Pappagalli

Commenti alle nostre fotografie

Moderatori: Enrico, maxofrome, Mauro, Buster, old_kappa

Pappagalli

Messaggioda Domenik » mer giu 13, 2018 6:47 pm

Ultimamente mi sono accanito con questi pappagalli verdi. Per caso ho trovato un nido non troppo alto e ci sono tornato molte volte dopo il lavoro , qualche volta pure prima visto che il luogo è sul percorso casa-ufficio.
Mi hanno concesso degli scatti molte volte prima di volarsene via , questi sono gli scatti migliori ... non sono mai riuscito a congelarli in volo nitidi :x :x
Aspettavo con tempi superiori a 1/1250 ma poi mi fregava la messa a fuoco e quasi sempre andavano fuori inquadratura . :triste:









Molto più facili da fotografare erano questi di altra specie e molto meno furastici di quelli verdi.



Ben accetti suggerimenti per fotografare i volatili, per ora ho capito solo che per quelli in volo , i tempi non sono mai troppo veloci! :-)):
K5IIs +16-50* , 50-135*, 135 M F2.5, sigma 8-16mm, DA 55 f 1.4, 50A F1.4, 55K 1.8, 300*A, adapter 1,7X ,flah metz 58AF1 e svariate ottiche FA*
Domenik
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 747
Iscritto il: sab nov 07, 2009 12:08 am
Località: Roma
 

Re: Pappagalli

Messaggioda conteoliver » mer giu 13, 2018 8:50 pm

Io li vedo come scatti ben composti e con soggetti davvero interessanti. L'ultima la preferisco. Mi rendo conto delle difficoltà in questo genere fotografico. Ho la sensazione che forse tu possa curare il bilanciamento del bianco in modo migliore al fine di far risaltare maggiormente i colori ed eliminare una leggera dominante verde che forse è presente.
Cit. Richard Stallman - Prova un po a spegne e riaccende
Avatar utente
conteoliver
Azionista del forum
 
Messaggi: 3023
Iscritto il: ven gen 31, 2014 1:26 pm
Località: (Reggio Cal.)
 

Re: Pappagalli

Messaggioda Antonar » gio giu 14, 2018 11:20 am

L' ultima mi piace molto in particolare come è inquadrato il gruppo con il volatile centrale che atterra , le altre sono un pò particolari in quanto i volatili sono in fase di warm up prima di prendere il volo. :ook:
Pentax K5 -- DA 12-24mm 4 ED AL / Tamron AF SP 28-75 mm f/2.8 XR Di LD / DA 18-55mm 3.5-5.6 AL WR / DA 55-300mm 4-5.8 ED / SMC K 24mm 2.8 / SMC A 50mm 1.7 / Tamron SP 70-210mm 3.5 adaptall-2 / Flash Pentax AF360FGZ

Qualche mio scatto:
https://www.flickr.com/photos/158616520@N03/
Avatar utente
Antonar
Dito seduto
 
Messaggi: 1798
Iscritto il: mar apr 27, 2010 1:44 pm
Località: Roma
 

Re: Pappagalli

Messaggioda Domenik » gio giu 14, 2018 11:54 am

Per le dominanti di. Colore sono proprio negato ad individuarle e pure a correggerle.
Per quanto riguarda le foto nelle quali il soggetto è fermo , cercavo di tenere bassi i tempi in modo di abbassare gli iso, solo che mi trovavo male appena spiccavano il volo. :cry:
K5IIs +16-50* , 50-135*, 135 M F2.5, sigma 8-16mm, DA 55 f 1.4, 50A F1.4, 55K 1.8, 300*A, adapter 1,7X ,flah metz 58AF1 e svariate ottiche FA*
Domenik
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 747
Iscritto il: sab nov 07, 2009 12:08 am
Località: Roma
 

Re: Pappagalli

Messaggioda carlen » gio giu 14, 2018 12:20 pm

Mi piacciono anche se le vedo leggermente sottoesposte :cincin:
Avatar utente
carlen
SUPERVISOR
 
Messaggi: 30104
Iscritto il: mer feb 13, 2008 7:45 pm
Località: La citta' del socmel....Bologna
 

Re: Pappagalli

Messaggioda conteoliver » gio giu 14, 2018 5:57 pm

Domenik ha scritto:Per le dominanti di. Colore sono proprio negato ad individuarle e pure a correggerle.
Per quanto riguarda le foto nelle quali il soggetto è fermo , cercavo di tenere bassi i tempi in modo di abbassare gli iso, solo che mi trovavo male appena spiccavano il volo. :cry:


Mi viene la curiosità di chiederti cosa hai fatto con Photoshop? Lo hai usato solo per il resize dell'immagine? Nell'ultima che è anche la più bella secondo me, se si ingrandisce si ha la sensazione che tu abbia usato un filtro riduzione disturbo che ha reso lo sfondo con effetto simile ad un dipinto ad olio.

I dato di scatto mi sembrano buoni, eccetto che forse un poco di PDC in più sarebbe stata meglio ma forse eri limitato dalla luminosità della lente, forse hai usato un moltiplicatore e magari sei anche stato bravissimo a focheggiare manualmente qualche vecchia lente. Quindi bravo.

La leggera sottoesposizione secondo me contribuisce anche a far percepire i colori più vividi, per cui non alzerei l'esposizione.

La luce si colora da tutto ciò che colpisce e si riflette creando spesso dominanti di colore sui soggetti e tutto intorno. Nel bosco è probabile averne di tonalità verdognola o blu. Se hai Photoshop potresti scaricare gratuitamente Google Nik Collection che una funzione Remove Color Cast con la quale potresti sperimentare ed imparare a riconoscere le dominanti.

Modalità brillante in fase di scatto, ma questo è il caso in cui personalmente avrei preferito scattare in raw. Fermo restando che se non hai un ottimo scatto in partenza è inutile tentare un miracolo estremo in post.

Dato il soggetto il colore potrebbe venire pompato. Potresti averlo già fatto aumentando con la vividezza da photoshop. Potrei suggerirti di provare
a convertire l'immagine in Lab ed agire sulle due curve a-b per ottenere dei colori che come dicono gli americani fanno davvero POP.

Detto ciò, hai cercato, trovato e tirato fuori una bella serie assolutamente da conservare e non escluderei anche qualche stampa. :cincin:
Cit. Richard Stallman - Prova un po a spegne e riaccende
Avatar utente
conteoliver
Azionista del forum
 
Messaggi: 3023
Iscritto il: ven gen 31, 2014 1:26 pm
Località: (Reggio Cal.)
 

Re: Pappagalli

Messaggioda Domenik » gio giu 14, 2018 8:02 pm

conteoliver ha scritto:
Domenik ha scritto:Per le dominanti di. Colore sono proprio negato ad individuarle e pure a correggerle.
Per quanto riguarda le foto nelle quali il soggetto è fermo , cercavo di tenere bassi i tempi in modo di abbassare gli iso, solo che mi trovavo male appena spiccavano il volo. :cry:


Mi viene la curiosità di chiederti cosa hai fatto con Photoshop? Lo hai usato solo per il resize dell'immagine? Nell'ultima che è anche la più bella secondo me, se si ingrandisce si ha la sensazione che tu abbia usato un filtro riduzione disturbo che ha reso lo sfondo con effetto simile ad un dipinto ad olio.

I dato di scatto mi sembrano buoni, eccetto che forse un poco di PDC in più sarebbe stata meglio ma forse eri limitato dalla luminosità della lente, forse hai usato un moltiplicatore e magari sei anche stato bravissimo a focheggiare manualmente qualche vecchia lente. Quindi bravo.

La leggera sottoesposizione secondo me contribuisce anche a far percepire i colori più vividi, per cui non alzerei l'esposizione.

La luce si colora da tutto ciò che colpisce e si riflette creando spesso dominanti di colore sui soggetti e tutto intorno. Nel bosco è probabile averne di tonalità verdognola o blu. Se hai Photoshop potresti scaricare gratuitamente Google Nik Collection che una funzione Remove Color Cast con la quale potresti sperimentare ed imparare a riconoscere le dominanti.

Modalità brillante in fase di scatto, ma questo è il caso in cui personalmente avrei preferito scattare in raw. Fermo restando che se non hai un ottimo scatto in partenza è inutile tentare un miracolo estremo in post.

Dato il soggetto il colore potrebbe venire pompato. Potresti averlo già fatto aumentando con la vividezza da photoshop. Potrei suggerirti di provare
a convertire l'immagine in Lab ed agire sulle due curve a-b per ottenere dei colori che come dicono gli americani fanno davvero POP.

Detto ciò, hai cercato, trovato e tirato fuori una bella serie assolutamente da conservare e non escluderei anche qualche stampa. :cincin:

Con photoshop credo di aver aumentato un po' il contrasto proprio con Nik collection . solo l'ultima foto è scattata in AF con l'80-200 F 2.8 che sarà pure un "canemorto" ma è spettacolare!
In genere sottoespongo sempre leggermente perchè odio anche le minime bruciature e poi con i tempi rapidi alzo meno gli iso. Il bradipo mi sottespone da solo ma con il 300*A lo faccio manualmente.
la penso come te per i colori che risultano più fedeli e saturi sottoesponendo, poi è anche una questione di gusti.... a me da più fastidio la sovraesposizione. certo l'deale sarebbe la perfezione ma alla fine è sempre un compromesso. nella prima foto ad esempio che a me piace molto per il dettaglio, l'occhio del pappagallo ha il riflesso bianco al limite che ,sebbene minuscolo, ha la sua importanza.
tornando alla dominante colore non conosco Remove color cast, lo cerco e lo proverò.

Queste altre due foto ad esempio , scattate al mattino presto hanno delle dominanti di cui mi accorgo anche io ......


[img][/img]

[img][/img]

Grazie a tutti per i commenti :-)):
K5IIs +16-50* , 50-135*, 135 M F2.5, sigma 8-16mm, DA 55 f 1.4, 50A F1.4, 55K 1.8, 300*A, adapter 1,7X ,flah metz 58AF1 e svariate ottiche FA*
Domenik
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 747
Iscritto il: sab nov 07, 2009 12:08 am
Località: Roma
 

Re: Pappagalli

Messaggioda conteoliver » gio giu 14, 2018 8:27 pm

Lo trovi in Color Efex Pro. Ha uno slider che spostandolo tra i colori ti accorgerai tu stesso di come cambia drasticamente l'immagine. Occhio a non abusarne.. che è facile farsi prendere la mano e stravolgere tutti i colori. Vai di piccoli passi appena percettibili.

Mi piace molto l'ultima che hai postato. Però attenzione che come dominante io mi riferivo alla luce riflessa dal fogliame verde intorno. E' facile anche trovare un buon punto di bianco/grigio osservando alcune zone dei rami privi di corteccia per rendersi conto e per regolare invece la temperatura.

La differenza è che nelle ultime due, ma in particolare l'ultima, è la luce diretta del mattino che illumina il soggetto con le sue radiazioni calde. Questo non lo trovo un difetto, anzi, un valore aggiunto in molti casi. Ti dirò che l'ultima mi piace anche come compo.
Cit. Richard Stallman - Prova un po a spegne e riaccende
Avatar utente
conteoliver
Azionista del forum
 
Messaggi: 3023
Iscritto il: ven gen 31, 2014 1:26 pm
Località: (Reggio Cal.)
 

Re: Pappagalli

Messaggioda Domenik » gio giu 14, 2018 9:18 pm

conteoliver ha scritto:Lo trovi in Color Efex Pro. Ha uno slider che spostandolo tra i colori ti accorgerai tu stesso di come cambia drasticamente l'immagine. Occhio a non abusarne.. che è facile farsi prendere la mano e stravolgere tutti i colori. Vai di piccoli passi appena percettibili.



l 'ho trovato, ha due soli cursori... sembra facile, ho provato con la penultima foto del pappagallo appeso ma credo tu abbia ragione, la dominante calda è meglio lasciarla perchè è data dal sole basso e qualche nuvola ad est.
grazie per i consigli.
K5IIs +16-50* , 50-135*, 135 M F2.5, sigma 8-16mm, DA 55 f 1.4, 50A F1.4, 55K 1.8, 300*A, adapter 1,7X ,flah metz 58AF1 e svariate ottiche FA*
Domenik
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 747
Iscritto il: sab nov 07, 2009 12:08 am
Località: Roma
 

Re: Pappagalli

Messaggioda SteBo » ven giu 15, 2018 8:01 am

Mi piace molto la prima :ook:
Non sapevo che delle specie di pappagalli fossero stanziali in Italia
Avatar utente
SteBo
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 607
Iscritto il: ven set 05, 2014 2:36 pm
 

Re: Pappagalli

Messaggioda Domenik » ven giu 15, 2018 1:52 pm

SteBo ha scritto:Mi piace molto la prima :ook:
Non sapevo che delle specie di pappagalli fossero stanziali in Italia

Qui a Roma credo che fra un po' diverranno una emergenza! Abbiamo , per fortuna , immense aree verdi anche all'interno delle zone centrali ed i pappagalli proliferano.
Ricordo ancora la prima volta che ne vidi uno, una decina di anni fa, dal balcone di casa... credevo di avere avuto una allucinazione, passò un missile verde più lungo degli altri volatili e scomparve. poi mesi più tardi cominciarono a diffondersi in più esemplari. si dice che hanno iniziato la colonizzazione dal parco della Caffarella ma anche a Villa Pamphili ce n'erano molti.
Tu vivi altri scenari, ma dentro Roma si possono fare avvistamenti incredibili, dal cinghiale che risale una lunga strada vicino San Pietro ad una upupa che si poggia improvvisamente nello spartitraffico tra due file di auto in coda nel traffico, era la prima volta che vedevo questo uccello :miii: :miii:
K5IIs +16-50* , 50-135*, 135 M F2.5, sigma 8-16mm, DA 55 f 1.4, 50A F1.4, 55K 1.8, 300*A, adapter 1,7X ,flah metz 58AF1 e svariate ottiche FA*
Domenik
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 747
Iscritto il: sab nov 07, 2009 12:08 am
Località: Roma
 

Re: Pappagalli

Messaggioda L_Eretico » sab giu 16, 2018 3:46 pm

SteBo ha scritto:Mi piace molto la prima :ook:
Non sapevo che delle specie di pappagalli fossero stanziali in Italia

Nemmeno io! Interessante ...
Da ignorante del genere, mi piacciono tutte, specialmente la prima e l'ultima. Quoto Carlen riguardo la lieve sottoesposizione.
"La gente compra Pentax per usare le ottiche Pentax, e voi ci mettete i Sigma?" (The Senator, prima della serie Art)
"Il Bradipo è come una quarta di seno: va sempre bene" (Alle84)
"Croppata è la morte sua!" (The Senator sulla K-1)
Avatar utente
L_Eretico
Hannibal del backstage
 
Messaggi: 5805
Iscritto il: mer feb 13, 2008 9:34 pm
Località: Bologna
Skype: pista6521
 

Re: Pappagalli

Messaggioda laki85 » sab giu 16, 2018 5:13 pm

Tutte interessanti, ma la prima, con la sua tridimensionalità, le batte tutte! :ook:
C'è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce [Cohen]
_____________________________________________________
Giacomo

Flickr
myPentaxPhotoGallery
Avatar utente
laki85
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1350
Iscritto il: mer ago 12, 2015 12:06 pm
Località: Milano
 

Re: Pappagalli

Messaggioda ant-duppy88 » dom giu 17, 2018 6:01 pm

La prima vince per tridimensionalità, perché risaltano molto meglio i colori dell'occhio e perché l'hai beccato metre si affaccia :ook:
Pentax K-r + 18-55mm DA L (ZioFab) | Pentax DA 16-45mm f4 | Pentax DAL 55-300mm f4-5.8 | Pentax-A 50mm f1.7 | Tamron 90mm f2.8 MF | MC Jupiter-9 85mm f2 | Flash Metz 36 AF-5 P-TTL | Flash Pentax AF240Z | Manfrotto MK394-H
Avatar utente
ant-duppy88
Azionista del forum
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: mar lug 24, 2012 11:28 pm
Località: Geesthacht / Schleswig-Holstein / Germany
 

Re: Pappagalli

Messaggioda alessandrozero » dom giu 17, 2018 10:27 pm

La prima e l'ultima della prima serie. :ook: :ook:
Feedback
...il mirino della reflex è come la tela del pittore, lo sguardo deve fermarsi sulla sua superficie e guidare la mano a metterci quel che vuoi che si veda, e nulla di più. (Eurostar)
Avatar utente
alessandrozero
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 7169
Iscritto il: ven ott 21, 2011 10:19 am
Località: Treviso
 

Prossimo

Torna a Commenti alla galleria fotografica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti