dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Camera oscura, strumenti, proiettori, archiviazione.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda damiano » gio gen 17, 2013 5:17 pm

Salve a tutti,

qualche settimana fa ho finito il secondo rullino di dia a colori con la medio formato ma mi sono accorto di aver sbagliato sistematicamente l'esposizione. Gli scatti sono stati fatti in montagna con la neve e mentre con la digitale ho sovraesposto per compensare... non l'ho fatto con l'analogica. L'errore di esposizione dovrebbe essere in media di circa 2 stop. (temo a volte 3 stop :( )
Per confronto un'immagine con la digitale ha questi parametri f5.6 1/320 iso100 mentre con l'analogica i parametri sono f8 -f11 1/500 iso 50 (velvia CR56 - E6). Le ho scattate quasi tutte a 1/500 con diaframmi f8 o oltre.

La mia domanda è questa: sviluppando in un laboratorio "serio" ne possono tenere conto o non c'è nulla da fare e butto via tutto? Glielo devo dire o nel processo di sviluppo sono loro che "cercano l'esposizione migliore"?
Dovrei andare a milano a sviluppare (se non trovo alternative nella mia zona) e ho questa lista:
"new foto service", "color zenith", "coloredue", "chrome"....consigli? per ora ho indicazioni contrastanti solo su coloredue.

Grazie a chi può intervenire.
Damiano
minolta x300i --> FinePix S9500 --> eos 450d --> k5
Le mie panoramiche immersive Il mio sito fotografico
Avatar utente
damiano
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 867
Iscritto il: gio ott 04, 2012 10:23 pm
Località: Bergamo
 

Re: dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda Roberto B » gio gen 17, 2013 11:41 pm

damiano ha scritto: la neve e mentre con la digitale ho sovraesposto per compensare... non l'ho fatto con l'analogica. L'errore di esposizione dovrebbe essere in media di circa 2 stop. (temo a volte 3 stop :( )
Per confronto un'immagine con la digitale ha questi parametri f5.6 1/320 iso100 mentre con l'analogica i parametri sono f8 -f11 1/500 iso 50 (velvia CR56 - E6). Le ho scattate quasi tutte a 1/500 con diaframmi f8 o oltre.


Se sono tutte sottoesposte potresti tentare di svilupparle a 200 iso. Le Velvia possono sopportare, ma non tanto, questo tiraggio, magari mettiti l'animo in pace e non ci sperare tanto, anche perche' sviluppate a 50 le butteresti tutte via.

Quindi vale provare, o la va o la spacca.
:wink:
FLD/FLP

"Ciao. Ma te con cosa scatti? Nikon o Canon"
"Pentax"
"Ah..... mmm"
e la discussione fini' li.
(Da una mia discussione in chat su FB)
Avatar utente
Roberto B
moderatore con incarichi speciali
 
Messaggi: 9502
Iscritto il: gio feb 14, 2008 12:49 am
Località: Signa (FI)
 

Re: dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda damiano » ven gen 18, 2013 10:31 am

quindi dico al laboratorio di svilupparle a 200iso e spero! magari spiego il problema così magari ci mettono un po' di attenzione in più. Ma i laboratori come sviluppano? In automatico come i grandi laboratori tipo Photosi oppure con mezzi e modi che permettono di controllare il risultato sulla singola immagine?
Grazie Roberto B :)
minolta x300i --> FinePix S9500 --> eos 450d --> k5
Le mie panoramiche immersive Il mio sito fotografico
Avatar utente
damiano
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 867
Iscritto il: gio ott 04, 2012 10:23 pm
Località: Bergamo
 

Re: dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda ettoremarius » mer gen 23, 2013 4:04 pm

damiano ha scritto:quindi dico al laboratorio di svilupparle a 200iso e spero! magari spiego il problema così magari ci mettono un po' di attenzione in più. Ma i laboratori come sviluppano? In automatico come i grandi laboratori tipo Photosi oppure con mezzi e modi che permettono di controllare il risultato sulla singola immagine?
Grazie Roberto B :)


Sviluppare una pellicola, negativa o invertibile, non è come stampare su carta che puoi fare dei provini. Devi decidere prima dello sviluppo in base a quale sensibilità si vuole sviluppare, e incrociare le dita. Durante lo sviluppo non è possibile nessun controllo sulla densità dell'immagine, quindi c'è poco da fare attenzione. L'unico modo di fare un provino sarebbe quello di tagliare uno spezzone e svilupparlo per esempio a 200 asa e vedere come viene. Ma su un rullo medio formato 120 si butterebbe via un po' di roba.
Non esiste la fotografia artistica. Nella fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare. / Nadar

Immagine
Avatar utente
ettoremarius
senior member
 
Messaggi: 208
Iscritto il: mer lug 14, 2010 5:43 pm
Località: Trieste
Skype: ettoremarius
 

Re: dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda damiano » mer gen 23, 2013 6:31 pm

ettoremarius ha scritto:
damiano ha scritto:quindi dico al laboratorio di svilupparle a 200iso e spero! magari spiego il problema così magari ci mettono un po' di attenzione in più. Ma i laboratori come sviluppano? In automatico come i grandi laboratori tipo Photosi oppure con mezzi e modi che permettono di controllare il risultato sulla singola immagine?
Grazie Roberto B :)


Sviluppare una pellicola, negativa o invertibile, non è come stampare su carta che puoi fare dei provini. Devi decidere prima dello sviluppo in base a quale sensibilità si vuole sviluppare, e incrociare le dita. Durante lo sviluppo non è possibile nessun controllo sulla densità dell'immagine, quindi c'è poco da fare attenzione. L'unico modo di fare un provino sarebbe quello di tagliare uno spezzone e svilupparlo per esempio a 200 asa e vedere come viene. Ma su un rullo medio formato 120 si butterebbe via un po' di roba.


grazie mi hai chiarito la cosa. quindi incrocio le dita!
minolta x300i --> FinePix S9500 --> eos 450d --> k5
Le mie panoramiche immersive Il mio sito fotografico
Avatar utente
damiano
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 867
Iscritto il: gio ott 04, 2012 10:23 pm
Località: Bergamo
 

Re: dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda Lion » gio gen 24, 2013 10:30 pm

@damiano: facci sapere com'è andata.
Lion
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 862
Iscritto il: lun nov 21, 2011 11:31 pm
 

Re: dove sviluppare correggendo l'esposizione?

Messaggioda damiano » sab mar 09, 2013 1:03 pm

Lion ha scritto:@damiano: facci sapere com'è andata.

ho incrociato le dita ma non è bastato, sono uscite con una grana molto evidente e molto dettaglio perso. Aggiungiamo che la scansione digitale è molto sotto le mie aspettative. Non è una scansione a tamburo ed è circa 1200x1200 al costo di 1€/scan. Come se non bastasse in tutte le immagini c'è un'infiltrazione di luce causata del fatto che tra uno scatto e l'altro non ho rimesso la volet :murro: e sulla neve è entrato un botto di luce.
Memo per le prossime volte: 1) attenzione all'esposizione 2) trovare di meglio per la scansione (ma sarà dura) 3) ricordarsi di rimettere la volet

questa è una delle immagini migliori :vomitino:
per "confronto" metto anche uno scatto con la k5

Immagine Immagine Immagine
500 C/M distagon 60 velvia 50................500 C/M distagon 60 velvia 50................K5 sigma 10/20 4/5.6

ciao :bye:
minolta x300i --> FinePix S9500 --> eos 450d --> k5
Le mie panoramiche immersive Il mio sito fotografico
Avatar utente
damiano
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 867
Iscritto il: gio ott 04, 2012 10:23 pm
Località: Bergamo
 


Torna a Sviluppo e stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite