Lo spostamento verso le ML si conferma strategia generale

Informazioni, novità , annunci, comunicati ufficiali.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda bel-ami » mer mar 06, 2019 9:13 am

unoqualsiasi ha scritto:Quando lo smartphone mi permetterà di fare quello che oggi fa una compatta ultrazoom da 200€ scarsi sarò d'accordo. Ovviamente dovrà conservare, dopo mezza giornata di utilizzo fotografico, energia sufficiente per un paio di telefonate. Ed a me non pare che questo si verificherà in un futuro prossimo.

Se guardiamo alle capacità di zoom, ancora ce ne vuole. Per la durata delle batterie sono più ottimista: ci sono tecnologie nuove che lasciano ben sperare.
Cazzone Ghettizzato matr. 1570
Visita il mio blog!: https://www.unoscattodistratto.com/
Scatterò una bella foto domani... or later
Avatar utente
bel-ami
Cazzone ghettizzato
 
Messaggi: 18554
Iscritto il: gio apr 23, 2009 5:43 pm
Località: Carovigno (BR)
Skype: bel-ami77
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda unoqualsiasi » mer mar 06, 2019 9:15 am

Già, saranno un'ottima scusa per mettere processori più potenti ed ancora più voraci degli attuali. Non mi pare che le attuali robuste batterie abbiano aumentato l'autonomia rispetto a 5 anni fa, anzi...
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30516
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Valerio Ricciardi » mer mar 06, 2019 9:18 am

ntx ha scritto: Occorre ingegno, tecnologia, rendere la vita facile


E questo prima fa esplodere la curiosità del mercato verso detta facilitazione e semplificazione delle azioni che servono a raggiungere qualcosa, un risultato di qualche tipo, la manifestazione di un hobby, poi appena la faccenda è arrivata a un livello adeguato di banalizzazione cala l'interesse, la cosa smette di essere smart, trendy, in o quello che vuoi, e viene messa da parte col relativo calo dei fatturati.

Già visto nell'alta fedeltà, con un nitore dell'evoluzione di quello che negli anni '70 era un mercato "must" per ogni giovane da tardoadolescente a pensionato cultore di musica attorno al quale giravano cifre impensabili oggi. E' rimasta la nicchia high end, gli amplificatori a mosfet, i finali esoterici per i ricconi ed i nerd maniaci. Da quello si passa a compound plasticosi con dentro tutto, che nemmeno si vendono tanto perché la massa si accontenta dei formati compressi.
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Valerio Ricciardi » mer mar 06, 2019 9:33 am

Mettiamo un servizio di droni ultraevoluti pagabili con una app dello smartphone semplicemente inquadrando un QR-Code, che per costi paragonabili a un fine settimana in una suite di un cinque stelle a Malindi... possano portare ogni turista in cima al Nanga Parbat.
Con elevatissimi livelli di sicurezza, pressurizzati etc etc.

Poi vediamo dopo qualche anno quanti ci tengono an andarci. Tanto, sta sempre là... :roll:
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda ntx » mer mar 06, 2019 10:47 am

Valerio Ricciardi ha scritto:E questo prima fa esplodere la curiosità del mercato verso detta facilitazione e semplificazione delle azioni che servono a raggiungere qualcosa, un risultato di qualche tipo, la manifestazione di un hobby, poi appena la faccenda è arrivata a un livello adeguato di banalizzazione cala l'interesse, la cosa smette di essere smart, trendy, in o quello che vuoi, e viene messa da parte col relativo calo dei fatturati.


Si, funziona così, perchè nessuno ti pagherà mai per grattarti gli zebedei.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14280
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda ChristianTN » mer mar 06, 2019 1:31 pm

unoqualsiasi ha scritto:Già, saranno un'ottima scusa per mettere processori più potenti ed ancora più voraci degli attuali. Non mi pare che le attuali robuste batterie abbiano aumentato l'autonomia rispetto a 5 anni fa, anzi...


cosa c'entra? 5 anni fa si andava in 3g o 2,5

quando si andava in 2g la batteria durava 10gg, ma cosa c'entra?
---------------------------------------------------------------------------------
Pentax K-5 + Da 18-55
Pentax: DA 55-300, A 50 f1,7
Extra: Sigma EX 70-200 f2,8 - Samsung/Pentax 100 f2,8 - Rubinar 500 f5,6
Avatar utente
ChristianTN
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 8226
Iscritto il: sab giu 18, 2011 10:02 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda unoqualsiasi » mer mar 06, 2019 2:48 pm

Leggiti bene quello che ho scritto in merito all'uso di un cellulare con le capacità di una fotocamera e poi ci arrivi. Ed a parte questo io non credo proprio che le maggiori necessità di energia di un telefono moderno dipendano dalla capacità della rete radiomobile, anzi... direi il contrario perchè un tempo i cellulari erano sempre li a cercare disperatamente i ponti radio al massimo della potenza. Oggi, con le app in background, un cellulare consuma energia anche quando a noi sembra in standby.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30516
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Enriko!! » mer mar 06, 2019 3:01 pm

Beh un cellulare che usa il 4G consuma molto di più di usarlo in 2G/HG..certo poi incide molto lo schermo e l'OS in generale, sul lato CPU in questi anni comunque hanno fatto un grosso lavoro di ottimizzazione dei consumi...
Il mio cellulare le giornate che uso praticamente solo il wifi da mattina a sera consumo si e no un 25-30% della batteria
MX - K20D
Pentax-M: 135mm 3,5 - 50mm 1,7 42mm 2,8 - F 300mm F4,5 Star - Tamron 17-50 2,8
Tamron SP 90mm Macro 2,5, 200mm 3,5 - Zeiss Jena 20mm 2,8
Panasonic G3, Olympus OMD EM1, EPL5 adattatore K
http://www.enricochiaretto.it
Avatar utente
Enriko!!
Azionista del forum
 
Messaggi: 2683
Iscritto il: mar feb 23, 2010 4:18 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda ChristianTN » mer mar 06, 2019 3:06 pm

che nei cell moderni ci siano app energivore che prima non vi erano è un discorso che nessuno può negare
ma che io sappia, usare una frequenza più alta vuol dire anche impiegare una maggiore potenza

Comunque, oggi si usano i cellulari per restare connessi ad internet, prima no, quindi non capisco proprio cosa c'entri confrontare con un passato dove vi erano abitudini diverse!
Mia madre ha un cell senza traffico dati, non manda sms, non fa foto e la batteria dura ancora 1 settimana
---------------------------------------------------------------------------------
Pentax K-5 + Da 18-55
Pentax: DA 55-300, A 50 f1,7
Extra: Sigma EX 70-200 f2,8 - Samsung/Pentax 100 f2,8 - Rubinar 500 f5,6
Avatar utente
ChristianTN
Ho fuso la tastiera...
 
Messaggi: 8226
Iscritto il: sab giu 18, 2011 10:02 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Valerio Ricciardi » mer mar 06, 2019 4:32 pm

ntx ha scritto: Si, funziona così, perché nessuno ti pagherà mai per grattarti gli zebedei.


Questo per chi non fa parte di coloro che debbono ogni giorno inventarsi qualcosa per restare competitivi sul mercato, implica forse l'obbligo morale di accelerare passivamente il proprio turnover di ogni tecnologia che compaia all'orizzonte della loro vita, saltando a pié pari da un fuoco di paglia all'altro, per evitare che qualche azienda possa restarci male?

Suggerisco di riascoltare
https://www.youtube.com/watch?v=YbmnaHe ... dio=1&t=89è
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Mauro » mer mar 06, 2019 4:41 pm

Valerio Ricciardi ha scritto:
ntx ha scritto: Si, funziona così, perché nessuno ti pagherà mai per grattarti gli zebedei.


Questo per chi non fa parte di coloro che debbono ogni giorno inventarsi qualcosa per restare competitivi sul mercato, implica forse l'obbligo morale di accelerare passivamente il proprio turnover di ogni tecnologia che compaia all'orizzonte della loro vita, saltando a pié pari da un fuoco di paglia all'altro, per evitare che qualche azienda possa restarci male?

Suggerisco di riascoltare
https://www.youtube.com/watch?v=YbmnaHe ... dio=1&t=89è


i dinosauri erano potentissimi ......ma trascurarono quei piccoli roditori sempre in movimento
Ma poi, è proprio obbligatorio essere qualcuno?(Raffaello Mascetti)
c’entra come il culo e le quarant’ore
Siamo alle porte co' sassi.
Avatar utente
Mauro
   
 
Messaggi: 27894
Iscritto il: mer feb 13, 2008 10:58 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Valerio Ricciardi » mer mar 06, 2019 4:55 pm

Ma noi non siamo dinosauri né roditori... io non ho nemmeno un'azione di una azienda quotata una.
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda giangi4 » mer mar 06, 2019 5:02 pm

io penso che avere la mente aperta verso le novità e aver la curiosità di conoscerle per poi poter scegliere anche grazie alla propria esperienza sia meglio che fare i vecchi e criticare a prescindere le novità sulla base di teoremi costruiti negli anni e che si utilizzano come muri a mascherare la propria paura al cambiamento e paradossalmente la paura di essere vecchi.
ma il mondo va avanti anche senza noi, si può scegliere di vivere nel passato fantasticando su ciò che non c'è più (dimenticando magari gli aspetti negativi) oppure si può decidere di guardare il nuovo, scoprire che c'è del bello anche nelle nuove 'mode' e goderne, perché la vita è una scoperta continua e rifiutare le novità tout court non è indice di saggezza ma di limitatezza
mai paura!
giangi4
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 963
Iscritto il: mar ago 04, 2009 9:57 am
Località: Treviso
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda ntx » mer mar 06, 2019 5:06 pm

Valerio Ricciardi ha scritto:Questo per chi non fa parte di coloro che debbono ogni giorno inventarsi qualcosa per restare competitivi sul mercato, implica forse l'obbligo morale di accelerare passivamente il proprio turnover di ogni tecnologia che compaia all'orizzonte della loro vita, saltando a pié pari da un fuoco di paglia all'altro, per evitare che qualche azienda possa restarci male?


Nel mio paesino c'è un forno. Conduzione famigliare.
Molti anni fa faceva il pane per quelle persone contate del paese.
Poi ha cominciato a fare paste e pagnotte varie rifornendo i bar.
Poi ha allargato la fornitura ad un maggior numero di bar.
Da qualche anno, il sabato sera, fa pizza d'asporto.
L'attività è tale che ci lavorano anche i figli ora.

Ma poteva accontentarsi di servire il paese (che ora, come tanti paesini in zona, è solo un dormitorio) e chiudere maledicendo extracomunitari e globalizzazione.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14280
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Lo spostamento verso le ML si conferma strategia general

Messaggioda Enriko!! » mer mar 06, 2019 5:08 pm

giangi4 ha scritto:io penso che avere la mente aperta verso le novità e aver la curiosità di conoscerle per poi poter scegliere anche grazie alla propria esperienza sia meglio che fare i vecchi e criticare a prescindere le novità sulla base di teoremi costruiti negli anni e che si utilizzano come muri a mascherare la propria paura al cambiamento e paradossalmente la paura di essere vecchi.
ma il mondo va avanti anche senza noi, si può scegliere di vivere nel passato fantasticando su ciò che non c'è più (dimenticando magari gli aspetti negativi) oppure si può decidere di guardare il nuovo, scoprire che c'è del bello anche nelle nuove 'mode' e goderne, perché la vita è una scoperta continua e rifiutare le novità tout court non è indice di saggezza ma di limitatezza


condivido


ntx ha scritto:
Valerio Ricciardi ha scritto:Questo per chi non fa parte di coloro che debbono ogni giorno inventarsi qualcosa per restare competitivi sul mercato, implica forse l'obbligo morale di accelerare passivamente il proprio turnover di ogni tecnologia che compaia all'orizzonte della loro vita, saltando a pié pari da un fuoco di paglia all'altro, per evitare che qualche azienda possa restarci male?


Nel mio paesino c'è un forno. Conduzione famigliare.
Molti anni fa faceva il pane per quelle persone contate del paese.
Poi ha cominciato a fare paste e pagnotte varie rifornendo i bar.
Poi ha allargato la fornitura ad un maggior numero di bar.
Da qualche anno, il sabato sera, fa pizza d'asporto.
L'attività è tale che ci lavorano anche i figli ora.

Ma poteva accontentarsi di servire il paese (che ora, come tanti paesini in zona, è solo un dormitorio) e chiudere maledicendo extracomunitari e globalizzazione.

Ciao
Jenner


Ma ormai esistono ancora lavori dove uno può permettersi di non aggiornarsi e tenersi aggiornato? forse si qualcuno, ma credo siano rarissimi...
MX - K20D
Pentax-M: 135mm 3,5 - 50mm 1,7 42mm 2,8 - F 300mm F4,5 Star - Tamron 17-50 2,8
Tamron SP 90mm Macro 2,5, 200mm 3,5 - Zeiss Jena 20mm 2,8
Panasonic G3, Olympus OMD EM1, EPL5 adattatore K
http://www.enricochiaretto.it
Avatar utente
Enriko!!
Azionista del forum
 
Messaggi: 2683
Iscritto il: mar feb 23, 2010 4:18 pm
 

PrecedenteProssimo

Torna a Novità tecniche e commerciali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: twistdh e 5 ospiti