Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio)

Storia, collezionismo e curiosità del mondo Pentax e della fotografia in generale.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda bel-ami » gio nov 16, 2017 9:01 pm

b-rider-0047 ha scritto:
fanagot ha scritto:Quack!!!!!111!!!!1!!!!111!!


mia bisnonna Jolanda è nata il giorno 11/11/1911 ed ha avuto 11 figli
giuro!

Questa è Quack!
Cazzone Ghettizzato matr. 1570
Visita il mio blog!: https://www.unoscattodistratto.com/
Scatterò una bella foto domani... or later
Avatar utente
bel-ami
Cazzone ghettizzato
 
Messaggi: 18593
Iscritto il: gio apr 23, 2009 5:43 pm
Località: Carovigno (BR)
Skype: bel-ami77
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda Alqua » gio nov 16, 2017 9:16 pm

xyennio ha scritto:C’ho pensato, è vero che ogni oggetto è potenzialmente un opera d’arte ma deve essere creato da qualcuno o qualcosa ( una AI ad es. in un lontano futuro ) una pietra grezza perde la definizione di “opera” . Se l’oggetto creato non è dichiarato opera d’arte nemmeno dall’autore ( e da nessun altro ) resta un oggetto funzionale ( o meno ) con una molto trascurabile possibilità di diventare arte in futuro, diciamo che neanche potenzialmente lo è. Un oggetto creato in cui l’autore o almeno una persona anche se non l’autore lo dichiari opera d’arte assume la possibilità che essa lo divenga, ma non essendo stata condivisa ancora da nessuno questa condizione a mio parere fa rimanere quell’oggetto una potenziale opera d’arte. Dico questo perché sono d’accordo con Alqua nel voler incoraggiare chiunque a proporre opere che abbiano funzione di arte, e anche nel volere fornire una definizione “oggettiva” non sottoposta al giudizio del “gusto” per sua natura poco incline ad essere quantificabile o peggio ancora al mercato, ma il mio corollario “ almeno un’altra persona “ propone l’obbligo della condivisione proprietà necessaria e auspicabile dell’arte, quindi quando due persone si mettono d’accordo sul fatto che un oggetto è un opera d’arte ( oggetto per dire ma anche musica teatro ecc ecc ) e come se una comunità ( sia pure piccola :asd: ) prendesse atto di cosa è quel che ha difronte



Niente volevo aggiungere altre due pagine a questa discussione, cosi vi mangiate i pop corn :asd:


Alqua il rischio ban per noi due inizia a salire lo sai questo vero?

Non posso che essere contento di questa tua posizione :ook:
E così siamo in due anche a dare qualche chance di condivisione a questa mia definizione; come nella tua variante relativa alla definizione di arte :asd:

Riaccenno solo al problema (in pratica, anche, se si vuole) di togliere: "almeno una persona" dalla mia definizione.
Come avevo osservato, ci sono, (certamente) rari, casi in cui il potenziale artista che vorrebbe giudicare arte una sua opera è davvero solo in questa convinzione (neppure un parente o un amico che lo appoggino), e se neppure lui può dichiarare arte questa sua opera, rischia la disperazione più di quanto non la rischierebbe se avesse invece la facoltà di dichiarare, anche almeno lui solo, 'arte' quella sua opera.
Per alcuni il fatto di creare qualcosa di proprio che esprima la loro visione, i loro sentimenti, le loro intuzioni, a cui tengono molto, è assolutamente vitale, e se a questo qualcosa non viene riconosciuto alcun valore da nessuno, rischiano di perdere interesse per quel loro lavoro a cui tengono tanto (magari, distruggendolo), o addirittura per la propria vita e quella loro opera perde la possibilità di essere valutata in un'altra epoca e da altre mentalità, e questo, personalmente, mi spiacerebbe.

Mi auguro solamente, a proposito della tua considerazione finale, che quell'eventuale conclusione sia basata sul regolamento del forum, che, ad essere sincero, non mi sembra sia stato violato, né da me né da te... :roll:
Qualsiasi cosa che sia considerata arte da almeno una persona, o anche due, si può considerare arte.
Corollario 0: la decisione in merito al grado di qualità artistica va stabilita sulla sola base dei giudizi relativi al contenuto dell'opera
Corollario 1: in qualsiasi foto ci può essere qualcosa di interessante
Corollario 2: non c'è mai 'niente da fotografare'

[K-30, KP, 100 D-FA macro WR, 18-135 WR, 18-55 WR, serie M 50 f2, 55-300 DA ED, Samyang 14mm]
https://www.flickr.com/photos/69740546@N03/
ev. 500px: cercare alberto quagliaroli
Avatar utente
Alqua
Azionista del forum
 
Messaggi: 3015
Iscritto il: gio set 19, 2013 4:05 pm
Località: Piacenza
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda giangi4 » gio nov 16, 2017 10:51 pm

ti ho chiesto una è una sola cosa che non è artistica e non mi rispondi o meglio rispondi come uno scolaro che non sapendo la risposta ad una domanda, dice che la risposta è banale.
per quanto mi riguarda la tua non è una definizione, ma solo una descrizione di ciò che potrebbe essere artistico, e sempre per me equivale a dire che tutto al mondo potrebbe essere artistico, il che non definisce niente, stabilisce solo una possibilità.
mai paura!
giangi4
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 963
Iscritto il: mar ago 04, 2009 9:57 am
Località: Treviso
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda fanagot » gio nov 16, 2017 11:35 pm

b-rider-0047 ha scritto:
fanagot ha scritto:Quack!!!!!111!!!!1!!!!111!!


mia bisnonna Jolanda è nata il giorno 11/11/1911 ed ha avuto 11 figli
giuro!

La mia nipotina è nata il 5/5/05, ma non ti so dire se avrà 5 figli
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 29998
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda Alqua » ven nov 17, 2017 7:36 am

giangi4 ha scritto:ti ho chiesto una è una sola cosa che non è artistica e non mi rispondi o meglio rispondi come uno scolaro che non sapendo la risposta ad una domanda, dice che la risposta è banale.
per quanto mi riguarda la tua non è una definizione, ma solo una descrizione di ciò che potrebbe essere artistico, e sempre per me equivale a dire che tutto al mondo potrebbe essere artistico, il che non definisce niente, stabilisce solo una possibilità.

se vuoi un solo esempio, e ti basta, secondo la mia definizione, e a quanto mi consta in questo momento, il laccio della mia scarpa destra (che sto usando) non è arte.
A me pare che ogni definizione stabilisca almeno una possibilità.
Se uno guarda o ha esperienza diretta di qualcosa e vuole stabilire se è o non è arte, la mia definizione gli permette di farlo secondo un determinato criterio.
Qualsiasi cosa che sia considerata arte da almeno una persona, o anche due, si può considerare arte.
Corollario 0: la decisione in merito al grado di qualità artistica va stabilita sulla sola base dei giudizi relativi al contenuto dell'opera
Corollario 1: in qualsiasi foto ci può essere qualcosa di interessante
Corollario 2: non c'è mai 'niente da fotografare'

[K-30, KP, 100 D-FA macro WR, 18-135 WR, 18-55 WR, serie M 50 f2, 55-300 DA ED, Samyang 14mm]
https://www.flickr.com/photos/69740546@N03/
ev. 500px: cercare alberto quagliaroli
Avatar utente
Alqua
Azionista del forum
 
Messaggi: 3015
Iscritto il: gio set 19, 2013 4:05 pm
Località: Piacenza
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda giangi4 » ven nov 17, 2017 8:02 am

allora basta che io ti dica che il tuo laccio è artistico ed ecco che pure quello passa dalla maglia.
però prima di tutto bisognerebbe definire cosa è un laccio: io dico che un laccio è tutto ciò che una (o più persone) pensa che sia un laccio.
Chissà perché sui dizionari non trovo questa definizione!
Anzi sai che bello se per ogni parola su un dizionario si utilizzasse lo stesso criterio?!?!?!
Utilissimo!
mai paura!
giangi4
Postofilo forsennato
 
Messaggi: 963
Iscritto il: mar ago 04, 2009 9:57 am
Località: Treviso
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda unoqualsiasi » ven nov 17, 2017 8:09 am

:rotfl: :rotfl:
:ook: :ook:
:cincin: :cincin:
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30658
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda Alqua » ven nov 17, 2017 8:33 am

giangi4 ha scritto:allora basta che io ti dica che il tuo laccio è artistico ed ecco che pure quello passa dalla maglia.
però prima di tutto bisognerebbe definire cosa è un laccio: io dico che un laccio è tutto ciò che una (o più persone) pensa che sia un laccio.
Chissà perché sui dizionari non trovo questa definizione!
Anzi sai che bello se per ogni parola su un dizionario si utilizzasse lo stesso criterio?!?!?!
Utilissimo!

se non ne fai esperienza diretta rischi di parlare di qualcosa che non conosci, non ha mai visto, né toccato, né sperimentato... Ed io mi ritengo in diritto di non aver fiducia della tua affermazione.
I problemi di ermeneutica, per esempio cosa significa una parola o un'altra, affliggono purtroppo ogni singola cosa che diciamo, e, ovviamente qualsiasi definizione di arte o di qualcos'altro.
Qualsiasi cosa che sia considerata arte da almeno una persona, o anche due, si può considerare arte.
Corollario 0: la decisione in merito al grado di qualità artistica va stabilita sulla sola base dei giudizi relativi al contenuto dell'opera
Corollario 1: in qualsiasi foto ci può essere qualcosa di interessante
Corollario 2: non c'è mai 'niente da fotografare'

[K-30, KP, 100 D-FA macro WR, 18-135 WR, 18-55 WR, serie M 50 f2, 55-300 DA ED, Samyang 14mm]
https://www.flickr.com/photos/69740546@N03/
ev. 500px: cercare alberto quagliaroli
Avatar utente
Alqua
Azionista del forum
 
Messaggi: 3015
Iscritto il: gio set 19, 2013 4:05 pm
Località: Piacenza
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda elerum » ven nov 17, 2017 8:38 am

Ma andate fuori a fotografare e fare quack quack no eh ?!?! :devil115:
Michele
Vivi & ricorda con il cuore & pensa alla morte come se domani verrà,
la logica di porterà da A a B ma l'immaginazione ti porterà dappertutto
"Zac"
« debolezza è potenza & forza è niente.
Quando l'uomo nasce è debole e duttile, quando muore è forte e rigido, così come l'albero: mentre cresce è tenero e flessibile, e quando è duro e secco, muore. Rigidità e forza sono compagne della morte, debolezza e flessibilità esprimono la freschezza dell'esistenza. »
(Lo Stalker)
Avatar utente
elerum
Azionista del forum
 
Messaggi: 4824
Iscritto il: mar dic 21, 2010 9:32 pm
Località: meneghino d'importazione
Skype: elerum
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda unoqualsiasi » ven nov 17, 2017 8:40 am

Alqua, è un laccio di scarpa! Forse solo un boscimane non ha esperienza di un laccio di scarpa. Smettila di cercare di arrampicarti su degli specchi ben lubrificati che stai facendo ridere i polli. Lo dico per te.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30658
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda unoqualsiasi » ven nov 17, 2017 8:40 am

elerum ha scritto:Ma andate fuori a fotografare e fare quack quack no eh ?!?! :devil115:


Oggi pomeriggio, forse.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30658
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda elerum » ven nov 17, 2017 8:43 am

unoqualsiasi ha scritto:
elerum ha scritto:Ma andate fuori a fotografare e fare quack quack no eh ?!?! :devil115:


Oggi pomeriggio, forse.

:teach: Solo se vai qui : via Savona angolo Montevideo , Milano verso le 18 :wink:
Ultima modifica di elerum il ven nov 17, 2017 8:44 am, modificato 1 volta in totale.
Michele
Vivi & ricorda con il cuore & pensa alla morte come se domani verrà,
la logica di porterà da A a B ma l'immaginazione ti porterà dappertutto
"Zac"
« debolezza è potenza & forza è niente.
Quando l'uomo nasce è debole e duttile, quando muore è forte e rigido, così come l'albero: mentre cresce è tenero e flessibile, e quando è duro e secco, muore. Rigidità e forza sono compagne della morte, debolezza e flessibilità esprimono la freschezza dell'esistenza. »
(Lo Stalker)
Avatar utente
elerum
Azionista del forum
 
Messaggi: 4824
Iscritto il: mar dic 21, 2010 9:32 pm
Località: meneghino d'importazione
Skype: elerum
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda bel-ami » ven nov 17, 2017 8:44 am

unoqualsiasi ha scritto:
elerum ha scritto:Ma andate fuori a fotografare e fare quack quack no eh ?!?! :devil115:


Oggi pomeriggio, forse.

Cornutoni?
Io invece già che ci sono faccio due scatti a vuoto per evitare che le lamelle dell'otturatore si incollino tra loro.
Cazzone Ghettizzato matr. 1570
Visita il mio blog!: https://www.unoscattodistratto.com/
Scatterò una bella foto domani... or later
Avatar utente
bel-ami
Cazzone ghettizzato
 
Messaggi: 18593
Iscritto il: gio apr 23, 2009 5:43 pm
Località: Carovigno (BR)
Skype: bel-ami77
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda xyennio » ven nov 17, 2017 9:45 am

bel-ami ha scritto:
unoqualsiasi ha scritto:
elerum ha scritto:Ma andate fuori a fotografare e fare quack quack no eh ?!?! :devil115:


Oggi pomeriggio, forse.

Cornutoni?
Io invece già che ci sono faccio due scatti a vuoto per evitare che le lamelle dell'otturatore si incollino tra loro.


Fatti i selfie, il soggetto è a portata di scatto, se li posti qui ci pensiamo io e Alqua a dire che sono arte :asd:
pentax-K5, S. 10-20; P. 17-70; K135; T. 70-200 2.8; P M50 1.7; Manfrotto MT294A3 + 496RC2
Metz 52 AF1 ( D'Ettorre ); Yongnuo 460II, ammenicoli vari

Immagine

mio sito
Pentaxiani siculi
Flickr
Avatar utente
xyennio
Azionista del forum
 
Messaggi: 4795
Iscritto il: dom feb 13, 2011 5:21 pm
Località: Palermo
 

Re: Reinventò la fotografia di moda (come stile e linguaggio

Messaggioda unoqualsiasi » ven nov 17, 2017 9:50 am

bel-ami ha scritto:
unoqualsiasi ha scritto:
elerum ha scritto:Ma andate fuori a fotografare e fare quack quack no eh ?!?! :devil115:


Oggi pomeriggio, forse.

Cornutoni?
Io invece già che ci sono faccio due scatti a vuoto per evitare che le lamelle dell'otturatore si incollino tra loro.


No, oggi no. Pensavo piuttosto a qualcosa come "scarpe con i lacci".
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30658
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

PrecedenteProssimo

Torna a Storia e collezionismo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite