Pagina 3 di 3

MessaggioInviato: mar mar 04, 2008 9:10 am
da Ned Flanders
Eurostar ha scritto:Essendo Pentax la mente dietro gli obiettivi Tokina di ultima generazione, possiamo prevedere che almeno come casa produttrice di obiettivi Pentax non sparirà .
"Non sparirà "...in realtà  la Pentax che conoscevamo anche solo pochi anni fa (come Canon e Nikon etc) è già  "sparita" da un pezzo! :shock:

Voglio dire che le aziende vive si rinnovano continuamente: cambia il management, le maestranze, i progettisti, magari pure il proprietario, cambiano le strategie, la cosiddetta "mission" aziendale...l'unica cosa che di solito rimane sul lungo periodo di un'azienda è il marchio.

Che rapporto c'è tra la Fiat di oggi e quella di 50 anni fa? Tra l'Alfa Romeo di oggi e quella degli anni 30? Tra la Pentax di oggi e quella degli anni 50? A parte il marchio (che ne identifica una certa continuità  storica più affettiva che altro) praticamente nulla.

Venendo a noi la continuità  di Pentax è data solo da due fattori: il marchio e l'attacco K. :!:
Tutto il resto cambierà  come è sempre stato, oppure finirà .
Per questo non mi preoccupa che dietro ci sia il sig. Pentax, il sig. Samsung o il sig. Hoya. Mi interessa solo che dietro ci sia un imprenditore che sappia fare bene il suo lavoro e che quindi sappia soddisfare le esigenze dei suoi clienti. :P

Ciao

MessaggioInviato: mar mar 04, 2008 9:55 am
da Mauro
Eurostar ha scritto:
Lupo ha scritto:
Eurostar ha scritto:• Tokina NON è proprietà  di Hoya (ma solo rappresentata negli USA, assieme ai prodotti fotografici di Hoya e di Kenko, dalla stessa compagnia)
Tralascio sui punti successivi (il 3 è vero... ma fino ad un certo punto). Ma se Tokina non è di Hoya, perchè Hoya dichiara in varie interviste che Tokina è di proprietà  di Hoya????


Io riporto solo quello che ho letto su vari siti, dove il niubbo di turno che dice che Pentax e Tokina ora sono della stessa famiglia viene spellato vivo e mangiato da un coro di gente che sostiene che Hoya-Tokina-Kenko sono imparentati solo come distributore USA.


tutto questo poteva generare dubbi sino a qualche mese fà  ( ed io li avevo ) in quanto da nessuna parte c'era la dimostrazione pratica che Tokina fosse di Hoya , e molti sostenevano la tesi del distributore comune.
Ora e non una volta sola c'è la dichiarazione di Hoya che Tokina è una società  del gruppo quindi viene a cadere tutto il castello di supposizioni, chi ancora continua a farle non ha letto le dichiarazioni ufficiali in proposito.
( se cerchi sulla Reuters o su altre agenzie di stampa mi pare si riesce a ritrovare queste dicharazioni, )

Mauro

MessaggioInviato: mar mar 04, 2008 10:28 am
da Eurostar
SB-Stefano ha scritto:[Venendo a noi la continuità  di Pentax è data solo da due fattori: il marchio e l'attacco K. :!:
Tutto il resto cambierà  come è sempre stato, oppure finirà .


Mah, mi sembra che dimentichi i progetti, vedi l'ultimo 200/2,8 che è una riedizione di quelli passati, e quindi più ampiamente la storia, fatta di brevetti, progetti, competenze tecniche passate tra generazioni di ingegneri ottici...

... ed il bacino di utenza, gli affezionati del marchio, coloro che privilegiano l'immagine alle prestazioni muscolari della macchina, che è quello per cui non avremo mai una Pentax FF, bensì una medio formato digitale... :wink: