettizzato matr. 1570
Scatterò una bella foto domani... or later
Sparo caSSate anche sull'Instagram! https://www.instagram.com/unoscattodistratto/
E Facebook non ce lo vogliamo mettere? https://www.facebook.com/unoscattodistratto
Avatar utente
bel-ami
Cazzone ghettizzato
 
Messaggi: 19365
Iscritto il: gio apr 23, 2009 5:43 pm
Località: Carovigno (BR)
Skype: bel-ami77
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda unoqualsiasi » gio gen 28, 2021 8:45 am

E' che comunque lui ha fatto delle ben precise domande. Nasce tutto da quelle.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 32736
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda fanagot » gio gen 28, 2021 9:35 am

se ti piace il B/N, io farei solo quello a pellicola.
e' l'unico che puo' ancora avere un senso.
le pellicole e i chimici si trovano, non costa molto e, se non stampi, non hai nemmeno bisogno di spazio in casa.
se mi piacesse il B/N, lo farei anche io.
ma non mi piace, quindi... digitale e, come gia' suggerito, una volta impostata bene la macchina, hai mediamente gli scatti gia' pronti, e il pc serve solo se devi stamparle (di solito, una raddrizzatina o un piccolo ritaglio)
oltretutto, rivedendo subito lo scatto, se non ti soddisfa... lo rifai, piuttosto che dire "vabbe', ho il raw e lo recupero al pc" :facciac:
se guardi la mia galleria, son tutti jpeg come usciti dalla macchina (tranne i focus stack :asd:), al massimo c'e' un crop o un ritocchino ai livelli, nulla oltre i 2 minuti di tempo (di cui 90 secondi mi servono per decidere se vale la pena perderci 30 secondi per i ritocchi, o lasciarla cosi :ghgh: ), e fatti con faststone, niente livelli, maschere o roba sofisticata.

e se non ti piace il mirino virtuale, comprati una k5 o una k3, e ti diverti di piu' :cincin:
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 31281
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda Enriko!! » gio gen 28, 2021 10:05 am

Comunque per il fatto che sia una nicchia vero, ma tutto sommato mi sembra una nicchia che dopo anni di contrazione sta tornando ad ampliarsi, certo il proprio orticello non è mai un gran metro di giudizio, ma fra forum, amici, gruppi ecc, molta gente sta riscomprendo (o scoprendo) il fare foto a pellicola.
Online si trovano numerosi siti che vendono tutto quello che serve, dunque anche reperire il materiale è più facile oggi rispetto a qualche anno fa, e per certe pellicole si trovano anche prezzi non poi così malaccio.
Ci sono anche diverse "startup", che saltano fuori con qualche soluzione rivolta a chi scatta a pellicola (scanner software ecc...), se le grandi aziende hanno in gran parte mollato il settore, sembra che per alcuni "piccoli" stia invece diventando interessante.
Insomma dopo il crollo pare ora in leggera e costante riscoperta, certo rimarrà per sempre una nicchia, ma credo si ritaglierà la sua fetta, probabilmente le reflex a pellicola potrebbero anche sopravvivere alla loro controparte digitale fra un 10-20 anni :)

Ovviamente è più scomodo, difficile e tutto il resto...
Per il costo poi diventa una cosa soggettiva, certo guardando ai soli freddi numeri la convenienza del digitale è assoluta, quando hai un computer da 500 euro con cui sei a posto per anni, il resto spendi solo per stampare solo quello che realmente vale la pena...e per un 20x30 parti da un 2 euro...certo per una buona stampa in b/n si va sui 7-8 euro
MX - MZ-5 - K20D
Pentax-M: 135mm 3,5 - 50mm 1,7 42mm 2,8 - F 300mm F4,5 Star - Tamron 17-50 2,8
Tamron SP 90mm Macro 2,5, 200mm 3,5 - Zeiss Jena 20mm 2,8
Panasonic G3, Olympus OMD EM1, EPL5 adattatore K
http://www.enricochiaretto.it
Avatar utente
Enriko!!
Azionista del forum
 
Messaggi: 3897
Iscritto il: mar feb 23, 2010 4:18 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda ntx » gio gen 28, 2021 10:26 am

frank baldux ha scritto:fare a pellicola il solo BN (in quel caso niente MF per le DIA) e scansionare


Nell'immaginario collettivo si pensa che una scansione la fai e che essa non richieda post produzione... beh, non è così: otterrai un file e poi lo dovrai trattare (come con un RAW). Se quindi lo scopo è non stare davanti al PC allora hai già fallito in partenza.

Va detto che la fotografia a pellicola di oggi è effettivamente così: si scatta a pellicola e poi si digitalizza. Il risultato finale, al di la del tocchetto di pellicola che ti rimane in mano, è una foto digitale. I motivi sono molteplici, il principale e più importante, è che la fruizione delle foto è prevalentemente su dispositivi digitali. Quante volte, ad esempio, sarà preferibile guardare le diapositive con proiettore e schermo, rispetto a visualizzarle in 4K su un televisore da 60"? Stimo 3 volte nell'arco di 10 anni, di cui le prime due nei primi sei mesi dopo l'acquisto di proiettore e schermo; la volta successiva se capita un altro lockdown totale.

Ogni tanto mi viene la voglia di scattare a pellicola... e l'interesse riguarda solo quelle modalità che producono una foto che non posso avere direttamente in digitale.
Nel mio caso sarebbe il medio formato 6 x 6 su biottica.
So che non otterrei più qualità, che il tutto sarebbe costoso (ah, per inciso, qua dentro praticamente sono tutti amatori... quindi tutti spendiamo esclusivamente per hobby), so che non svilupperei in proprio (non ritengo di meritare questa punizione) e che un buon scanner per pellicole mi costerebbe parecchio. Economicamente lo riterrei accettabile solo per appagare l'insensato gusto di fotografare con un qualcosa che mi mostra il mondo in un modo diverso... e con la consapevolezza che magari, un anno dopo, mi sarò stancato e metterò via tutto.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 15185
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda unoqualsiasi » gio gen 28, 2021 10:34 am

Stavo per scrivere che l'idea di fare del b/n a pellicola per poi passarlo in digitale è balzana alquanto. Ma sono stato preceduto, in maniera più raffinata.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 32736
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda Enriko!! » gio gen 28, 2021 10:56 am

Bah...balzana, in realtà ci sono vari motivi per giustificarlo poi può interessare o meno :)
MX - MZ-5 - K20D
Pentax-M: 135mm 3,5 - 50mm 1,7 42mm 2,8 - F 300mm F4,5 Star - Tamron 17-50 2,8
Tamron SP 90mm Macro 2,5, 200mm 3,5 - Zeiss Jena 20mm 2,8
Panasonic G3, Olympus OMD EM1, EPL5 adattatore K
http://www.enricochiaretto.it
Avatar utente
Enriko!!
Azionista del forum
 
Messaggi: 3897
Iscritto il: mar feb 23, 2010 4:18 pm
 

PrecedenteProssimo

Torna a Mondo pellicola

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite