Migrare da vista al pinguino

Tutto ciò che riguarda il pinguino

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda Gaspyd » lun mar 01, 2010 8:44 pm

KeyseRSozE ha scritto:comunque vedrai che tra un po' si abitua anche lei e non torna più dallo zio bill :vampiro:

Sinceramente continua a ripetermi quanto gli stia piacendo la semplicità del nuovo S.O.
Ha avuto un solo problema ieri (ero già andato via) il sistema è entrato in standby o ibernazione e ... non si è più ripreso.
Lo ha lasciato acceso tutta la notte x evitare di spegnerlo brutalmente via hw
Ho letto in rete che problemi simili su ubuntu e determinate conf hw sono possibili.
Oggi ho provveduto a disabilitare la gestione energetica. Niente sospensione o ibernazione.
Sembrerebbe funzionare ... cmq ci vogliono un pò di giorni e valutare eventuali problematiche future ... :paaura:
Avatar utente
Gaspyd
Azionista del forum
 
Messaggi: 2866
Iscritto il: mer feb 20, 2008 2:04 am
Località: Brindisi
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda ntx » mar mar 02, 2010 10:34 am

Gaspyd ha scritto::miii: non ho assolutamente considerato le raffinatezze di cui mi stai parlando.

Eccellente l'idea dell'accesso remoto ssh, xò non mi sono mai addentrato nella gestione remota, speriamo di non complicare troppo le cose.


Non e' complicato. Assicurati giusto che sia installato sshd (probabilmente lo e' gia') e poi fai una prova di collegamento a "te stesso" scrivendo sul terminale:

Codice: Seleziona tutto
$ ssh localhost
(scrivi la password e accetti la chiave cifrata)


Il server SSH - che si carichera' ad ogni avvio della macchina - risponde sulla porta 22. Dovrai dire al router (sempre se lei ha un router per collegarsi a internet) - tramite una regola - di mappare la porta 22 di quella macchina sulla porta xyz visibile all'esterno (xyz = una porta con un numero maggiore di 10000... ovviamente puoi mappare sulla 22 anche all'esterno ma mi piace rendere un po' piu' complessa la vita ad un eventuale malintenzionato).
Per DynDNS ci sono dei router che lo supportano nativamente e quindi associano l'IP dinamico ad un nome di dominio fisso... dovrai solo farti l'account su DynDNS e trasferire i parametri al router.
Da casa tua, utilizzando un client SSH (ssh su linux, putty su windows), potrai collegarti al PC di tua sorella e fare tutta la manutenzione tramite APT (il gestore dei pacchetti).

Ti dico anche che allo stesso modo in cui rendi visibile all'esterno SSH puoi rendere visibile X.org: in questo modo - sul tuo Linux - potrai aprirti una sorta di "desktop remoto" (in realta' non e' un desktop remoto, e' l'uso di applicazioni remote su una interfaccia grafica locale) sul PC di tua sorella. E' una soluzione piu' complessa ed e' da intraprendere solo se non si puo' fare a meno dell'uso di strumenti grafici (e generalmente su Linux non c'e' questa esigenza per quel che riguarda la manutenzione).

Gaspyd ha scritto:X quanto riguarda l'inglobamento di ntfs nella home :roll: come ?
Creare un punto di mount tipo /home/musica su cui montare tramite fstab /dev/sda3 ?


Al punto in cui sei ora e' l'unica possibilita'. Sicuro non hai modo di convertire il filesystem.
Io, generalmente, monto la partizione esterna sul solito /mnt/ e poi faccio un link simbolico verso il mount point da tenere nella home dell'utente.
Il vantaggio e' che per l'utente il path rimane fisso anche se un giorno, per capriccio mio, cambio il nome al mount point.

Gaspyd ha scritto:P.S.
Davvero lo swap non serve + ?


Si. Praticamente tutti i software ti swappano su /tmp (per questo ti ho detto che la partizione di / e' piuttosto piccola).
Per sapere se hai bisogno dello swap ti basta controllare, mentre hai un uso intenso del PC, con il comando swap (come root)... io la partizione di swap ce l'ho (1GB) poiche' ho 512MB di RAM - l'ho fatta per sicurezza - ma non di rado, quando ho aperti GIMP, Iceape (con una decina di tab aperti) e Sylpheed, sullo swap ancora non c'e' andato.
Ora, per il sistema la partizione di swap e' RAM. Quindi io ho 1.5 GB di RAM (meno di quanta ne hanno pressoche' tutti i PC attuali). Cio' detto ti posso dire che non ho mai visto il messaggio di esaurimento della RAM sul mio sistema... e non puoi immaginare quante cose sono capace di fargli fare tutte in contemporanea. Ho lavorato su immagini da 700 MB con soli problemi di lentezza oppure ho generato foto panoramiche da 90 megapixel e mentre aspettavo il termine dell'elaborazione navigavo sul web.
Cio' detto se hai 2GB di RAM fisica ne hai gia' piu' di me e la partizione di swap rischi di non toccarla mai.

Gaspyd ha scritto:Come avresti partizionato considerando che in origine il disco da 500 era partizionato in modo primario in 2 parti uguali ?
(considerando le esigenze e l'uso che ne potrebbe fare)
..... esiste un modo per modificare partizioni e dimensioni a distro installata ?


Io avrei trasferito tutti i dati di windows su un harddisk a parte poi avrei diviso il disco da 500GB in questo modo:
/boot da 100MB, primaria di avvio, in ext3 - qui ci metto il kernel e initrd
/ da 499.9 GB, primaria, in XFS - qui ci finisce il sistema e i dati
poi copiavo tutti i dati di windows nella home del mio utente. Questa e' una configurazione da sistema stabile, non adatta a quelli cui piace cambiare distribuzione almeno una volta a settimana.
Hai un disco solo, e' inutile star li' a torcersi il cervello con configurazioni strane: meno saltella la testina e meglio e'. Se avevi due dischi allora la struttura sarebbe stata diversa (ottimizzavi per l'accesso ai dati o per performance del sistema).

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14292
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda magma » mar mar 02, 2010 12:10 pm

Benvenuto in Ubuntu! :wink2: :cincin:

Io uso 3 pc: uno con Ubuntu, uno con Kubuntu, uno con Xubuntu.

Ubuntu penso sia il miglior compromesso.

Problemi quasi inesistenti, tutti comunque risolvibili con un giro in rete.
Problemi gravi nessuno.

Ci lavoro e lo uso per il tempo libero. Quando anni fa passai da Win a Ubuntu, mi si è aperto un mondo ed ho abbandonato tutti i problemi di Win.

Un appunto: uso PPL 3.61 con wine. Lo ho provato su WinXP, il sistema per il quale è nato, ma non funziona bene come su Linux. :shock: Su Win XP è più lento e non tiene la memoria della disposizione delle finestre: alcune stanno fuori dallo schermo e non c'è modo di riprenderle.

Mi chiedo: a che serve uindos?
Mario

FLP - pellicole scadute, c'è più gusto
la mia galleria Pentaxiani.it
foto Flickr
Avatar utente
magma
Azionista del forum
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: mer mar 05, 2008 1:56 pm
Località: prov. Pavia
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda Paolo81 » ven mar 12, 2010 12:52 am

Ciao,
la partizione di swap è sempre meglio farla, di solito dovrebbe avere come dimensione 1.5 volte la RAM, ma direi che questo è solo il caso in cui avessi poca memoria, altrimenti falla uguale quanto la RAM, tanto con le dimensioni degli HD di oggi non te ne accorgi nemmeno.
L'SSH non lo farei, non lo trovo molto utile su un computer desktop, piuttosto farei un desktop remoto.

@ntx: una volta un server con circa 100Mb di /boot mi si era incartato perché con gli aggiornamenti me l'aveva occupata tutta... ti consiglio di farla almeno il doppio! :wink2:

Ciao
Paolo
Avatar utente
Paolo81
senior member
 
Messaggi: 593
Iscritto il: mer ott 28, 2009 11:07 pm
Località: Ovunque ci sia della buona birra
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda Chelidon » dom apr 18, 2010 5:27 pm

Occhio perché senza lo swap (o se c'è ma è inferiore alla RAM fisica) mi sembra che non puoi andare in ibernazione...
O almeno su questo io un tempo ci avevo sbattutto parecchio la testa perché generalmente non viene detto e a me l'ibernazione serviva parecchio (può essere inutile per qualcun'altro :happy2: ).
Chelidon
junior member
 
Messaggi: 82
Iscritto il: lun mar 16, 2009 7:32 pm
Località: Parma
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda Gaspyd » dom apr 18, 2010 6:14 pm

A dire il vero ogni volta che entrava in hibarnate il pc di mia soreella non si riprendeva più.
Lo schermo rimaneva nero ed il pc in standby perenne.
Non ho mica capito se il problema riguarda ubuntu nello specifico (qualcosa a riguardo l'avevo trovata).
Alla fine ho risolto evitando lo stanby ... solo uno screensaver dopo 5 min di inattività a null'altro.
Va che è una bellezza ... e piano piano ci si sta abituando ... :happy2:
Avatar utente
Gaspyd
Azionista del forum
 
Messaggi: 2866
Iscritto il: mer feb 20, 2008 2:04 am
Località: Brindisi
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda obsidian » dom apr 18, 2010 6:23 pm

ottimo, vedrai che ne guadagnerai in salute e produttività :happy2:
Socio FLP

flickr
obsidian
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1469
Iscritto il: mar set 09, 2008 4:57 pm
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda Gaspyd » dom apr 18, 2010 6:33 pm

obsidian ha scritto:ottimo, vedrai che ne guadagnerai in salute e produttività :happy2:

in tutta sincerità eran anni che ci provavo, puntualmente ad ogni formattone forzato. :teach:
Credo fosse rimasta shockata dal mio continuo smanettare di shell prima su slackware e poi su gentoo ... :nerdmast:
erano gli anni in cui se il pc non diventava complicato mi annoiavo a morte.

I tempi cambiano, ora se il pc mi diventa complicato mi incazzo e ... cambio distro .. :mrgreen:
(adoro archlinux e sto apprezzando l'italianissima sabayon)

e a lei con una linux mint installata da quasi 2 mesi, non ho + dovuto muovere un dito :clap: :happy2:
Avatar utente
Gaspyd
Azionista del forum
 
Messaggi: 2866
Iscritto il: mer feb 20, 2008 2:04 am
Località: Brindisi
 

Re: Migrare da vista al pinguino

Messaggioda obsidian » dom apr 18, 2010 7:49 pm

Gaspyd ha scritto:e a lei con una linux mint installata da quasi 2 mesi, non ho + dovuto muovere un dito :clap: :happy2:

lo stesso per me :happy2: solo che sono 2 anni :mrgreen:
Socio FLP

flickr
obsidian
Opinionista assiduo
 
Messaggi: 1469
Iscritto il: mar set 09, 2008 4:57 pm
 

Precedente

Torna a Linux ®

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite