Perchè io torno alla pellicola

Per gli amanti della pellicola in qualsiasi formato.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda frank baldux » lun gen 25, 2021 8:23 pm

Eh sì, lo so che è un argomento trito e ritrito, ma non scrivo per chiedervi che macchina comprare, nè sono un millennial che non sa cosa siano gli Iso (quelli fissi, intendo, perchè sulla digitale diventano uno dei parametri variabili e vederne uno indicato fisso sulla macchina ad un millennial potrebbe causare dubbi di malfunzionamento :asd: ), e nemmeno voglio ipotizzare che uno strumento sia migliore dell'altro o che chissà quale qualità strana debba avere la pellicola.

No no.

Scrivo solo per condividere una riflessione: sono cresciuto all'ombra di mio padre, fotoamatore molto bravo con qualche velleità e qualche collaborazione saltuaria con professionisti, io indegnamente ho avuto da lui in regalo quando ero ragazzo (diciamo quasi 30 anni fa) una FX 3 Super 2000 usata, con la quale potevo usare gli obiettivi (i meno pregiati, non fosse mai che facessi danni) dei suoi Zeiss Contax, poi passò per breve perido a Nikon e quindi vendemmo tutto e per me uscì una F50 usata (tremenda, tutti pulsantini), poi passò a Pentax e per me uscì una Me super...poi lui è passato al digitale, e io ho continuato a scattare (sempre a pellicola) e frequentavo saltuariamente anche questo lido.

Poi matrimonio, 2 figli, e le foto ricordo tipiche di famiglia ho preferito scattarle con una compatta digitale (sempre roba in surplus di mio padre :ghgh: una Lumix, una Canon Ixus, robette così) finchè non gli ho detto che volevo tornare a fotografare sul serio (sul serio io, le foto sono robetta, le mie) e mi ha regalato (sempre un suo surplus dei suoi tantissimi cambi, anche se ora si è stabilizzato da anni su Fuji) una Fuji XT 1 con un bello zoom.

E niente, non ci riesco, le più belle foto che ho fatto ai miei bambini le ho fatte con una Canon FTB e con le mie ME super e MX.

Il motivo, anzi i motivi, sono semplicemente 2: il mirino digitale non mi ispira, e mi ispira ancora meno l'idea di dover guardare le foto sul pc e metterci mano. Io il pc lo uso tutti i giorni per lavoro, e non voglio vederlo manco per sbaglio per una mia passione extra lavorativa, tanto è vero che da quando lavoro al pc ho smesso anche i videogiochi, proprio non ce la faccio a vedere nel pc uno strumento da usare nel tempo libero.

Ovviamente questi motivi sono validi solo per me, non pretendo mica che valgano per altri.

Ora, nella mia scarsità espressiva (tecnicamente me la cavicchio) ho 2 ambizioni: fotografare in B/N, e per questo mi vanno benissimo gli svariati corredi avanzati dagli anni da mio padre (FTB con la terna classica con il 50 1.4, 28 2.8, 135 2.5 e possibile prestito da mio padre di 85 1.8, ME super e MX con 24 Vivitar 28 M 2.8 40 M 2.8 50 M 1.7 135 M 3.5 200 A 4 35-105 A 3.5, oltre a Contax G1 con 28 e 45 e volendo chiedere a papà in prestito altra robetta tipo un F1 old) e fotografare in diapositiva (e lo so, ma anche qui ho un motivo puramente di amore per il mezzo che adoro in quanto lo ritengo una sorta di elemento pittorico, magari una volta lo scrivo meglio) e lì il mio sogno sarebbe il MF.

Leggendo - ho dato un'occhiata a tutta la sezione, in ordine dai post più vecchi ai recenti - vedo che qui l'amore per la pellicola sembra molto svaporato, mi rendo conto che il digitale solo per me abbia quei limiti che ho detto, ma dite che imparare a sviluppare a 40 anni sia tardi? e sia possibile farlo - senza pretese enormi - in non troppo tempo? e stampare il B/N è troppo difficile? Il locale in casa lo avrei, più o meno.
E infine: ma una Pentax 67 è una pazzia, è una cosa che non ha senso per avere delle dia che io possa guardare contro una luce uniforme e in seguito magari su un proiettore (ora ho un Leitz Pradovit di mio padre, solo per 35 mm)?

Sono troppo in ritardo sulla modernitò, devo fare come mi dice mio padre chiudendo tutto in vetrinetta e farmi andare bene il mirino della XT 1, i suoi troppi menu che mi fanno passare il momento erotico dello scatto (giuro, a me succede così) e la sera davanti al pc con gli occhi rossi dopo una giornata di lavoro?
frank baldux
senior member
 
Messaggi: 149
Iscritto il: mar ago 25, 2009 6:30 am
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda EDstrg » lun gen 25, 2021 8:48 pm

Avendo la xt1,la xt2 e varie macchine a pellicola pentax ti direi:

Per imparare a fare qualcosa di nuovo siamo sempre in tempo; se ti interessa iniziare a sviluppare in casa e hai anche lo spazio per farti una camera oscura fai benissimo, anzi..ti dirò che imparare a sviluppare piacerebbe anche a me ( e di anni sono a 33 )
Se ti interessa il MF o la 67 in particolare e puoi permettertelo non ci vedo assolutamente il problema ma visto anche i corredi che hai a disposizione sfrutta bene prima quelli :asd:

Ti dico però anche di provare a modo la T1 perchè impostata in anteprima di esposizione ti permette di portare molti scatti a casa già ottimi anche per via delle simulazioni pellicola fuji; inoltre su internet trovi molte pagine per regolare la macchina in modo da simulare anche altre pellicole come kodachrome, kodacolor, ektar etc. potresti anche provare ad adattare tutti gli obiettivi e sfruttarli in digitale.
Avatar utente
EDstrg
senior member
 
Messaggi: 461
Iscritto il: gio mag 05, 2016 5:52 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda Mauro » lun gen 25, 2021 8:56 pm

nei suoi hobbies ognuno faccia quel lo diverte , lecitamente
Ma poi, è proprio obbligatorio essere qualcuno?(Raffaello Mascetti)
c’entra come il culo e le quarant’ore
Siamo alle porte co' sassi.
Avatar utente
Mauro
   
 
Messaggi: 29595
Iscritto il: mer feb 13, 2008 10:58 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda cris » lun gen 25, 2021 10:40 pm

Solo al pensiero di ritornare alla pellicola mi si rizzano i peli sulla pelle ma tant'è, dove c’è gusto non c’è perdenza. Comunque ammiro quelli che riescono a rifiutare le comodità offerte del progresso. Io in quanto puro homo- technologicus intriso di bit (nonostante ahimè i troppi capelli bianchi) non ne sarai capace.
Avatar utente
cris
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 804
Iscritto il: gio mar 24, 2011 9:41 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda unoqualsiasi » mar gen 26, 2021 8:25 am

frank baldux ha scritto:Leggendo - ho dato un'occhiata a tutta la sezione, in ordine dai post più vecchi ai recenti - vedo che qui l'amore per la pellicola sembra molto svaporato, mi rendo conto che il digitale solo per me abbia quei limiti che ho detto, ma dite che imparare a sviluppare a 40 anni sia tardi? e sia possibile farlo - senza pretese enormi - in non troppo tempo? e stampare il B/N è troppo difficile? Il locale in casa lo avrei, più o meno.
E infine: ma una Pentax 67 è una pazzia, è una cosa che non ha senso per avere delle dia che io possa guardare contro una luce uniforme e in seguito magari su un proiettore (ora ho un Leitz Pradovit di mio padre, solo per 35 mm)?

Sono troppo in ritardo sulla modernitò, devo fare come mi dice mio padre chiudendo tutto in vetrinetta e farmi andare bene il mirino della XT 1, i suoi troppi menu che mi fanno passare il momento erotico dello scatto (giuro, a me succede così) e la sera davanti al pc con gli occhi rossi dopo una giornata di lavoro?


Sviluppo e stampa: io negli anni 80-90 ho visto gente che sviluppava e stampava e si vantava e produceva comunque robe che nemmeno il peggior QuickLab di zona... non so se sia difficile o meno ma i risultati dicevano che lo era, come oggi dicono che è abbastanza difficile sviluppare bene i raw.

Medio formato: dipende che cosa fotografi ma io ricordo bene che i professionisti un tempo prima di premere il pulsante della m.f. o del banco ottico premevano il pulsante della... POLAROID... ergo, ti porterai ANCHE la xt1, le prime volte la userai solo per controllare quello che uscirà dalla 67 e poi ti renderai conto che SOLO la xt1 andava benissimo lo stesso.

Ritardo sulla modernità: i troppi menù non devono essere usati di continuo. Io sulla K3 o sulle due Lumix vado nei menù forse una volta per ogni sessione di scatto, al massimo, come un tempo si andava nella ghiera ASA quando si cambiava rullino se era il caso, e poi non passo le serate davanti al pc. Per gli occhi rossi consiglierei visita oculistica, seriamente.

Tutti pareri personali, ovviamente

Per tutto quello che hai scritto sono concorde con Mauro: ognuno ha il sacrosanto diritto di divertirsi come meglio crede.

P.S. ho usato la pellicola, massimamente Kodachrome, per oltre 25 anni. Piuttosto che tornare alla pellicola smetto di fotografare.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 32736
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda amodali » mar gen 26, 2021 9:09 am

l'unica cosa che mi manca dello sviluppo e stampa sono le nottate di bagordi con gli amici :sdm: la camera oscura era un'occasione goliardica oltre che un hobby
dal punto di vista tecnico, nonostante possegga ancora corpi 6x7 e 24x36, concordo con unoqualsiasi, mai più senza digitale
Avatar utente
amodali
Azionista del forum
 
Messaggi: 3904
Iscritto il: ven gen 15, 2016 11:56 am
Località: Roma
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda Enriko!! » mar gen 26, 2021 10:04 am

frank baldux ha scritto:
Ora, nella mia scarsità espressiva (tecnicamente me la cavicchio) ho 2 ambizioni: fotografare in B/N, e per questo mi vanno benissimo gli svariati corredi avanzati dagli anni da mio padre (FTB con la terna classica con il 50 1.4, 28 2.8, 135 2.5 e possibile prestito da mio padre di 85 1.8, ME super e MX con 24 Vivitar 28 M 2.8 40 M 2.8 50 M 1.7 135 M 3.5 200 A 4 35-105 A 3.5, oltre a Contax G1 con 28 e 45 e volendo chiedere a papà in prestito altra robetta tipo un F1 old) e fotografare in diapositiva (e lo so, ma anche qui ho un motivo puramente di amore per il mezzo che adoro in quanto lo ritengo una sorta di elemento pittorico, magari una volta lo scrivo meglio) e lì il mio sogno sarebbe il MF.

Leggendo - ho dato un'occhiata a tutta la sezione, in ordine dai post più vecchi ai recenti - vedo che qui l'amore per la pellicola sembra molto svaporato, mi rendo conto che il digitale solo per me abbia quei limiti che ho detto, ma dite che imparare a sviluppare a 40 anni sia tardi? e sia possibile farlo - senza pretese enormi - in non troppo tempo? e stampare il B/N è troppo difficile? Il locale in casa lo avrei, più o meno.
E infine: ma una Pentax 67 è una pazzia, è una cosa che non ha senso per avere delle dia che io possa guardare contro una luce uniforme e in seguito magari su un proiettore (ora ho un Leitz Pradovit di mio padre, solo per 35 mm)?

Sono troppo in ritardo sulla modernitò, devo fare come mi dice mio padre chiudendo tutto in vetrinetta e farmi andare bene il mirino della XT 1, i suoi troppi menu che mi fanno passare il momento erotico dello scatto (giuro, a me succede così) e la sera davanti al pc con gli occhi rossi dopo una giornata di lavoro?


Io la stampa in B/N l'ho imparata nel fine degli anni 90 alle superiori (tipo 3 ore a settimana di laboratorio di fotografia fra le varie materie), il digitale era agli albori (avevamo giusto una Nikon D1 arrivata per gli ultimi 2 anni), la stampa a colori era più costosa e complessa, dunque per lo più si faceva il BN...
Di per se il processo non è difficile, il più è avere lo spazio.

Finite le superiori dopo qualche anno un mio amico si allestì a casa una camera oscura, ma lo spazio era precario ecc, inoltre le chimiche decadono e insomma non scattavamo poi così tanto (anche perchè era e è costoso e le nostre finanze limitate).
Sicuramente è divertente (se piace), avere risultati passabili/discreti ci si arriva con un po' di pratica (e tanti tentativi), avere risultati veramente ottimi invece beh...io mai riuscito, insomma mai ottenuto un risultato dicendo ahhh...si questa ha tutto quello che volevo.
Ma d'altra parte leggendo Ansel Adams il numero di provini che faceva lui per la stampa di una foto definitiva era grosso modo il numero di tentativi/stampe che facevo io in 1 anno o quasi... :asd:
certo non che io avrei ottenuto chissà che risultati anche con 1000 provini, ma sicuramente più tentativi, correzioni ecc più ci si perfeziona, ma serve tempo e $$...e dedizione costante.

Comunque se lo fai per sfizio, ti accontenti di foto "imperfette" ma che comunque possono avere il loro perchè anche con qualche imperfezione la soddisfazione e il divertimento può esserci lo stesso.

Personalmente io faccio ancora un 4-5 rullini all'anno, che però scansiono con la fotocamera digitale e sviluppo a computer...
Io per la pellicola ho adottato un approccio molto easy, alla tendenza alla perfezione del digitale, la super nitidezza, mi piace un approccio facile, e "imperfetto" con la pellicola...(che poi magari visto che sono scarso sono più giustificazioni che mi do io...dicendo "a me piace così"...), uso pellicole 400-800iso ecc...insomma un po' di grana non mi disturba come qualche ombra un po' chiusa ecc...
Ho conoscenti che invece a pellicola ricercano la massima resa, scattano con roba da 50iso...treppiedi e tutto il resto, però è un approccio che a me non dice molto, certo i risultati sono in certi casi notevoli, ma boh...a me non dice molto come approccio, ma visto che si fa per divertimento ognuno ha la sua strada.
Per quanto una volta non mi dispiacerebbe fare qualcosa con un medio formato e tutto quello che ne va dietro...
Anni fa stavo per farmi portare dall'Ucraina una Kiev nuova con ottica ecc per un 300 euro (c'è una azienda da quelle parte che le produce/va ancora con alcuni aggiornamenti)...poi però ho lasciato stare, forse ho fatto bene visto quanto scattavo, forse no...boh...

Comunque io giro sempre con la digitale (ultimamente una m4:3 pana G3) e una pentax MZ5 che ha fatto finire nella vetrinetta espositiva la MX, ogni 5-6 scatti con la digitale ne scappano un paio con la MZ5.
MX - MZ-5 - K20D
Pentax-M: 135mm 3,5 - 50mm 1,7 42mm 2,8 - F 300mm F4,5 Star - Tamron 17-50 2,8
Tamron SP 90mm Macro 2,5, 200mm 3,5 - Zeiss Jena 20mm 2,8
Panasonic G3, Olympus OMD EM1, EPL5 adattatore K
http://www.enricochiaretto.it
Avatar utente
Enriko!!
Azionista del forum
 
Messaggi: 3897
Iscritto il: mar feb 23, 2010 4:18 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda ntx » mar gen 26, 2021 10:17 am

Cambierei i monitor al lavoro e controllerei la postazione. Io sto mediamente 10 ore davanti al monitor e gli occhi rossi non so nemmeno cosa siano.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 15185
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda fanagot » mar gen 26, 2021 10:50 am

io stampavo a colori.
non lo rifarei adesso. troppo tempo e soldi buttati, e non ho piu' nemmeno una cantina buia (quella di adesso ha le finestre)
pero'.... mi ricordo che, quando toglievi il foglio dal tamburo, era sempre una bella sensazione.
magari non erano perfette (per nulla :ghgh: ), o per ottenere una stampa decente ne dovevo fare 3 o 4.
ma la soddisfazione c'era tutta.
quindi, se ti diverte, hai lo spazio ed i soldi per allestire una camera oscura...
perche' no?
:cincin:
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 31281
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda occhirossi » mar gen 26, 2021 10:56 am

scusa, ma cos'è questa storia? occhirossi sono un problema? :litiganti: :ninja1: :ninja3:
.
scatto ogni tanto con le diverse analogiche che ho, quasi solo in b/n, mi diverte e mi fa "ragionare" diversamente ogni scatto, ma non potrei non usare il digitale, sia come hobby/passione, che come lavoro :nono:
.
divertiti come vuoi e puoi, che è la cosa più importante :ook: :cincin:
K5 Silver Limited :cool2: + Da17-70 + K135 2.5 :nerdmast: + sportivo ermetico + K55 1.8 :ghgh: + 28M 2.8 + FA28-105PZ + FA28-200 + 2x F35-105 :ghgh: + A35-105 + MC7 Macro 2x + Vivitar100-300 + Tamarrino (03B) 135 2.5 + MX silver + fotografo da :vomitino:
.
inst@ giuseppephotos
Avatar utente
occhirossi
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 7270
Iscritto il: sab set 10, 2011 11:36 am
Località: BRESCIA
Skype: elypep
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda frank baldux » mar gen 26, 2021 11:34 am

Ringrazio tutti per i pareri, anche se alcuni hanno centrato le risposte alle 2 domande, dicendomi - alcuni - che lo sviluppo non è una passeggiata o dicendomi - altri - che se mi va, per divertimento, ha senso; alla seconda domanda - se provare il MF in particolare per le dia - vedo che la maggior parte di chi ha inquadrato per bene le due domande mi scoraggia.

Altri, giustamente vista la mia prolissità (e mi ero anche limitato :roflrofl: ) si sono fatti "sviare" da quella che era una battuta (gli occhi rossi) per spiegare semplicemente i 2 motivi - che, avevo specificato, non pretenderei mai che valgano anche per altri, valgono solo per me - che mi allontanano dal digitale, uno - superabile se prendessi una reflex, ma non mi passa nemmeno per la testa perchè soldi per attrezzature non ne spendo, quelle che ho le ho avute in regalo come ho detto - è il mirino digitale, l'altro è che vedo lo stare davanti al pc come una tortura in continuità con il lavoro, tanto che - vi ho detto- non riesco nemmeno a rimettermi, ora che i figli mi danno un minimo di tempo, a giocare a GTA Vice City :ghgh:

Deduco, leggendovi, che è una idiosincrasia solo mia e me la tengo :cryyy:
frank baldux
senior member
 
Messaggi: 149
Iscritto il: mar ago 25, 2009 6:30 am
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda unoqualsiasi » mar gen 26, 2021 11:44 am

Trovo abbastanza contraddittorio il pensiero di volersi dare allo sviluppo ed alla stampa, comperare una Pentax 67 (con almeno una terna di ottiche presumo) ed eventualmente un proiettore, e nel post successivo il dire "soldi per attrezzatura non ne spendo".
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 32736
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda ntx » mar gen 26, 2021 12:01 pm

@frank baldux: Io semplicemente penso che di tutto il tuo intervento la parte che dovresti curare è far si che la postazione al lavoro non ti faccia sforzare gli occhi... il che non ha nulla a che fare con lo scattare in digitale o meno. Far foto è un hobby e lo si fa come si crede, razionalità e oggettività sono superflue.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 15185
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda Gianpaolo64 » mar gen 26, 2021 12:07 pm

Anch'io ai tempi ho sviluppato e stampato, non tornerei a farlo. A parte il costo dei materiali di consumo ottenere risultati decenti richiede pazienza e soprattutto molto, molto tempo. Non è pensabile dedicarci 10 minuti ogni tanto. Senza contare che poi i chimici hanno una durata limitata, la camera oscura va usata spesso altrimenti è solo uno spreco di chimici.
Che poi non è che il digitale richiede di passare ore al pc, se imposti la macchina in modo adeguato i jpeg che escono sono belli pronti per essere inviati ad un servizio di stampa. Esattamente come faresti con la pellicola. Poi ovviamente uno è libero di divertirsi come meglio crede.
Avatar utente
Gianpaolo64
Azionista del forum
 
Messaggi: 2593
Iscritto il: ven mar 06, 2009 10:03 am
Località: Prov. di Torino
 

Re: Perchè io torno alla pellicola

Messaggioda frank baldux » mar gen 26, 2021 12:12 pm

unoqualsiasi ha scritto:Trovo abbastanza contraddittorio il pensiero di volersi dare allo sviluppo ed alla stampa, comperare una Pentax 67 (con almeno una terna di ottiche presumo) ed eventualmente un proiettore, e nel post successivo il dire "soldi per attrezzatura non ne spendo".


Intendevo semplicemente dire che, avendo tutto il bendidio che ho scritto (e ho dimenticato, in mezzo, una MZ5 con un Sigma AF 70-210 3.5-4.5 APO) mi sembrerebbe bislacco, siccome non mi piace il mirino digitale di una macchina come la XT1, spendere soldi per un intero sistema reflex (dico intero sistema perchè, anche prendendo una Pentax reflex aps avrei ottiche quasi tutte M, non A, e insomma mettermi a fare lo stop down...ah già di stop down ho anche una Praktica MTL5 lasciatami in eredità dal nonno :ghgh: solo col 50mm)...il proiettore era una proiezione futura, ma proprio futura, e anche il MF non è che lo comprerei domattina, intanto ricomincerei a scattare a pellicola col 35 mm, come diceva qualcuno NELLE RISPOSTE"prima usa a fondo ciò che hai"
frank baldux
senior member
 
Messaggi: 149
Iscritto il: mar ago 25, 2009 6:30 am
 

Prossimo

Torna a Mondo pellicola

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite