ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?????

Tutto ciò che riguarda il pinguino

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda Scorpio » ven mar 06, 2015 8:02 pm

fanagot ha scritto:
Scorpio ha scritto:
fanagot ha scritto:prendi le foto, e smanetta il monitor in modo da avere i colori simili alle stampe, quanto meno l'esposizione.
poi aggiusta i file e prova a ristamparli :asd:


andresti bannato per questo :asd: :asd: :asd:

Solo perché non mi faccio pippe sulle tarature?
Dopo che hai speso 2000 euro per le attrezzature, non mi resterebbero più soldi per stampare.
No grazie.
Poi magari calibrare ogni volta che cambia l'umidità o a seconda delle macchie solari
:asd:

Calibra il monitor con i tools online, e vivi sereno, coi 2000 euro in tasca :cincin:


dopo che hai speso euri in attrezzature, è logico cercare di sfruttarla altrimenti meglio l'aifon gli obiettivi kit

Se anni fa qualcuno avesse detto che avere la camera oscura in casa era una cosa inutile, cosa sarebbe successo?


i tools occhiometrici non servono ad una pippa, e poi ci si lamenta che le foto escono scure e si da la colpa al laboratorio

:cincin:
Immagine
Avatar utente
Scorpio
Callaghan Prrrrrrrr !!!
 
Messaggi: 5186
Iscritto il: lun gen 19, 2009 12:45 am
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda Gianpaolo64 » ven mar 06, 2015 10:06 pm

neopentax ha scritto:é quello che feci qualche anno fa, una diapositiva campione molto contrasta ma non troppo, scansione automatica scanner piano epson, calibrato le luci a mano sul monitor ed andò molto bene negli anni a venire, solo che il monitor è invecchiato e non mi faceva più vedere molti colori e sfumature, così ho preso come indicato un Dell IPS P2314H ho messo un cavo dvi prima serie e mi pare di essere su un altro pianeta.


Io ho da poco un Dell P2414H simile al tuo, l'ho calibrato con uno Spyder 3 ma la calibrazione non è realmente necessaria, la differenza rispetto al default di fabbrica è davvero minima. Non andrei a pasticciare sui controlli del monitor cercando di far quadrare cose che magari sono diverse per motivi che nulla hanno a che vedere con le regolazioni del monitor.
Avatar utente
Gianpaolo64
Dito seduto
 
Messaggi: 2459
Iscritto il: ven mar 06, 2009 10:03 am
Località: Prov. di Torino
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda xyennio » sab mar 07, 2015 1:48 am

questi Dell di cui parlate si aggirano sui €200 circa ma scorpio consiglia monitor da almeno €500 perché? questi non son tanto buoni?
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda Gianpaolo64 » sab mar 07, 2015 9:41 am

xyennio ha scritto:questi Dell di cui parlate si aggirano sui €200 circa ma scorpio consiglia monitor da almeno €500 perché? questi non son tanto buoni?


Sono monitor sRGB, per me che non smanetto con i profili colore ma scatto in jpeg e faccio stampare da service che lavorano in sRGB sono ottimi, fanno bene il loro lavoro e finora non ho mai avuto sorprese con le stampe.
Avatar utente
Gianpaolo64
Dito seduto
 
Messaggi: 2459
Iscritto il: ven mar 06, 2009 10:03 am
Località: Prov. di Torino
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda Scorpio » sab mar 07, 2015 11:13 am

Io partirei un passettino alla volta

Partirei da una sonda di calibrazione, lo spyder 3 è una buona sonda, un po' meno il software a corredo che impone delle regolazioni ad occhio, quindi non mi sbatterei su modelli de tipo Elite, in quanto la differenza tra gli spyder è il programma a corredo, che può essere sostitutuito alla bisogna.

Inoltre il problema è quanto dura una regolazione.
Di fatto, le lampade (o i led) che illuminano i pixel si consumano, i pixel stessi si consumano.

I circuiti (specie quelli di fascia bassa, dove per bassa intendo sotto i 1000 euri :asd: ) sono più soggetti a fluttuazioni.

Volevo rispondere a Jenner in un altro trhead dove chiedeva se si notava un degrado del monitor a distanza di tempo, risponderò qui, dicendo che, ovviamente l'occhio vedendo il monitor tutti i giorni non percepisce differenze, ma ho voluto fare una prova, proprio perché incuriosito dalla sua domanda:

Ho preso un profilo monitor di due ani fa, il cui profilo di validazione era stato molto buono con un errore medio (deltaE94) di 0.3 ed uno massimo di 0.9.
Ho reimpostato il monitor con gli stessi settaggi di due ani prima e l'errre medio è passato ad 1.7 ed il massimo a 7.30.

Poi vi spiego che vuol dire, ma parlando di dati più comprensibili:

Il pannello settato due anni prima a temperatura colore 6478k è mutato in 6043k

La luminosità del pannello da 101cd è passata a 89cd

Insomma un altro monitor.

Quindi, ecco l'importanza di una sonda, prima o poi, i valori cambiano (il monitor invecchia) e, rispondendo a Jenner, il degrado del pannello, si può notare.

Ovviamente un monitor widegamut, e quindi un monitor che va ben oltr sRgb, sarà più sensibile alla cosa (ma permette di vedere colori che un sRGB non permette, e, specie con foto a colori, la differenza può essere notevole.

Un monitor widegamut, in genere parte da 500 euro.
Immagine
Avatar utente
Scorpio
Callaghan Prrrrrrrr !!!
 
Messaggi: 5186
Iscritto il: lun gen 19, 2009 12:45 am
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda fanagot » sab mar 07, 2015 11:15 am

xyennio ha scritto:questi Dell di cui parlate si aggirano sui €200 circa ma scorpio consiglia monitor da almeno €500 perché? questi non son tanto buoni?


coi soldi degli altri, anche io consiglio monitor da almeno 500 euro :facciac:
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 29873
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda xyennio » sab mar 07, 2015 11:26 am

un widegamut copre tutto l'adobeRGB?
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda ntx » sab mar 07, 2015 11:48 am

Grazie Scorpio!
Mi sembra quindi molto importante dotarsi di un sistema di profilazione.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14222
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda Scorpio » sab mar 07, 2015 3:50 pm

fanagot ha scritto:
xyennio ha scritto:questi Dell di cui parlate si aggirano sui €200 circa ma scorpio consiglia monitor da almeno €500 perché? questi non son tanto buoni?


coi soldi degli altri, anche io consiglio monitor da almeno 500 euro :facciac:


:asd:

Vorrei tentare una spiegazione.
Mettiamo il caso che un possessore di un 18-55 dal chiedesse di comprare un 18-55 wr

Oppure un possessore do K5 che la voglia sostituire con una k5ii

Ne vale la pena?

Conoscendo tutti i termini della quesione sappiamo rispondere con cognizione.

Passiamo ai monitor.
È lapalissiano che tutti abbiamo un monitor, altrimenti come fate a leggermi? :asd:
Tutti i monitor (escluso i portatili che meriterebbero una trattazione separata) coprono l'sRGB almeno quasi al 100%

Quindi quando viene qualcuno che ha già un monitor e chiede di cambiarlo con uno migliore per la fotografia e leggo:
Prenditi un IPS con 200 euri, mi viene da pensare, conservati i soldi che sempre uno schermo sRGB è, al limite prenditi una sonda.

Perchè ciò?

Semplice, uno schermo TN è antipatico su un portatile perché lo si usa nelle condizioni più disparate, divano, scrivania, tavolo da cucina ecc...
Al contrario un pc fisso ha il vantaggio che sta li nella stessa posizione, quindi una volta posizionato il monitor, sta fermo lì e la sedia è sempre la stessa, quindi il dfetto del pannello TN è molto meno evidente.
Inoltre su monitor sotto i 22 pollici, il difetto è ancora meno visibile (se lo schermo è enorme allora la differenza centro bordi avrà una maggiore angolazione con difetto di oscuramento tipico degli schermi TN)
In pratica non cambierei un monitor sRGB con uno sRGB solo per un pannello da TN a IPS

In pratica si sta consigliando caldamente ad un possessore di una K5 di comprare una K5ii Affermando che non vale la pena spendere i soldi di una K3 :cincin:

xyennio ha scritto:un widegamut copre tutto l'adobeRGB?


Vanno sempre lette le specifiche, il mio U2410 ad esempio copre circa 96%, alcuni sono il 98%, ad ogni modo per intenderci l'sRGB è circa il 70% rispetto all'AdobeRgb
Però, se non hai una sonda, prendi prima quella, i widegamut senza una sonda fanno più danno di un monitor sRGB non calibrato

ntx ha scritto:Grazie Scorpio!
Mi sembra quindi molto importante dotarsi di un sistema di profilazione.

Ciao
Jenner


Figurati, anche perché la tua domanda mi aveva seriamente incuriosito :ook:
E comunque si, investire in una sonda per il monitor è una cosa buona da fare.

Ora, lasciando stare la sonda che citavo da 200 euri, si può spendere di meno e comprarsi ad esempio una spyder, magari anche la Colorhug di questo post (che però non conosco), sempre più preciso dell'occhio è
Immagine
Avatar utente
Scorpio
Callaghan Prrrrrrrr !!!
 
Messaggi: 5186
Iscritto il: lun gen 19, 2009 12:45 am
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda xyennio » sab mar 07, 2015 4:38 pm

quindi per prima cosa sonda per calibrare il monitor e tu consigli un colormunky giusto? diciamo € 110?
poi il monitor il Dell U2410 nuovo su eBay si trova intorno ai € 430,00

la mia intenzione era di sostituire il mio 70-300 con uno zoom migliore, ma credo che lo terrò per mooolto tempo, do priorità al monitor...
non me ne faccio molto di macchine e obbiettivi performanti che magari ti fanno una differenza del 5% se poi non vedo il 30% dei colori che producono,
e soprattutto se quando vado in laboratorio a stampare il blu ti diventa un lilletto/azzurretto che fa schifetto ( come la foto che sto appena confrontando tra stampa e monitor :cryyy: )
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda Scorpio » sab mar 07, 2015 8:52 pm

xyennio ha scritto:quindi per prima cosa sonda per calibrare il monitor e tu consigli un colormunky giusto? diciamo € 110?
poi il monitor il Dell U2410 nuovo su eBay si trova intorno ai € 430,00

la mia intenzione era di sostituire il mio 70-300 con uno zoom migliore, ma credo che lo terrò per mooolto tempo, do priorità al monitor...
non me ne faccio molto di macchine e obbiettivi performanti che magari ti fanno una differenza del 5% se poi non vedo il 30% dei colori che producono,
e soprattutto se quando vado in laboratorio a stampare il blu ti diventa un lilletto/azzurretto che fa schifetto ( come la foto che sto appena confrontando tra stampa e monitor :cryyy: )


Io partirei ancora di più a gradi.
Prenditi una sonda, se, giustamente, non intendi spendere molto, verifica la compatibilità con argyllcsm, in quanto, come detto, in genere spendendo poco castrano il software.

Dopo, mi studierei un po' di teoria sul colore, e comincerei ad adottare come flusso di lavoro l'sRgb e poi sceglierei laboratori che ti forniscono un profilo di stampa .icc, in questo modo, limiti la possibilità che ci siano problemi
(il monitor che hai, quale è?)


Poi, penserei al monitor, anche perchè se i colori sballano come dici, o hai il monitor totalmente sballato o il laboratorio va cambiato.
Immagine
Avatar utente
Scorpio
Callaghan Prrrrrrrr !!!
 
Messaggi: 5186
Iscritto il: lun gen 19, 2009 12:45 am
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda xyennio » dom mar 08, 2015 1:27 am

beh io ho Notebook Asus da 17" che ho capito ha un monitor tn
ho una scheda video nVidia GeForce da 2 GB ( non so che c'entra )
come calibratore ora mi spulcio un po di recenzioni e guardo su eBay, volendo spendere poco tu quale consigli ?

come flusso di lavoro mi sento di fare cosi: scatto in raw, mettiamo che apro il file in lightroom e ci faccio e mie elaborazioni, poi apro il dng in photoshop assegno il profilo sRgb faccio correzione colore, carico il profilo ICC del laboratorio di stampa e salvo un TIFF ( ma credo che anche un JPEG vada bene ) per la stampa
per i file da condividere sui social penso che esportare un file JPEG con profilo sRGB direttamente da loghtroom sia sufficiente

non capisco solo la faccenda del profilo ICC della fotocamera, va calibrata anche quella!?!
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda ntx » dom mar 08, 2015 7:58 am

xyennio ha scritto:non me ne faccio molto di macchine e obbiettivi performanti che magari ti fanno una differenza del 5% se poi non vedo il 30% dei colori che producono,


Non so se si riesce a fare un errore piu' grande di questo... ma se ci si riesce, sei arrivato quasi a fondo scala.

xyennio ha scritto:e soprattutto se quando vado in laboratorio a stampare il blu ti diventa un lilletto/azzurretto che fa schifetto ( come la foto che sto appena confrontando tra stampa e monitor :cryyy: )


E tu pensi di risolvere questa cosa con un monitor? :|
Se tu vuoi evitare questi problemi i colori li devi misurare, valutarli a occhio (che il monitor sia buono o meno, calibrato o non calibrato) non ha alcun senso... e' come voler costruire una casa valutando a occhio dimensioni e inclinazioni: pensi che alla fine stara' in piedi?
Per una corretta valutazione (a casa) devi farti dare il profilo di stampa del laboratorio. Lo applichi alle tue foto e poi misuri i colori che ti sono usciti fuori; se non vanno bene li correggi.

Come consiglia Scorpio, devi impararti la teoria del colore... ma non "dopo", subito!, perche' ti serviva gia' ieri.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14222
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda virtualflyer » dom mar 08, 2015 9:33 am

Oltre alla teoria colore che mi sto studiando, esiste qualche guida precisa su come funzionano i profili colore? Fatico a distinguere il funzionamento di quello salvato nell'immagine rispetto a quello di quello usato da l visualizzatore
- Matteo
NEGLIGIBLE
Avatar utente
virtualflyer
Azionista del forum
 
Messaggi: 3700
Iscritto il: lun dic 30, 2013 6:09 pm
Località: Pavia
 

Re: ColorHug calibra macchina fotografica monitor e scanner?

Messaggioda xyennio » dom mar 08, 2015 11:01 am

dunque vediamo se ho capito qualcosa:

la fotocamera quando scatta una foto crea una palla colorata di una certa dimensione e diciamo che stia dentro uno spazio che chiamo adobeRGB
la importo su photoshop e dico al programma di lavorare in quello spazio
il monitor lavora a una palla di colore diversa ( il mio più piccola e un po sgummatella ) quindi molti colori della palla originaria che ci sono non li vedo, ( qui non mi è chiaro come faccio a lavorare su colori che non vedo, ad esempio tocco un blu quel blu a me sembra sufficientemente saturo quindi non lo tocco invece e ancora più saturo perche in parte sta fuori dalla palla in cui sto guardando, ammesso che io riesca ad accorgermi che ho un blu che non vedo ma che c'è come faccio a sapere se mi sta bene o va sistemato? )
mettiamo che voglio ora stampare la mia foto, chiedo il profilo ICC al laboratorio dovrei avere una palla più o meno simile a adobeRGB ma non uguale quindi assegno quel profilo a Photoshop ( non l'ho ancora mai fatto quindi nella pratica no so come fare sta cosa )
in teoria il motore ( ACE sempre se ho capito bene ) dentro Photoshop schiaccia allunga strige ( con un intento percettivo % ) la palla colorata su cui stava lavorando per farla entrare dentro la palla con cui lavora il laboratorio, a questo punto tutto dovrebbe essere ok

ho paura che sto ragionamento che mi porta a pensare di avere un collo di bottiglia nel monitor abbia di per se delle falle ...
un metodo che ho intuito ( ma non capito ) parte dal lab e consiste nel verificare se i rapporti tra i canali colore corrispondo a certi valori "standard" ( e qui ci vorrebbe una tabella che dice pelle di donna italiana a>b cielo blu a h 15.00 b<=a ecc ecc ma tutte le volte che comincio a studiare sta cosa mi perdo in tra discussioni e tutorial e ci rinuncio )

quindi ammetto candidamente:
1. mi sembra tutto un incubo
2. se avessi scelto bocce come hobby a quest'ora ero più sereno
3. qualcuno mi consigli un paio di libri che mi portino alla soluzione dell'oscuro arcano
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

PrecedenteProssimo

Torna a Linux ®

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite