Guida Risolto conversione da RAW PEF in JPG Linux Ubuntu

Tutto ciò che riguarda il pinguino

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 (UFRaw DCRaw da sorgente)

Messaggioda ntx » lun lug 04, 2011 7:10 pm

@neopentax: Quando scatti in RAW+JPEG la fotocamera tratta i due file come fosse un'unico scatto (hanno infatti lo stesso numero). Quindi quando cancelli l'unica differenza e' che ti aggiunge la possibilita' di cancellare solo il JPEG, o solo il RAW, o entrambi. Stessa cosa con le preview: viene trattato come un unico scatto.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14385
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 (UFRaw DCRaw da sorgente)

Messaggioda neopentax » lun lug 04, 2011 7:18 pm

ntx ha scritto:@neopentax: Quando scatti in RAW+JPEG la fotocamera tratta i due file come fosse un'unico scatto (hanno infatti lo stesso numero). Quindi quando cancelli l'unica differenza e' che ti aggiunge la possibilita' di cancellare solo il JPEG, o solo il RAW, o entrambi. Stessa cosa con le preview: viene trattato come un unico scatto.

Questa è una cosa da provare, grazie, certo che lo spazio mi si ridurrà.

Se poi ritenete che c'è di meglio in giro, proponete pure...
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

Re: RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 (UFRaw DCRaw da sorgente)

Messaggioda ntx » lun lug 04, 2011 8:43 pm

@neopentax: Il meglio e', appunto, scattare in RAW+JPEG. E te lo confermo: nella schedina ci staranno mediamente 2/3 degli scatti rispetto a prima. Io, se uso il RAW, e' sempre RAW+JPEG cosi' almeno, se lo scatto e' fatto bene di suo, posso sbarazzarmi del RAW. Ad ogni modo sono un caso un po' anomalo: a me una schedina da 4GB dura tranquillamente tre mesi senza scaricarla mai.
Le schedine, comunque, non sono un problema: il mio sogno e' un nuovo firmware che salva anche in TIFF e RAW+TIFF... se uscisse una roba del genere il giorno dopo sarei a comprare due schede da 64GB! :D
Belli i sogni.

C'e' solo una casistica, secondo me, dove conviene scattare in RAW semplice: quando sai in partenza che devi spremere il massimo dagli scatti (quindi sai in partenza che vanno post-prodotti tutti) e sai che dovrai fare molte foto. Altrimenti e' un suicidio.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14385
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Risolto RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 10.10 11.04 darktable

Messaggioda neopentax » mar lug 05, 2011 6:19 pm

RAW-PEF-JPG in massa ubuntu 10.04 10.10 11.04 darktable da sorgente esterna - repository esterno

Darktable che vi sembra?

Mi pare decisamente meglio di digiKam, inoltre crea i jpg senza passare da Tif (ho già i Pef)

Installazione darktable tramite repository esterno per Ubuntu 10.04 Ubuntu 10.10 Ubuntu 11.04
Aprire il terminale ed incollare questa stringa.
Codice: Seleziona tutto
sudo add-apt-repository ppa:pmjdebruijn/darktable-release
sudo apt-get update
sudo apt-get install darktable

L'ho trovato qui
http://www.upubuntu.com/2011/05/how-to- ... tu-to.html

dove potete provare anche la versione instabile:
Codice: Seleziona tutto
sudo add-apt-repository ppa:pmjdebruijn/darktable-unstable
sudo apt-get update
sudo apt-get install darktable
Ultima modifica di neopentax il gio lug 07, 2011 11:40 pm, modificato 1 volta in totale.
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

Re: Risolto RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 10.10 11.04 darkta

Messaggioda dezzu » mer lug 06, 2011 12:53 am

grazie della segnalazione!! ;)
''Coerenza non è cecità, testardaggine, limitatezza, ma consapevolezza delle proprie scelte e accettazione delle responsabilità che ne derivano. È chiarezza di intenti e fermezza di carattere'' W. B.

Immagine
Avatar utente
dezzu
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1140
Iscritto il: ven gen 08, 2010 7:05 pm
Località: Padova
Skype: dez_one
 

Risolto con Linux conversione da PEF a JPG K200D K10D K20D

Messaggioda neopentax » gio lug 07, 2011 11:33 pm

Prove con Ubuntu 10.04:

Per file da PEF a JPG elaborati della fotocamera, s'intende Pentax K10d firmware 1.31 windows elaborato però con wine viewtopic.php?f=36&t=44729&p=608434#p608434

convert da terminale
Codice: Seleziona tutto
for i in *.PEF; do convert $i $i.jpg; done

Sembra bello con i PEF come finezza, ma è un buiarume incredibile, manca di una preselezione dedicata al PEF se si potesse alzare di più la luce... stesse dimensioni byte del software originale PENTAX della macchina fotografica reflex K10d.

UFRaw da repository esterno https://launchpad.net/~ferramroberto/+archive/ufraw è buio, non salva in jpg, pare abbastanza flessibile ma senza preselezioni PEF, bisogna provare, ma non è facile, le conversioni in massa non sono intuitive.

UFRaw batch con il comando in linea il risultato è diverso da quello con la gui.
1 comando dove s'incollano gli indirizzi dei vostri file
Codice: Seleziona tutto
for foto in *.PEF

2 invio
3 incollare la seguente parte
Codice: Seleziona tutto
do
  ufraw-batch --conf=Impostazioni --out-type=jpg $foto
done

La conversione in jpg non è poi tanto diversa da darktable fra le migliori senza cambiare le impostazioni, inoltre l'ingombro dei byte è ridotto, come quello della K10d.

digiKam 1.2.0 qualità 95% (75% fa schifo), i PEF sono meno nitidi se ingranditi rispetto agli altri, scuro pure lui, impostazioni modificabili.

DCRaw conversione per linea di comando usato da molti programmi (alcuni qui presenti), sembra che non si possa ottenere direttamente file in JPG, per il momento non l'ho provato.

darktable versione instabile (pare anche la stabile) da repository esterno viewtopic.php?f=36&t=44375&p=607453#p605721 pare il più prossimo come restituzione PEF-JPG, come fa direttamente il corpo macchina della macchina fotografica Pentax K10d, ma con un qualche rumoretto di fondo in più, però nella qualità 95%, se non portato al 100% d'ingrandimento, è un poco più nitido nei dettagli, ma con il doppio delle dimensioni di byte.
È il migliore assieme a UFRaw-batch per i PEF della K10d senza modificare le preselezioni (ne ha una specifica PENTAX), impostando qualità 95%circa.

rawstudio 1.2 è senza preselezione PEF è un piattume incredibile, però le impostazioni si possono agevolmente modificare, grazie alla linea delle luci, sovra e sottoesposizioni a barra e le aree lampeggianti sovra e sottoesposto (non sono funzioni esclusive ma sono più facili da usare).
Però sembra che si deva impostare PEF per PEF, la calibrazione fatta per uno scatto non pare poi buono per tutti, anche se è possibile copiare incollare le impostazioni.
È per me la migliore alternativa ai software ufficiali della Pentax e di quelli provati finora su Linux, se si ha pazienza di metterci le mani è più semplice rispetto ad altri nella modifica delle impostazioni, ma occorre se si hanno tanti scatti tempo, inoltre i jpg che produce sono più grandi di byte di circa 1/4 rispetto a quelli della fotocamera K10d.

Per un effetto simile a darktable, UFRaw-batch o il software della k10d con rawstudio 1.2 con Ubuntu 10.04 impostare così:
- aprire rawstudio
- visualizza/maschera di esposizione (per vedere le aree sovra rosse e sottoesposte blu)
- strumenti/contrasto 1,06 e nitidezza 0,57
- chiudere contrasto e nitidezza e non modificateli più
- strumenti/esposizione e curva (fate in modo che ci sia nelle aree più violentemente illuminate poco rosso ed in quelle buie poco blu)
- nella curva solitamente è conveniente nella parte centrale della diagonale, fare una un pancia verso l'alto, per migliorare il contrasto
- gli estremi della curva lasciandoli alla stessa altezza, muoverli orizzontalmente, in modo tale che si allineino lungo la verticale degli estremi del diagramma della luce.

NB in ogni caso ingrandendo l'immagine oltre il 100% la quadrettatura nei jpg prodotti dalla K10d non si vede, con gli altri programmi invece è evidente oltre a perdere un po' di sfumature rispetto alla K10d. È in ogni caso a causa del copyright della Pentax, meglio convertire i Pef direttamente nella macchina o con software riconosciuto dalla Pentax se volete qualcosa un po' migliore...

Con software Pentax in LINUX:
Per convertire i raw PEF Pentax dei modelli *ist D / DS / DL / DS2 / DL2 / K100D / K10D / K100D Super / K20D / K200D / K-m meglio usare software Pentax (visto che il formato è chiuso e non pienamente supportato dai pacchetti liberi):

Provato con ubuntu 10.04 64bit
- Installare wine da aggiungi rimuovi http://forum.ubuntu-it.org/index.php/to ... 056.0.html
Oppure se c'è già wine: wine/disinstalla software di wine/ e disinstalli pentax, infine cancellare la cartella PENTAX dalla home.
- Scaricare download PBLV0361.EXE che include anche PPL 3.61 da http://www.pentax.jp/english/support/do ... gital.html
- Applicazioni/wine/disinstalla software di wine/installa
Lo so che può sembrare assurdo ma con [disinstalla software di wine], NON disinstalli wine, ma altri software gestiti da wine, inoltre li puoi anche installare sempre da lì, questa voce in italiano è pura barbarie...
Ultima modifica di neopentax il mar set 13, 2011 9:01 am, modificato 23 volte in totale.
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

Re: Risolto RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 10.10 11.04 darkta

Messaggioda Liviux » ven lug 08, 2011 8:57 am

Grazie per le tue comparazioni, pentaxnow. Possono essere utili, però secondo me non ha molto senso convertire RAW in JPEG "senza preselezione", cioè applicando parametri di default indifferentemente a tutte le foto. Non è che esista un set di impostazioni per il formato di file PEF che magicamente ti produce JPEG "corrette" da tutti i RAW Pentax. È anche normale che le foto escano buissime e poco contrastate, se non si applica una mappatura delle tonalità con una curva gamma adatta. Ricordiamoci che il sensore registra dati di luminosità con una gamma dinamica molto estesa, e che per rappresentarli sotto forma di immagine sui nostri monitor è necessaria un'elaborazione non banale. Elaborazione che deve variare parecchio in base alle caratteristiche di ogni foto.
Tra parentesi, quando parli di "qualità al 95%" parli della compressione JPEG? In tal caso, è certo che 75% faccia schifo: io raramente scendo sotto il 96%.
Avatar utente
Liviux
Azionista del forum
 
Messaggi: 3761
Iscritto il: ven feb 27, 2009 10:46 am
Località: Papuasia sud-orientale
 

Re: Risolto RAW-JPG in massa ubuntu 10.04 10.10 11.04 darkta

Messaggioda neopentax » ven lug 08, 2011 10:33 pm

Liviux ha scritto:..... secondo me non ha molto senso convertire RAW in JPEG "senza preselezione"....

Quando uso il termine senza preselezione intendo che nel programma non c'è una istruzione dedicata ai PEF per ottenere delle esportazioni decenti, cosa che i software PENTAX anche nelle fotocamere (es. la K10d che ho) hanno
... applicando parametri di default indifferentemente a tutte le foto. Non è che esista un set di impostazioni per il formato di file PEF che magicamente ti produce JPEG "corrette" da tutti i RAW Pentax

È vero, però la maggiorparte delle foto normali (senza eccessivi squilibri di luminosità) potrebbe usarli tranquillamente i parametri di default, digiKam ha la modalità di fare elaborazioni in massa analizzando ogni singolo scatto secondo i parametri di esposizione automatica ed altri parametri, non so se ci sono altri programmi che hanno un così bel parco di funzioni da selezionare, su quest'aspetto non ne ho provato alcun altro.
... quando parli di "qualità al 95%" parli della compressione JPEG? In tal caso, è certo che 75% faccia schifo: io raramente scendo sotto il 96%.

Hai capito giusto

Ho letto che tanti sono contenti di photivo, ma non sono riuscito ad installarlo

Per ora da uno scatto di prova che uso, fortissimamente contrastato (quindi con aree sia sovra che sottoesposte) , convertito da PEF in jpg dalla K10d, ne esce vincente fra i pacchetti Linux darktable, perché ha la preselezione PENTAX
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

RAWstudio 1.2 raw pef-jpg conversioni simili darktable K10D

Messaggioda neopentax » sab lug 09, 2011 10:20 pm

Per un effetto simile a darktable o il software della k10d con rawstudio 1.2 con Ubuntu 10.04 impostare così:
- aprire rawstudio
- visualizza/maschera di esposizione (per vedere le aree sovra rosse e sottoesposte blu)
- strumenti/contrasto 1,06 e nitidezza 0,57
- chiudere contrasto e nitidezza e non modificateli più
- strumenti/esposizione e curva (fate in modo che ci sia nelle aree più violentemente illuminate poco rosso ed in quelle buie poco blu)
- nella curva solitamente è conveniente nella parte centrale della diagonale, fare una un pancia verso l'alto, per migliorare il contrasto
- gli estremi della curva lasciandoli alla stessa altezza, muoverli orizzontalmente, in modo tale che si allineino lungo la verticale degli estremi del diagramma della luce.

Che vi sembra? A me non pare male, talvolta è meglio di darktable, specie con il vestiario bianco e le luci a riflettore da discoteca/teatro (micidiali), talvolta no (nelle foto con esposizione normale con contrasti non eccessivi).

Per eventuali ulteriori aggiornamenti viewtopic.php?f=36&t=44375&p=607453#p607453

Photivo è forse meglio?
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

Re: PEF-JPG digiKam DCRaw UFRaw Darktable rawstudio Converte

Messaggioda ntx » dom lug 10, 2011 1:58 pm

neopentax, secondo me non hai assolutamente chiaro a cosa ti serve il formato RAW.
Usi i software di sviluppo mortificandone le potenzialita', normalizzando lo sviluppo ad un livello qualitativo inferiore al JPEG fatto in macchina...
Scattare in RAW significa lavorare singolarmente ogni singolo scatto (ed essere obbligati a farlo). Cio' significa che mai, per nessun motivo, userei i parametri che hai scritto come "standard" poiche' non esiste uno standard.

Quindi il mio consiglio e' imparare ad usare il software che piu' di aggrada come modo di lavorare e cercare di cavarci fuori il meglio.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14385
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: PEF-JPG digiKam DCRaw UFRaw Darktable rawstudio Converte

Messaggioda neopentax » dom lug 10, 2011 4:30 pm

ntx ha scritto:....Usi i software di sviluppo mortificandone le potenzialita', normalizzando lo sviluppo ad un livello qualitativo inferiore al JPEG fatto in macchina...

Che usa uno standard, buono per quanto si vuole ma è uno standard pure quello.

Scattare in RAW significa lavorare singolarmente ogni singolo scatto (ed essere obbligati a farlo). Cio' significa che mai, per nessun motivo, userei i parametri che hai scritto come "standard" poiche' non esiste uno standard.

Con RAWstudio effettivamente ho trovato solo un possibile standard con la definizione di superficie.
Non ho trovato uno standard di esposizione di luce, nei casi peggiori (rari) neppure la K10d riesce a fare buone esposizioni es. le pieghe delle magliette bianche colpite da sole in aree più scure, i cristalli di neve con in mezzo le foglie... però trovare un qualcosa che si avvicini allo standard del software della K10d lo trovo comunque interessante, infatti di solito prima faccio l'elaborazione standard di tutti gli scatti e riguardando i casi topici (gli scatti anormali con criticità di contro-sole et simila) faccio una elaborazione manuale.

Infatti non è un caso che digiKam (gli altri non mi pare) opera un'ulteriore esposizione automatica, che di default possiamo decidere se sovra o sottoesporre, facendo varie serie d'esposizioni-curve diverse è poi così possibile scegliere quella venuta meglio

Hai per caso installato photivo?
Io non ci sono ancora riuscito.
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

Re: PEF-JPG digiKam DCRaw UFRaw Darktable rawstudio Converte

Messaggioda ntx » dom lug 10, 2011 5:39 pm

neopentax ha scritto:Che usa uno standard, buono per quanto si vuole ma è uno standard pure quello.


Ed e' qui che ti sbagli! Se fosse cosi', non per sminuire quanto hai detto, ma uno standard di partenza per elaborare i PEF lo avrei gia' trovato anche io. E invece no, il JPEG in macchina viene trattato differentemente a seconda - sicuramente - del bilanciamento del bianco. Un'altro elemento che, per esperienza, ho visto che produce elaborazioni differenti (e parlo sempre in macchina) sono i punti di nero e di bianco rilevati... anche questi parametrizzano l'elaborazione del JPEG in macchina (in particolare la demosaicizzazione).
Inoltre, con i RAW, e' sicuramente sempre sbagliato cercare uno standard di elaborazione: se vuoi uno standard e' stupido ed inutile scattare in RAW, se ti serve il RAW e' perche' non ti accontenti/non e' sufficente lo standard (comunque venga inteso).

neopentax ha scritto:Infatti non è un caso che digiKam (gli altri non mi pare) opera un'ulteriore esposizione automatica, che di default possiamo decidere se sovra o sottoesporre, facendo varie serie d'esposizioni-curve diverse è poi così possibile scegliere quella venuta meglio


L'esposizione automatica non e' altro che un cieco riposizionamento del punto di bianco verso il massimo possibile. Anche se gli puoi dire di fermarsi prima del massimo o andare oltre, non significa assolutamente che l'esposizione prodotta e' corretta... anzi, se esponi correttamente in macchina ottieni, nella quasi totalita' dei casi, un'esposizione sbagliata.
Gli automatismi (cosi' come sparare i valori dei parametri senza guardare lo scatto) non vedono la foto, non sanno cosa hai rappresentato e quindi l'unica cosa che sanno fare e' sbagliare.

neopentax ha scritto:Hai per caso installato photivo?
Io non ci sono ancora riuscito.


Certo, si... se lo vuoi compilare devi seguire il README (alla lettera!); se lo vuoi usare pacchettizzato sul sito di Photivo ci sono i link al repository (aggiornato con frequenza piu' che settimanale).

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14385
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: PEF-JPG digiKam DCRaw UFRaw Darktable rawstudio Converte

Messaggioda neopentax » dom lug 10, 2011 6:05 pm

ntx ha scritto:
neopentax ha scritto:Che usa uno standard, buono per quanto si vuole ma è uno standard pure quello.


Ed e' qui che ti sbagli! Se fosse cosi', non per sminuire quanto hai detto, ma uno standard di partenza per elaborare i PEF lo avrei gia' trovato anche io. E invece no, il JPEG in macchina viene trattato differentemente a seconda - sicuramente - del bilanciamento del bianco. Un'altro elemento che, per esperienza, ho visto che produce elaborazioni differenti (e parlo sempre in macchina) sono i punti di nero e di bianco rilevati... anche questi parametrizzano l'elaborazione del JPEG in macchina (in particolare la demosaicizzazione).
Inoltre, con i RAW, e' sicuramente sempre sbagliato cercare uno standard di elaborazione: se vuoi uno standard e' stupido ed inutile scattare in RAW, se ti serve il RAW e' perche' non ti accontenti/non e' sufficente lo standard (comunque venga inteso).....


Evidentemente c'è qualcosa mi sfugge, ma il file raw non comunica la temperatura colore al software di turno, indipendentemente esso di chi sia?
Ma il punto di bianco e nero, come mai viene trovato da un software piuttosto che da un altro?

La demosaicizzazione di cui scrivi sembra quasi una compressione differenziata delle aree del file, tipo un jp2 http://it.wikipedia.org/wiki/JPEG_2000 ?
Ma se è un jpg non dovrebbe avere questo trattamento no? :roll:

Se c'è qualcosa in proposito (non saprei dove) postami pure dei link

A proposito http://photivo.org/photivo/download_and_setup/linux io non ho capito dopo la prima parte delle dipendenze da installare, mischiano le istruzioni con diverse distribuzioni che è un dispiacere, pare una macedonia, già sono poco esperto di mio.

Ti ringrazio per la pazienza, non volevo essere sgarbato, vorrei solo capire un po' di più. :confuso:
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

Re: PEF-JPG digiKam DCRaw UFRaw Darktable rawstudio Converte

Messaggioda ivan.t » dom lug 10, 2011 9:56 pm

ntx ha scritto:Ed e' qui che ti sbagli! Se fosse cosi', non per sminuire quanto hai detto, ma uno standard di partenza per elaborare i PEF lo avrei gia' trovato anche io.


Però a me non è chiaro. Se in altri post recenti si è detto che il sw pentax e anche siphix sono in grado di ottenere, di base, risultati praticamente identici a quelli ottenuti in macchina, vuole pur dire che è possibile via sw definire uno standard... o no?
Magari i sw sopra menzionati ce l'hanno nativo, ma per altri dovrebbe essere possibile ricavarbe uno.

E invece no, il JPEG in macchina viene trattato differentemente a seconda - sicuramente - del bilanciamento del bianco. Un'altro elemento che, per esperienza, ho visto che produce elaborazioni differenti (e parlo sempre in macchina) sono i punti di nero e di bianco rilevati... anche questi parametrizzano l'elaborazione del JPEG in macchina (in particolare la demosaicizzazione).


Io ho cercato di guardare dentro la macchina, senza obiettivo montato, attraverso lo specchio; ho anche un po' agitato la mia k7 e sono piuttosto sicuro che all'interno non c'è nascosto alcun omino giapponese che, a seconda del mio scatto, applica le corrette impostazioni :asd:
Scherzi a parte... non ho le competenze per giudicare quanto hai detto, ma ammettendo che sia vero (e non ho motivo di dubitarne), rimane anche vero che questo lavoro viene svolto dal firmware della macchina, che altro non è che un pezzo di software. Quindi la stessa cosa potrebbe essere tranquillamente svolta anche da un sw su PC... poi (tornando a quanto detto sopra) alcuni sw potrebbero funzionare meglio di altri, ma impostazione di base non vuole necessariamente dire un'impostazione fissa rigida e inadattabile. Si intende dire impostazioni che, in caso di sw generici utilizzabili da varie marche di reflex, riescano ad identificare le correzioni migliori per ottenere risultati simili a quelli del firmware.

Inoltre, con i RAW, e' sicuramente sempre sbagliato cercare uno standard di elaborazione: se vuoi uno standard e' stupido ed inutile scattare in RAW, se ti serve il RAW e' perche' non ti accontenti/non e' sufficente lo standard (comunque venga inteso).


caro jenner, ho letto e apprezzato tanti tuoi post precedenti, però questa volta non mi trovo proprio daccordo. :nono:
Continui ad attribuire un senso (o un non-senso) solo sulla base di quello che è il tuo modo di lavorare; ma per altri potrebbe non essere lo stesso IMHO.

Premesso che, siccome sto cercando di imparare e purtroppo non faccio migliaia di scatti, al momento perdo qualche minuto su ognuna delle foto che non scarto.
Detto questo però, non mi sento stupido ed inutile a voler adottare un mio workflow che, come già detto in precedenza, prevede discattare sempre in raw. A quel punto, se sono scatti senza troppa importanza mi andrebbe bene processarli in modalità batch, così come farebbe il fw della macchina (ammesso di trovare il sw adatto e funzionale - ed è su questo che possiamo discutere).
Fermo restando che, dopo avere eseguito il batch, posso sempre ritoccare qualcosa se vedo che è stato cannato... ma presuno che in tal caso sarebbe stato uguale il jpeg uscito dalla macchina.

Per quelli invece a cui tengo o che necessitano di qualche recupero in più, posso invece dedicare più tempo ed un'elaborazione più puntuale.

Spero di avere chiarito il mio pensiero, rispettando assolutamente il tuo modo di lavorare ma affermando pari dignità anche al mio :smilepace: :cincin:
ivan.t
junior member
 
Messaggi: 97
Iscritto il: sab apr 23, 2011 10:19 pm
Località: Rimini
 

Re: PEF-JPG digiKam DCRaw UFRaw Darktable rawstudio Converte

Messaggioda neopentax » lun lug 11, 2011 12:00 am

A proposito di mosaicizzazione Jenner ha proprio ragione

In ogni caso ingrandendo l'immagine oltre il 100% la quadrettatura nei jpg prodotti dalla K10d non si vede, con gli altri programmi che ho indicato invece è evidente.

È vero che con rawstudio ho di proposito indurito l'affilatura, ma se non lo facevo non si sarebbero visti i dettagli con sufficiente nitidezza, darktable idem con la sua preimpostazione Pentax di default, a questo punto dipende dall'uso che si fa di un file.
neopentax
senior member
 
Messaggi: 328
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:18 pm
 

PrecedenteProssimo

Torna a Linux ®

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite