Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Obiettivi per corpi Pentax: impressioni, dubbi, consigli, guide, recensioni.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Pepito Sbazzeguti » sab mar 05, 2011 1:28 am

Ho smontato e pulito il diaframma di un obiettivo M 35 f/2.8.
Siccome non ho trovato granchè di informazioni in rete, a parte scoprire che questa lente specifica soffre spesso di pigrite alle lamelle, spero di fare cosa utile a qualcuno illustrando come ho proceduto.
Disclaimer: Ovviamente se qualcuno prova a smontare un obiettivo e spacca tutto, declino ogni responsabilità.
Io ho fatto così e una volta tanto penso di aver fatto un buon lavoro. Potrei essere stato solamente fortunato!
Se avete un obiettivo economico per il quale non intendete spendere 30-60 euro (questa è la cifra prospettata da una ditta che ho contattato) per farla mettere a posto ma al tempo stesso non siete sicuri di poter fare il lavoro, lavorate a tutta apertuta e pace.

L'altra sera ho deciso che era giunto il momento, ho aspettato che fossero tutti a nanna e mi sono preparato con:
- cacciavite a stella adatto alle viti della baionetta;
- saldatore da elettronica e stagno (poi vi dico perchè);
- scotch di carta;
- calibro;
- liquido per pulizia lenti;
- bomboletta di eptano con propellente gpl.

Col nastro carta ho fatto un paio di pirolini con la colla all'esterno.
Appoggiati all'anello con le sigle mi hanno permesso di fare sufficiente presa per svitarlo con i pollici.
Ho già provato col nastro biadesivo, lasciate perdere. Vi lascia delle sgommate di colla e vi tocca pulire anche quelle.
Immagine

Tolto l'anello c'è un'altra ghiera avvitata attorno alla lente frontale. Sempre col nastro carta l'ho svitata sennò non ci passavo con le punte del calibro.
Immagine

Col calibro facendo forza sui punti indicati dalle 2 frecce ho tolto il gruppo di lenti frontale. Sarebbe meglio usare l'attrezzo apposito, mi sembra si chiami spanner. Il calibro ha le punte smussate che non poggiano su tutta la superficie e qualcosa l'alluminio si segna.
Immagine

Da questa parte sono arrivato al diaframma.
Immagine

Siccome le viti della baionetta erano molto dure (frenafiletti?) le ho scaldate per un minuto ciascuna col saldatore. Una goccia di stagno ha aumentato la superficie di contatto tra punta e testa della vite. La goccia di stagno l'ho depositata sulla punta lontano dall'obiettivo perchè spesso il disossidante contenuto nella lega di stagno schizza quando la lega fonde. Non so se una goccia calda piace alle lenti.
In questo modo sono riuscito a togliere (a fatica) le viti. Dico subito che ho rischiato di spanare irrimediabilmente una testa.
Da un altro obiettivo le viti che tengono la baionetta sono venute via con molta facilità. Spero voi siate più fortunati.
Immagine

A questo punto si toglie l'anello che trasmette il movimento dalla macchina al diaframma. Attenzione a dove è attaccata la molla che poi bisogna rimetterla a posto.
Si sfila anche la ghiera di selezione apertura diaframma. Attenzione a non perdere la minuscola sfera che fa gli scatti ruotando la ghiera.
Immagine

Sempre col calibro si toglie il gruppo lenti posteriore. (Nella foto anello e ghiera sono rimontati, portate pazienza...)
Immagine

Adesso il diaframma è accessibile da entrambi i lati. Io l'ho sgrassato in questa fase, non ho neppure cercato di smontare le lamelle.
Ho usato un solvente sgrassatore spray che usiamo al lavoro. Ho fatto prima una prova su un vetrino: era estremamente volatile e praticamente senza residui. Mi chiederete: dove lo trovo l'eptano con gpl? In giro ho letto che molti usano benzina da accendini.
Ho bagnato abbondantemente e più volte le lamelle continuando ad azionarle.
Ovviamente sono stato estremamente attento a non bagnare l'elicoide di messa a fuoco. Una volta sgrassato quello occorre rimettere il grasso e sul tipo di grasso da usare ho letto di tutto ed il contrario di tutto.
Immagine

Continuando a smontare vi potreste trovare in questa situazione:
Immagine
Secondo me avete esagerato. :asd:
Io mi sono trovato con la scrivania piena di pezzi solo perchè ho capito dopo un'ora che la ghiera della seconda foto si svitava (in realtà per lo smontaggio io sono partito dalla baionetta, ma è uguale. L'ordine delle foto l'ho dato secondo logica inversa perchè scattate rimontando. Questo è l'ordine che seguirei adesso, col senno di poi). Non trovavo il modo di togliere le lenti frontali non riuscendo a passare col calibro. :murro:

Se vi capita di voler smontare l'elicoide di messa a fuoco state attenti alla posizione. Svitatelo esercitando una leggera trazione e nel momento in cui i 2 pezzi si staccano fate un segno con la matita sui 2 pezzi per rimontarli correttamente. E' possibile innestarli in diverse posizioni e solo con una avrete la messa a fuoco corretta.
K-x - DA 16-45 - DA L 18-55 - DA L 50-200 - Cullmann D 4500-P
ME Super - P30N - M 35/2,8 - M 50/1,4 - M 40-80/2,8-4 - M 135/3,5 - Kenko 2x MC4
MX-1

Immagine
Avatar utente
Pepito Sbazzeguti
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: gio giu 03, 2010 9:14 pm
Località: Mestre
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda daniber » sab mar 05, 2011 1:45 am

:clap: :clap: :clap:
Avessi anche solo metà dell'abilità manuale che sembri avere tu.....
If yr photos don't look good enough, you were not close enough - R.Capa
l'arte della fotografia ? Semplicemente la capacità di scegliere dove piazzare il cavalletto...
K5 18-55WR;DA55-300;Tamron 19AH 70-210 SP 3.5 ; M 50 1.7 ; M 135 3.5
Avatar utente
daniber
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 633
Iscritto il: ven gen 09, 2009 11:49 pm
Località: Legnano (MI)
Skype: daniber58bd
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Acisante » sab mar 05, 2011 7:26 am

Bravo!!!! bella soddisfazione alla fine del montaggio.

:ook: :clap:
:clap: :ook:
Non è forte chi non cade, ma è forte chi cade e si rialza. L’Aquila alzati e torna a volare
Red Blue Eagles L’Aquila 1978
Avatar utente
Acisante
Dito seduto
 
Messaggi: 1565
Iscritto il: gio feb 14, 2008 10:55 pm
Skype: SANDRO23
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda aarnmunro » sab mar 05, 2011 9:54 am

...quanti pezzetti sono avanzati dopo il rimontaggio? :aureola:
aarnmunro
 
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Huck Finn » sab mar 05, 2011 10:00 am

Complimenti anche per la pazienza e per il buon cuore di documentare tutto a beneficio di tutti.
Alla fine il risultato stato quello sperato? ;)
Ciao, Huck

"Skill at anything takes study and practice. I have always wondered why there are so many people who do not think that applies to photography" Graywolf
Avatar utente
Huck Finn
Azionista del forum
 
Messaggi: 3450
Iscritto il: dom apr 12, 2009 4:34 pm
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Pepito Sbazzeguti » sab mar 05, 2011 9:28 pm

Huck Finn ha scritto:Complimenti anche per la pazienza e per il buon cuore di documentare tutto a beneficio di tutti.
Alla fine il risultato stato quello sperato? ;)

Ho documentato sia perchè avevo trovato pochissime informazioni sia perchè il venditore mi aveva chiesto di fargli vedere come avevo fatto, se mai l'avessi fatto. E l'ho fatto anche per essere sicuro di ricordarmi bene la sequenza per rimontare tutti i pezzi.
Le lamelle scattano perfettamente.
Oggi ho fatto qualche scatto di prova, l'esposizione è perfetta. E mette a fuoco all'infinito e a fine corsa, segno che ho rimontato l'elicoide nella posizione corretta.
Devo ancora guardare gli scatti al computer, ma dall'anteprima ingrandita sul display direi che a occhio otticamente è come prima. Purtroppo posso confrontare tra prima e dopo solo a 2.8.

aarnmunro ha scritto:...quanti pezzetti sono avanzati dopo il rimontaggio? :aureola:

Sono riuscito a fare il multiquota! Yuppiiiii!
Non ho avanzato niente :prrrt:
Però ho dovuto cercare un bel po' la sferetta della ghiera dei diaframmi. Al massimo avrei avuto la selezione analogica dell'apertura con infinite cifre dopo la virgola. :ghgh:
K-x - DA 16-45 - DA L 18-55 - DA L 50-200 - Cullmann D 4500-P
ME Super - P30N - M 35/2,8 - M 50/1,4 - M 40-80/2,8-4 - M 135/3,5 - Kenko 2x MC4
MX-1

Immagine
Avatar utente
Pepito Sbazzeguti
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: gio giu 03, 2010 9:14 pm
Località: Mestre
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda ThePath » sab mar 12, 2011 12:20 pm

Queste sono il tipo di guide che creano gravi danni agli incauti fruitori XD


Scherzo veramente complimenti, molto utile e dettagliata ;)
K3,K5II,K-x,Q,Me Super,Minolta Hi Matic CS, DA*16-50,DA18-55wr,M 50 1.7,M 135 3.5,K 55 1.8, Pentax FA 50 1.4, Pentax K 50 1.2, Cosinon 50 1.8, Helios 44 58/2, Tamron 17-50 2.8,DA 35 2.4,Samyang 8,Tamron 70-200 2.8,Sigma 105 2.8 DG macro,DA70 limited
Avatar utente
ThePath
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 929
Iscritto il: dom gen 30, 2011 12:57 am
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Pentax77 » dom mar 13, 2011 9:37 am

Grazie per questa guida che mi è satata veramente utile per intervenire sul mio 35mm con il diaframma semi bloccato. :cincin:
Avatar utente
Pentax77
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 779
Iscritto il: sab mar 22, 2008 7:33 pm
Località: Caput Mundi
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Pepito Sbazzeguti » dom mar 13, 2011 10:36 am

Pentax77 ha scritto:Grazie per questa guida che mi è satata veramente utile per intervenire sul mio 35mm con il diaframma semi bloccato. :cincin:

:cincin: L'ho fatta per questo. Un altro vecchio obiettivo che ha ancora molte cose da dire.
K-x - DA 16-45 - DA L 18-55 - DA L 50-200 - Cullmann D 4500-P
ME Super - P30N - M 35/2,8 - M 50/1,4 - M 40-80/2,8-4 - M 135/3,5 - Kenko 2x MC4
MX-1

Immagine
Avatar utente
Pepito Sbazzeguti
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: gio giu 03, 2010 9:14 pm
Località: Mestre
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda bollicina31 » dom mar 13, 2011 4:06 pm

Pepito Sbazzeguti ha scritto:
Huck Finn ha scritto:Complimenti anche per la pazienza e per il buon cuore di documentare tutto a beneficio di tutti.
Alla fine il risultato stato quello sperato? ;)

Ho documentato sia perchè avevo trovato pochissime informazioni sia perchè il venditore mi aveva chiesto di fargli vedere come avevo fatto, se mai l'avessi fatto. E l'ho fatto anche per essere sicuro di ricordarmi bene la sequenza per rimontare tutti i pezzi.
Le lamelle scattano perfettamente.
Oggi ho fatto qualche scatto di prova, l'esposizione è perfetta. E mette a fuoco all'infinito e a fine corsa, segno che ho rimontato l'elicoide nella posizione corretta.
Devo ancora guardare gli scatti al computer, ma dall'anteprima ingrandita sul display direi che a occhio otticamente è come prima. Purtroppo posso confrontare tra prima e dopo solo a 2.8.

aarnmunro ha scritto:...quanti pezzetti sono avanzati dopo il rimontaggio? :aureola:

Sono riuscito a fare il multiquota! Yuppiiiii!
Non ho avanzato niente :prrrt:
Però ho dovuto cercare un bel po' la sferetta della ghiera dei diaframmi. Al massimo avrei avuto la selezione analogica dell'apertura con infinite cifre dopo la virgola. :ghgh:



quello che vorrei capire, è perchè certe maleddette viti non si svitano più, dovrebbero capire, chi le monta, che prima o poi la lente va smontata per un a pulita :murro: , o altro, non penso si vada a chiedere troppo nò??? :murro:
la nuova rivista PHOTO-NIk.net
pubblicherà tutti i vincitori dei photocontest
Avatar utente
bollicina31
assassino di fate
 
Messaggi: 4364
Iscritto il: sab mar 07, 2009 1:42 pm
Località: Va
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Pepito Sbazzeguti » lun mar 14, 2011 12:13 am

bollicina31 ha scritto:quello che vorrei capire, è perchè certe maleddette viti non si svitano più, dovrebbero capire, chi le monta, che prima o poi la lente va smontata per un a pulita :murro: , o altro, non penso si vada a chiedere troppo nò??? :murro:

Quello che ha montato l'obiettivo, visto quanto tempo è passato, è sicuramente in pensione.
Se all'epoca aveva già una discreta età lavorativa adesso potrebbe essere passato a miglior vita.
Se è stato lungimirante ha pensato "io faccio così, tanto chissà a chi toccherà smontarlo..."

Hai provato a scaldare bene le viti? Con me ha funzionato.
Il calore ammorbidisce il frenafiletti.
Oppure prova con una goccia di svitol. Appoggi la goccia con uno stecchino e ci pensa da sola a penetrare nel filetto.
Poi con un cacciavite dalla forma quanto più adatta possibile fai un movimento alternato.
Non so come spiegarmi. Come se dovessi avvitare a svitare alternativamente e velocemente.
La forza applicata alla "svitatura" deve essere leggermente più intensa di quella della "avvitatura".
Il tutto premendo bene sulla vite e stando attento a non scivolare (tra il pericolo di segnare una lente e quello di trapassarti una mano col cacciavite dai la precedenza a salvare la mano, ammp).
K-x - DA 16-45 - DA L 18-55 - DA L 50-200 - Cullmann D 4500-P
ME Super - P30N - M 35/2,8 - M 50/1,4 - M 40-80/2,8-4 - M 135/3,5 - Kenko 2x MC4
MX-1

Immagine
Avatar utente
Pepito Sbazzeguti
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: gio giu 03, 2010 9:14 pm
Località: Mestre
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda copernicorm » lun mar 14, 2011 10:58 am

io l'ho stikkato come importante ... mi sembra sia ben fatto ... penso che possa essere utile a molti :ook:
Non esistono grandi scoperte nè reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.
Albert Einstein

Se non sai condividere la tua fortuna con chi ne ha meno di te ... non sarai mai ricco . Coperfilosoform :)
Avatar utente
copernicorm
Eternit RENEGHEID
 
Messaggi: 30774
Iscritto il: lun dic 01, 2008 10:13 am
Località: Davao City Philippines
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Kalel » lun mar 14, 2011 1:13 pm

bravo!
Kalel
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1132
Iscritto il: mer dic 30, 2009 4:37 pm
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Liviux » lun mar 14, 2011 4:25 pm

Complimenti per l'impresa e per l'ottima documentazione. Ora che ho letto attentamente le tue istruzioni posso prendere il mio 35mm "pigro" e... tenermelo a tutta apertura, perché mi hai fatto capire che l'hardware non fa per me.
Se un giorno dovessi trovare il coraggio di provare, stai certo che non ti riterrò responsabile per il grumo di pezzetti metallici accartocciati che mi ritroverò certamente per le mani.
:brillo:
Avatar utente
Liviux
Azionista del forum
 
Messaggi: 4028
Iscritto il: ven feb 27, 2009 10:46 am
Località: Papuasia sud-orientale
 

Re: Lamelle oliate su M 35 f/2.8: io ho fatto così

Messaggioda Pepito Sbazzeguti » lun mar 14, 2011 11:04 pm

copernicorm ha scritto:io l'ho stikkato come importante ... mi sembra sia ben fatto ... penso che possa essere utile a molti :ook:


Immagine

Spero possa essere utile a qualcuno. Sono commosso. :cryyy: Mi viene voglia di smontare il tappo e fotografarlo. :cryyy: :cryyy:
K-x - DA 16-45 - DA L 18-55 - DA L 50-200 - Cullmann D 4500-P
ME Super - P30N - M 35/2,8 - M 50/1,4 - M 40-80/2,8-4 - M 135/3,5 - Kenko 2x MC4
MX-1

Immagine
Avatar utente
Pepito Sbazzeguti
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: gio giu 03, 2010 9:14 pm
Località: Mestre
 

Prossimo

Torna a Obiettivi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti