Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Per gli amanti della pellicola in qualsiasi formato.

Moderatori: maxofrome, Enrico, Mauro, old_kappa, Buster

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda Valerio Ricciardi » sab giu 02, 2018 9:09 am

zerop ha scritto: mi ha stupito quanto cambio io quando sono davanti alla analogica piuttosto che alla digitale. Penso di più, mi guardo bene la composizione, sto molto più attento e solo quando sono pronto scatto. Anche nella digitale si dovrebbe fare cosi, ma non lo facevo.


E' tutta lì la differenza. Il costo pressoché nullo del singolo scatto (non di una stampa, solo dell'atto di scattare) è spesso, non sempre, estremamente diseducativo, ma ciò non è colpa del mezzo bensì del fotografo.
Il digitale pare stimolare e strizzare l'occhio alla pigrizia. Ma è l'utente che approfitta del digitale per valutare meno ciò che lo circonda PRIMA di scattare. Tanto con PS bene o male recuperi certe m...

Quasi nessuno porta più al polso un orologio, perché tutti hanno un cellulare che ha anche la funzione orologio.
Per tirar fuori dalla tasca un cellulare e accendere il display ci vuole più tempo di quel che serve per alzare un braccio e ruotare un poco il polso.
E moltissimi orologi da polso quasi non si sentono addosso tanto son piccoli, sottili e confortevoli.
Perciò non possiamo prendercela con la funzionalità di un telefono che volendo ti dice anche l'ora, ma con la pigrizia di chi risparmia anche il gesto di allacciare un cinturino la mattina.
Valerio Ricciardi
dottor Divago
 
Messaggi: 13293
Iscritto il: mer feb 20, 2008 1:23 pm
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda emmefanatico » sab giu 02, 2018 5:35 pm

Valerio Ricciardi ha scritto:Per tirar fuori dalla tasca un cellulare e accendere il display ci vuole più tempo di quel che serve per alzare un braccio e ruotare un poco il polso.
E moltissimi orologi da polso quasi non si sentono addosso tanto son piccoli, sottili e confortevoli.
Perciò non possiamo prendercela con la funzionalità di un telefono che volendo ti dice anche l'ora, ma con la pigrizia di chi risparmia anche il gesto di allacciare un cinturino la mattina.


...a me l'orologio dà fastidio quando lavoro, sia che lo metta a sinistra (è peso in più nello smanicamento) sia a destra (è peso in più nel tirare l'arco), sia che sia leggero (stringe il polso/i tendini).

E se "Per tirar fuori dalla tasca un cellulare e accendere il display ci vuole più tempo" allora non è pigrizia :facciac: :asd:
Mattoncino-panda e Bat-camera
Avatar utente
emmefanatico
Azionista del forum
 
Messaggi: 4319
Iscritto il: ven gen 16, 2015 11:48 am
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda unoqualsiasi » sab giu 02, 2018 5:42 pm

Io posso uscire di casa nudo tranne che per l'orologio al polso. E se non ho l'orologio al polso provo più disagio che se fossi nudo.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30452
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda ntx » dom giu 03, 2018 10:32 am

Valerio Ricciardi ha scritto:E' tutta lì la differenza. Il costo pressoché nullo del singolo scatto (non di una stampa, solo dell'atto di scattare) è spesso, non sempre, estremamente diseducativo, ma ciò non è colpa del mezzo bensì del fotografo.
Il digitale pare stimolare e strizzare l'occhio alla pigrizia. Ma è l'utente che approfitta del digitale per valutare meno ciò che lo circonda PRIMA di scattare. Tanto con PS bene o male recuperi certe m...


Questo tuo intervento mi ha fatto notare come, parecchi anni fa, la gita di un pomeriggio mi faceva fare 8/10 scatti a pellicola... mentre oggi, con la digitale, mi colloco fra 0 e 4 scatti. Ovviamente ho passato anche giornate in cui, per eventi sportivi - ad esempio, tornavo con oltre un migliaio di scatti...
Personalmente sono strafelice del fatto che ogni fase di apprendimento fotografico oggi sia gratuita: se non lo fosse le mie capacità sarebbero nettamente inferiori.

Valerio Ricciardi ha scritto:Quasi nessuno porta più al polso un orologio, perché tutti hanno un cellulare che ha anche la funzione orologio.[...]


La radiosveglia suona alle 6:15 e mostra l'orario. Scendo, faccio colazione e ho davanti 2 orologi. Prendo l'auto per andare in ufficio è ho l'orario sul computer di bordo e in 3 insegne con display lungo il percorso. Arrivo in ufficio e timbro sul marcatempo (che ha l'orario); lavorando da programmatore, sto 9 ore davanti ad un PC sul quale - angolo in basso a dx - ho l'orario. Torno a casa la sera sempre con la stessa auto di prima (che ha l'orario su computer di bordo). Ceno nella stanza dove ho sempre 2 orologi e poi, se tutto è nella norma, lavoro un'altra ora e mezza con il PC (dove ho l'orario in basso a dx)... quando si fa ora di andare a dormire c'è la radio sveglia che mi rammenta che ore sono.
Ora vienimi a dire che ho bisogno di un orologio al polso per sapere che ore sono o che devo prendere lo smartphone! :P
Non porto più l'orologio (lo portavo molti anni fa) e attualmente lo ritengo esclusivamente un indumento. Indumento che non porto, come la cravatta.

Ciao
Jenner
ntx
Tetratricoctomo
 
Messaggi: 14191
Iscritto il: gio mag 07, 2009 7:55 am
Località: Bassa romagnola
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda fanagot » dom giu 03, 2018 11:32 am

Pensa che io, anche davanti al PC, guardo l'ora sul polso :confuso:
Mancano molte foto di obiettivi che TU magari hai. Controlla nell'archivio e provvedi! Immagine
Avatar utente
fanagot
Non ho ancora svaccato abbastanza?
 
Messaggi: 29841
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:14 am
Località: Paperopoli
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda unoqualsiasi » dom giu 03, 2018 12:22 pm

fanagot ha scritto:Pensa che io, anche davanti al PC, guardo l'ora sul polso :confuso:


Siamo in due. Se poi non sono al pc rarissimamente ho altri orologi, oltre quello al polso, a portata visiva.
Avatar utente
unoqualsiasi
   
 
Messaggi: 30452
Iscritto il: mar feb 07, 2012 6:34 pm
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda ziofrancotto » dom giu 03, 2018 2:10 pm

Io non vivo senza oriolo.
Pentax ME K55/1.8 K135/2.5 D-FA 100 WR

il mio 500px
Avatar utente
ziofrancotto
Azionista del forum
 
Messaggi: 4744
Iscritto il: gio apr 14, 2011 6:22 pm
Località: San Donato Milanese
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda inge26665 » sab giu 09, 2018 3:02 pm

Io non vivo senza le mie 103 reflex a pellicola.
… che poi, l'unica che uso veramente, ultimamente, è la Kiev 60 con i suoi meravigliosi russi e tedeschi dell'est.
K-S1 - Sigma 10 - 20 f.4 - DA 16-45 f.4 - Sigma 18-250 HSM - Sigma 20 f.1.8 - F 28 f. 2,8 - FA 50 f. 1,7 - F 35-135 - F 70-210 - FA 100 f.3.5 macro - Sigma 135-400 APO
K200d - Tamron 18 - 250 - DA 18 - 55 II - F 50 f.1.7 - FA 80 - 200 (4.7-5.6) - FA 28-200
Z1p - FA-J 18-35 - FA 28-70 f. 4 - Tamron SP 70 - 210 f.3.5 - FA 80-320 - Novoflex 400 f. 5,6 - Pentacon MC 500 f. 5.6 - Rubinar 1000 f. 10
Avatar utente
inge26665
Azionista del forum
 
Messaggi: 4831
Iscritto il: dom set 04, 2011 2:48 pm
Località: Pontecchio Marconi
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda oizirbaf » mar giu 12, 2018 4:33 pm

:cool2: Praktica MTL 5b per sempre!!! Alle volte gli otturatori si guastano ... ma finchè va è una grande macchina, nel suo genere anche comoda nell'utilizzo, poi con l'attacco a vite si può montarci davvero di tutto. Ho una K20 digitale, ottima macchina, e tante fotocamere a pellicola, (ho la scimmia), il digitale è pratico e veloce ma non rieco a trovarlo divertente, quelle poche foto che faccio sono per divertirmi. Quindi ... Takumar sulla Praktica, CZJ sulla Spotmatic ... chissà poi perchè :?: qualche russo per l'insalata russa e via con la pellicola.
Avatar utente
oizirbaf
Dito seduto
 
Messaggi: 2175
Iscritto il: lun apr 07, 2008 1:35 pm
Località: Roma
 

Re: Meccanica ti amo - ritorno dal futuro

Messaggioda inge26665 » mer giu 13, 2018 8:28 am

La MTL 5b è stata la seconda fotocamera a vite che ho preso, dopo la Fujica ST705W, altra grande macchina.
La usavo come secondo corpo, la prima con le dia a colori, la seconda per il BN: nessuna delle due mi ha mai tradito, neppure gli esposimetri, e sono ancora entrambe funzionanti (ma, ahimè, non più usate).
K-S1 - Sigma 10 - 20 f.4 - DA 16-45 f.4 - Sigma 18-250 HSM - Sigma 20 f.1.8 - F 28 f. 2,8 - FA 50 f. 1,7 - F 35-135 - F 70-210 - FA 100 f.3.5 macro - Sigma 135-400 APO
K200d - Tamron 18 - 250 - DA 18 - 55 II - F 50 f.1.7 - FA 80 - 200 (4.7-5.6) - FA 28-200
Z1p - FA-J 18-35 - FA 28-70 f. 4 - Tamron SP 70 - 210 f.3.5 - FA 80-320 - Novoflex 400 f. 5,6 - Pentacon MC 500 f. 5.6 - Rubinar 1000 f. 10
Avatar utente
inge26665
Azionista del forum
 
Messaggi: 4831
Iscritto il: dom set 04, 2011 2:48 pm
Località: Pontecchio Marconi
 

Precedente

Torna a Mondo pellicola

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite