Buiografia

Informazioni, novità , annunci, comunicati ufficiali.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: Buiografia

Messaggioda amodali » sab mar 30, 2019 10:10 am

ntx ha scritto:Ma voi siete tutti così convinti che quei valori sugli EXIF rispondono a realtà? Intendo dire: ritenete siano confrontabili con quelli della vostra fotocamera?
In condizioni di luce simile io c'ho scattato e quel che esce NON risponde ne ai dati che leggo ne a ciò che ritrovo nelle foto proposte... e ho controllato anche il RAW degli scatti più "strani".

A chi dice che c'è poco dettaglio ricordo che quello che guardate è il risultato di un pixel size che su sensore APS-C produrrebbe immagini da 341 megapixel... in pratica si tratta di quasi il quadruplo della risoluzione lineare della K-3.

Ciao
Jenner
tutto vero, la mia sintesi è che siamo lontani dal poter sostituire una fufu o un apecarro con uno smartphone, per il resto rimane un bell'oggetto da portare al seguito, non c'è dubbio, ma non per fare tutto quello che oggi una ml o reflex che sia ci consente
Avatar utente
amodali
Azionista del forum
 
Messaggi: 2742
Iscritto il: ven gen 15, 2016 11:56 am
Località: Roma
 

Re: Buiografia

Messaggioda emmefanatico » sab mar 30, 2019 10:48 am

ntx ha scritto:Ma voi siete tutti così convinti che quei valori sugli EXIF rispondono a realtà? Intendo dire: ritenete siano confrontabili con quelli della vostra fotocamera?
In condizioni di luce simile io c'ho scattato e quel che esce NON risponde ne ai dati che leggo ne a ciò che ritrovo nelle foto proposte... e ho controllato anche il RAW degli scatti più "strani".

A chi dice che c'è poco dettaglio ricordo che quello che guardate è il risultato di un pixel size che su sensore APS-C produrrebbe immagini da 341 megapixel... in pratica si tratta di quasi il quadruplo della risoluzione lineare della K-3.

Ciao
Jenner


Bah come valori di ISO e quantità di rumore siamo su livelli confrontabili col mio cell, aggiungi tre generazioni, togli il pixel pitch diverso, un po' di NR già baked-in nel RAW (un po' tanto...), poggio e buca...
O i cellulari usano sistemi tutti loro...
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4383
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Buiografia

Messaggioda Valerio Ricciardi » dom mar 31, 2019 6:34 am

ntx ha scritto: A chi dice che c'è poco dettaglio ricordo che quello che guardate è il risultato di un pixel size che su sensore APS-C produrrebbe immagini da 341 megapixel... in pratica si tratta di quasi il quadruplo della risoluzione lineare della K-3.


Che già, quando è uscita, pagava un minimo pegno rispetto alla K5IIs agli alti ISO.
Poco. Ben poco. Ma siccome in quel momento dell'evoluzione tecnologica da 16,3 Mpx son voluti arrivare a 24,1 - perché il mercato quello voleva ed il sensore più globalmente avanzato disponibile sugli scaffali Sony quello era, invece di passare a 20, ecco che la K3 è riuscita a guadagnare in prestazioni rispetto alla K5, ma non su tutti i parametri. La K3II avrebbe potuto recuperare extra risolvenza per i casi necessari col pixel shifting...

Ma poi il popolo bue vede uno smartphone da 40 Mpx e allora una K3Ii da 20 non se la sarebbe comprata... non con Nikon che presentava la D7100 da 24,1!

Se adesso i cellulari utilizzano sensori da 1/1,7", che peraltro è già meglio di 1/2,4", considerato che la probabilità di ricercare la stampa 50x70 da una foto scattata sul cellulare è davvero marginale, perché invece di impiccarsi a fare foto finte da 40 Mpx non si fermano a 10 Mpx ma con una resa più usabile?

PS/ La piantassero con gli EXIF che - mi dicono - ormai essere editabili... :roll:
= ormai volendo gli EXIF stanno alla foto associata come una 131 Abarth Rally sta a una 131 Mirafiori CL 1300
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Buiografia

Messaggioda Valerio Ricciardi » dom mar 31, 2019 6:37 am

amodali ha scritto: la mia sintesi è che siamo lontani dal poter sostituire una fufu o un apecarro con uno smartphone, per il resto rimane un bell'oggetto da portare al seguito, non c'è dubbio, ma non per fare tutto quello che oggi una ml o reflex che sia ci consente


:miii: ...Mica mi starai dicendo che un cellulare figo NON è meglio di una Nikon D810 con davanti un apocromatico ????

:shock:

azz
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Buiografia

Messaggioda Valerio Ricciardi » dom mar 31, 2019 6:50 am

Ho letto la prova... non vi sentite un po' a casa?

Another point of criticism is the tele-camera’s autofocus system, which is much slower than on the main camera.
With the tele-cam engaged, the AF can take between one and two seconds to lock on.


:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Buiografia

Messaggioda b-rider-0047 » dom mar 31, 2019 8:33 am

La gente vuole sentire megapixel...
...Che le siano dati megapixel!

così il loro nuovo coso da 999 cucuzze con facebook whatsapp e mengade varie si impallerà ancora prima! E viaaaaaaa
Avatar utente
b-rider-0047
Azionista del forum
 
Messaggi: 3066
Iscritto il: mar lug 07, 2015 10:47 pm
Località: più o meno tra padova e venezia
 

Re: Buiografia

Messaggioda ntx » dom mar 31, 2019 10:47 am

amodali ha scritto:tutto vero, la mia sintesi è che siamo lontani dal poter sostituire una fufu o un apecarro con uno smartphone, per il resto rimane un bell'oggetto da portare al seguito, non c'è dubbio, ma non per fare tutto quello che oggi una ml o reflex che sia ci consente


Uhm... forse stiamo parlando di due cose diverse. Innanzitutto io stavo notando il fatto che mi trovo davanti situazioni di luce che bene o male "frequento" ma dove la distanza in eV fra ombre e luci *non è* quella che mi ritrovo io scattando con la reflex... e proprio in quei casi le ombre mi sembrano avere più rumore rispetto alle luci. Il mio sospetto è che il dato EXIF salvato sia quello relativo all'esposizione delle luci... la mia impressione è che il sistema intercetta le alte luci, le espone per il grigio medio e poi va a recuperare le ombre riducendo il gap dinamico.
Il RAW è messo uguale... fra l'altro il RAW è un RGGB e non un RYYB il che significa che si tratta di un RAW ricostruito - scelta comprensibile: lo hanno reso compatibile con i software di sviluppo.

Quando alla sostituzione di una full-frame o di una APS-C il discorso, secondo me, nemmeno si pone: questo smartphone conferma abbondantemente una sostituzione già avvenuta - come se non bastassero i dati di mercato a confermarlo, fra l'altro. Il comparto fotografico di questo smartphone va dal super-wide al medio tele al macro, e tutto per via ottica. Per una eventuale stampa A4 (8.5 megapixel circa necessari a 300 dpi) il ridimensionamento fa recuperare nitidezza (la risolvenza lineare viene più che dimezzata) e il rumore viene abbondantemente ridotto (oltre al fatto che a 300 dpi il rumore, per vedersi, deve essere veramente prorompente)... strada in discesa anche per l'uso su internet dove il tutto continua a migliorare.
Il tutto in un oggetto che si tiene in tasca e che ha una flessibilità d'uso che le "fotocamere serie" forse non avranno mai.

Valerio Ricciardi ha scritto:Ma poi il popolo bue vede uno smartphone da 40 Mpx e allora una K3Ii da 20 non se la sarebbe comprata... non con Nikon che presentava la D7100 da 24,1!


Il popolo bue (come lo chiami tu) ha abbandonato le DSLR quando gli smartphone nemmeno ci arrivavano ai megapixel dei sensori reflex. Gli smartphone degli ultimi 12 mesi sono i primi ad avere un numero di megapixel che pareggia o supera quello delle DSLR / ML.
Continuate a parlare della gente come se fossero un branco di imbecilli manipolati dal mercato quando la realtà è che la gente non ha avuto una giustificazione convincente al perchè deve portarsi appresso il catafalco di roba cui ti costringe una DSLR per fare le proprie foto. Il pixel-peeping non è una risposta poichè alla fine non ha riscontri pratici nella vita reale; è più che altro un problema per chi vive di seghe mentali e ha finito gli argomenti su cui farsele.
Non avendo risposte si sono adoperati con altro per fare foto... e talmente cieca è la supponenza di chi produce fotocamere che si sono fatti soffiare quasi tutto il mercato da sotto il culo. E abbiamo il coraggio di buttarla sul "c'hanno più megapixel" o sul "sono manipolati"? Maddai.

La domanda è: che cosa ottengo in più nel fare le mie foto che giustifica il portarmi appreso uno apparecchio fotografico dedicato e tutti i relativi oneri?
Bene, le risposte "da forum" sappiamo che riducono il mercato con percentuali a due cifre ogni anno. Servono altre risposte.

Valerio Ricciardi ha scritto:PS/ La piantassero con gli EXIF che - mi dicono - ormai essere editabili...


I dati EXIF sono nati editabili, sono sempre stati editabili e non sono mai stati non editabili. Se non volevano renderli editabili andavano firmati elettronicamente.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14274
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Buiografia

Messaggioda amodali » dom mar 31, 2019 1:45 pm

Valerio Ricciardi ha scritto:
amodali ha scritto: la mia sintesi è che siamo lontani dal poter sostituire una fufu o un apecarro con uno smartphone, per il resto rimane un bell'oggetto da portare al seguito, non c'è dubbio, ma non per fare tutto quello che oggi una ml o reflex che sia ci consente


:miii: ...Mica mi starai dicendo che un cellulare figo NON è meglio di una Nikon D810 con davanti un apocromatico ????

:shock:

azz
non è meglio neanche della mia Fuji x100 mark1 da 12 megapixel, almeno per come sono abituato io a guardare le foto
Avatar utente
amodali
Azionista del forum
 
Messaggi: 2742
Iscritto il: ven gen 15, 2016 11:56 am
Località: Roma
 

Re: Buiografia

Messaggioda amodali » dom mar 31, 2019 1:57 pm

ntx ha scritto:
amodali ha scritto:tutto vero, la mia sintesi è che siamo lontani dal poter sostituire una fufu o un apecarro con uno smartphone, per il resto rimane un bell'oggetto da portare al seguito, non c'è dubbio, ma non per fare tutto quello che oggi una ml o reflex che sia ci consente


Uhm... forse stiamo parlando di due cose diverse...


quel che intendo è che, nonostante io possegga un recentissimo Note9, sabato sarò in un palazzetto dove per ottenere scatti decenti dai 10-15 metri che normalmente, tranne rari casi, mi dividono dai tatami sarò costretto a portarmi la k1 col 70-200, col telefono non porterei a casa nulla di buono, neanche una fotina da pubblicare sul sito della federazione alla quale fornisco sempre alcuni scatti (a gratis, ovvio...), ti dirò di più, con la k3 ottengo buoni scatti ma a parità di condizioni di ripresa c'è, almeno per i miei gusti, troppo rumore.
è solo la mia opinione, in merito al fatturato worldwide delle DSLR non sposta il dato, corretto quel che dici, siamo probabilmente solo dei dinosauri.
Avatar utente
amodali
Azionista del forum
 
Messaggi: 2742
Iscritto il: ven gen 15, 2016 11:56 am
Località: Roma
 

Re: Buiografia

Messaggioda Valerio Ricciardi » dom mar 31, 2019 10:00 pm

ntx ha scritto: Quando alla sostituzione di una full-frame o di una APS-C il discorso, secondo me, nemmeno si pone: questo smartphone conferma abbondantemente una sostituzione già avvenuta - come se non bastassero i dati di mercato a confermarlo, fra l'altro. Il comparto fotografico di questo smartphone va dal super-wide al medio tele al macro, e tutto per via ottica. Per una eventuale stampa A4 (8.5 megapixel circa necessari a 300 dpi) il ridimensionamento fa recuperare nitidezza (la risolvenza lineare viene più che dimezzata) e il rumore viene abbondantemente ridotto (oltre al fatto che a 300 dpi il rumore, per vedersi, deve essere veramente prorompente)...


ntx ha scritto: la realtà è che la gente non ha avuto una giustificazione convincente al perchè deve portarsi appresso il catafalco di roba cui ti costringe una DSLR per fare le proprie foto. (...) Non avendo risposte si sono adoperati con altro per fare foto... e talmente cieca è la supponenza di chi produce fotocamere che si sono fatti soffiare quasi tutto il mercato da sotto il culo.


La realtà è che la fotografia digitale, banalizzando l'approccio all'immagine, togliendo progressivamente ogni tipo di difficoltà tecnica che si frapponesse fra chi pensa di fare una fotografia a qualcosa e una immagine soddisfacente, ha progressivamente fatto crollare l'alone di interesse che poteva circondare qualcosa che bene o male in qualche modo si doveva conquistare. Avevo già fatto il paragone con una funivia anche pressurizzata e riscaldata che per venti dollari ti portasse in vetta al Nanga Parbat, non mi pare il caso di ripeterlo.

Traduzione = la fotografia sta perdendo interesse nell'immaginario collettivo, e progressivamente sempre meno persone, per quel che gliene importa, saranno disponibili ad avere una fotocamera che non sia una delle millemila funzioni di un device che fa un po' di tutto, fra cui registrare audio, video e immagini. La fotografia, in quanto tale, globalmente, è in crisi. L'immagine è sempre più effimera, sempre più spesso un qualcosa che esaurisce la sua funzione appena condivisa.

Questo stesso tipo di fenomeno l'ho già visto, quasi trentacinque anni fa, accadere con l'alta fedeltà, negli anni fine '60-metà '80 uno dei due hobbies più ubiquitariamente diffusi ed oggi del tutto marginale, ridotto a piccola nicchia spesso solo di livello esoterico per pochi maniaci. Il crollo è iniziato con l'arrivo dei grooooossi radioregistratori stereo di ottima qualità audio, per un certo periodo anche molto ma molto ben costruiti (rammento uno Sharp che aveva una fattura, dei comandi meccanici e un livello di finitura impressionante, se fosse stata una fotocamera sarebbe stata un'Alpa).
Poi si è passati ad oggetti più leggeri e plasticosi, alla fine suonavano, poi son diventati ultraplasticosi e suonavano sempre peggio ma avevano lucette LED telecomandi e gadgets dei più svariati, hanno iniziato a barare sui dati di targa indicando la potenza in Watt PMPO, che ovviamente era una bufala, si son visti radiolonistereo col manico per portarle che pesavano solo qualche kg e dichiaravano prima 30+30, poi 50+50, poi 100+100 Watt (capirai, ci sarebbe voluto dentro tanto per cominciare un alimentatore che da solo pesava tre volte tutto l'oggetto) - mentre io a casa raggiungevo un livello sonoro un po' al limite della sopportabilità dei vicini, nei pieni orchestrali, con 3,5-6 W per canale al massimo - e molto rapidamente il mercato di quel genere di cose è crollato.
Avere a casa qualcosa che suonasse bene quel che volevi ascoltare, non interessava più.

Ogni cosa che produce un consumo di massa ha una parabola. Quella dell'alta fedeltà è ormai declinata del tutto, quella della fotografia è in pieno declino.

ntx ha scritto: La domanda è: che cosa ottengo in più nel fare le mie foto che giustifica il portarmi appreso uno apparecchio fotografico dedicato e tutti i relativi oneri? Bene, le risposte "da forum" sappiamo che riducono il mercato con percentuali a due cifre ogni anno. Servono altre risposte.


Se ritieni che i risultati di un eccellente telefono cellulare non giustifichino più il fatto di possedere una attrezzatura fotografica specializzata e dedicata, con l'investimento in termini di complessità, peso ingombri e costi che ciò comporta, non hai che da regolarti di conseguenza. Per quanto ti attiene.

Io frequento anche un forum in cui vi è una percentuale elevata di persone che si gratificano scattando con un banco ottico (sic), pellicole piane 4"x5" minimo, alcuni arrivano al 24x30 (cm) di negativo. Il loro piacere consiste nel costruirsi con inenarrabile lentezza una immagine straordinatriamente "manuale", personale, artigianale,

che invece oggi parrebbe abbia ormai senso realizzare solo facendo il minimo sforzo possibile ed usufruendo di ogni immaginabile e inimmaginabile aiuto tecnologico via hw e sw.

Pensa tu che pazzi. Non si arrendono al fatto evidente che il mercato ha sempre ragione, e se tu non legittimi in ogni tua scelta l'esistente e il suo trend sei un disadattato. Ah però. Bel pensiero unico... mi sento in un nuovo Rinascimento.
Bruno Bozzetto con Happy Betty ci aveva preso più di quanto già non pensassi. Aridateme Gaber... o almeno Leopardi

Dipinte in queste rive
Son dell'umana gente
Le magnifiche sorti e progressive.
Qui mira e qui ti specchia,
Secol superbo e sciocco,
Che il calle insino allora
Dal risorto pensier segnato innanti
Abbandonasti, e volti addietro i passi,
Del ritornar ti vanti,
E proceder il chiami.
Al tuo pargoleggiar gl'ingegni tutti,
Di cui lor sorte rea padre ti fece,
Vanno adulando, ancora
Ch'a ludibrio talora
T'abbian fra se. Non io
Con tal vergogna scenderò sotterra;
Ma il disprezzo piuttosto che si serra
Di te nel petto mio,
Mostrato avrò quanto si possa aperto:
Ben ch'io sappia che obblio
Preme chi troppo all'età propria increbbe.
Di questo mal, che teco
Mi fia comune, assai finor mi rido.
Libertà vai sognando, e servo a un tempo
Vuoi di novo il pensiero (...)


Arriverà anche in fotografia il primo che avrà il coraggio di gridare alla platea che la Corazzata Kotionkji è una cagata pazzesca ?

Volevo comprarmi una bicicletta a pedalata assistita, per poter non sudare (specie d'estate) e stancarmi troppo al ritorno di giri vari in centro, quando si tratta di risalire a Monteverde, che la faccenda è lunghina e bella ripida. Bé, ne ho provate svariate, e l'unico modo per essere aiutati a fare le salite, intendo aiutati, non portati di peso, è selezionare la posizione "sport" che indicherebbe un uso molto muscolare della faccenda...

...in condizioni più normali, se non ti ricordi di selezionare la posizione che castra al massimo l'intervento dell'assistenza elettrica alla pedalata, non si tratta di biciclette a pedalata assistita. Si tratta di ciclomotori elettrici, in cui invece di avere la manopola del gas, devi far finta di pedalare solo ruotando i pedali in avanti, senza applicare il minimo sforzo muscolare, e quella saetta su come una Vespa. Camminano COMPLETAMENTE DA SOLE e anche velocemente.
Perché le vendono come biciclette? A me non interessa far finta di stare in bicicletta, se voglio uno scooter... già ce 'ho, a ruote alte e benzina.
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Buiografia

Messaggioda ntx » lun apr 01, 2019 8:18 am

Valerio Ricciardi ha scritto:che invece oggi parrebbe abbia ormai senso realizzare solo facendo il minimo sforzo possibile ed usufruendo di ogni immaginabile e inimmaginabile aiuto tecnologico via hw e sw.

Pensa tu che pazzi. Non si arrendono al fatto evidente che il mercato ha sempre ragione, e se tu non legittimi in ogni tua scelta l'esistente e il suo trend sei un disadattato. Ah però. Bel pensiero unico... mi sento in un nuovo Rinascimento.


Sono pazzi e disadattati se bollano chi non fa come loro come ignoranti e/o incapaci.
Il discorso "la gente non sa più riconoscere la qualità" è di una arroganza e una stupidità ingiustificabile: dietro non ci vedo altro che l'interesse a voler conservare un alone di sapere mistico con cui darsi arie con la bassa plebe.
Quello che non si accetta è che qualcuno possa fare qualcosa meglio di te con meno sforzo di quello che fai tu. La qualità e la cultura non c'entrano nulla, è una questione di egocentrismo e invidia. Perchè nessun nuovo apparecchio fotografico impedisce a te di continuare ad ottenere immagini nella maniera che più gradisci... nemmeno quelli più nuovi e tecnologicamente avanzati, se adottati, te lo impediscono.

Tempo fa, ad esempio, non ero minimamente daccordo con te nel consigliare ad utente particolarmente bravo ad ottenere immagini del cielo notturno, il continuare ad usare una montatura rudimentale. Io gli consigliai di passare a montature più avanzate in modo da potersi dedicare maggiormente alla cura dell'immagine finale... poichè è quello il prodotto che desiderava ottenere, la fatica di contorno (che aveva già abbondantemente dimostrato di saper domare) non ha nessun valore aggiuntivo al prodotto finale.
Il prodotto è la foto, le pippe tecniche servono a farcire l'orgoglio ma non aggiungono nulla al prodotto. Se ci interessa ottenere foto non esiste alcuna innovazione o nuova funzionalità che possa privarci del piacere dell'ottenerla; si ampliano le possibilità per ottenere uno scatto ma non siamo tenuti a fruirne.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14274
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Buiografia

Messaggioda amodali » lun apr 01, 2019 8:59 am

non vi seguo più...
personalmente sarei ben contento di portarmi al seguito solo uno smartphone da 200gr in luogo di uno zaino da 4kg che costa almeno 4 volte il telefono, non mi sembra sia ancora possibile, tutto qui
domani lo sarà? vedremo, non capisco come obiettivi grandi come lo spioncino della porta possano ottenere prestazioni migliori delle attuali ma aspetto, il tempo ci dirà...
certo è che se dobbiamo finire così allora mi tengo le reflex :asd:
smartphone-camera-module.jpg
smartphone-camera-module.jpg (111.77 KiB) Osservato 498 volte
Avatar utente
amodali
Azionista del forum
 
Messaggi: 2742
Iscritto il: ven gen 15, 2016 11:56 am
Località: Roma
 

Re: Buiografia

Messaggioda Mauro » lun apr 01, 2019 9:35 am

Valerio Ricciardi ha scritto:
ntx ha scritto: A chi dice che c'è poco dettaglio ricordo che quello che guardate è il risultato di un pixel size che su sensore APS-C produrrebbe immagini da 341 megapixel... in pratica si tratta di quasi il quadruplo della risoluzione lineare della K-3.


Che già, quando è uscita, pagava un minimo pegno rispetto alla K5IIs agli alti ISO.
Poco. Ben poco. Ma siccome in quel momento dell'evoluzione tecnologica da 16,3 Mpx son voluti arrivare a 24,1 - perché il mercato quello voleva ed il sensore più globalmente avanzato disponibile sugli scaffali Sony quello era, invece di passare a 20, ecco che la K3 è riuscita a guadagnare in prestazioni rispetto alla K5, ma non su tutti i parametri. La K3II avrebbe potuto recuperare extra risolvenza per i casi necessari col pixel shifting...

Ma poi il popolo bue vede uno smartphone da 40 Mpx e allora una K3Ii da 20 non se la sarebbe comprata... non con Nikon che presentava la D7100 da 24,1!

Se adesso i cellulari utilizzano sensori da 1/1,7", che peraltro è già meglio di 1/2,4", considerato che la probabilità di ricercare la stampa 50x70 da una foto scattata sul cellulare è davvero marginale, perché invece di impiccarsi a fare foto finte da 40 Mpx non si fermano a 10 Mpx ma con una resa più usabile?

PS/ La piantassero con gli EXIF che - mi dicono - ormai essere editabili... :roll:
= ormai volendo gli EXIF stanno alla foto associata come una 131 Abarth Rally sta a una 131 Mirafiori CL 1300


Eppuro lo dovresti sapere che le pere non si confrontano con le mele.....faresti una gara di potenza tra una 1300 cc e una 2000 cc ?
prova a riscalare un file della K3 a 16 mpx e poi dimmi dove c'è meno rumore

e per i cellulari sono gia apparsi quelli che fanno binning di 4 con poca luce ......voler fermare la tecnologia è come voler fermare un torrente d'acqua con le mani
Ma poi, è proprio obbligatorio essere qualcuno?(Raffaello Mascetti)
c’entra come il culo e le quarant’ore
Siamo alle porte co' sassi.
Avatar utente
Mauro
   
 
Messaggi: 27892
Iscritto il: mer feb 13, 2008 10:58 pm
 

Re: Buiografia

Messaggioda Mauro » lun apr 01, 2019 9:42 am

Valerio Ricciardi ha scritto:La realtà è che la fotografia digitale, banalizzando l'approccio all'immagine, togliendo progressivamente ogni tipo di difficoltà tecnica che si frapponesse fra chi pensa di fare una fotografia a qualcosa e una immagine soddisfacente


eccallà è arrivata la ammissione che il rendere accessibile a tutti la possibilità di farsi le proprie foto , rende la propria competenza meno "misateriosa" e quindi meno interessante agli occhi dei più.....costringendoci a scendere dallo sgabello che ci elevava rispetto alla massa.....allora la tecnologia è cattiva
Ma poi, è proprio obbligatorio essere qualcuno?(Raffaello Mascetti)
c’entra come il culo e le quarant’ore
Siamo alle porte co' sassi.
Avatar utente
Mauro
   
 
Messaggi: 27892
Iscritto il: mer feb 13, 2008 10:58 pm
 

Re: Buiografia

Messaggioda Mauro » lun apr 01, 2019 9:46 am

ntx ha scritto:Il discorso "la gente non sa più riconoscere la qualità" è di una arroganza e una stupidità ingiustificabile: dietro non ci vedo altro che l'interesse a voler conservare un alone di sapere mistico con cui darsi arie con la bassa plebe.
Quello che non si accetta è che qualcuno possa fare qualcosa meglio di te con meno sforzo di quello che fai tu. La qualità e la cultura non c'entrano nulla, è una questione di egocentrismo e invidia. Perchè nessun nuovo apparecchio fotografico impedisce a te di continuare ad ottenere immagini nella maniera che più gradisci... nemmeno quelli più nuovi e tecnologicamente avanzati, se adottati, te lo impediscono.


ringrazio Gei per aver saputo mettere , molto meglio di me, in forma scritta anche il mio pensiero
Ma poi, è proprio obbligatorio essere qualcuno?(Raffaello Mascetti)
c’entra come il culo e le quarant’ore
Siamo alle porte co' sassi.
Avatar utente
Mauro
   
 
Messaggi: 27892
Iscritto il: mer feb 13, 2008 10:58 pm
 

PrecedenteProssimo

Torna a Novità tecniche e commerciali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite